Sicurezza Mobile

Sospensione del conto Intesa Sanpaolo: nuovo tentativo di truffa tramite SMS

Continuano in questo periodo alcune truffe tramite SMS ai danni di clienti, tentativi di phishing che chiamano in causa istituti di credito come Intesa Sanpaolo per ottenere illecitamente dati sensibili dei correntisti.

Una recente truffa è stata inviata da un falso servizio clienti di Intesa Sanpaolo e invita chi riceve il messaggio ad aggiornare alcuni dati del proprio conto attivo per evitarne la sospensione.

Chiaramente, il link non appartiene al network ufficiale di Intesa Sanpaolo e l’istituto di credito in questione non è assolutamente legato al tentativo di phishing messo in atto in questi giorni.

Per conoscere le novità degli operatori di telefonia, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb per essere sempre informati sul mondo della telefonia mobile.

Ecco l’SMS inviato ad alcuni clienti: “Gentile Cliente INTESASANPAOLO Stiamo provvedendo a sospendere i servizi sulle sue utenze Conto online per mancato aggiornamento Per evitare Accedi su link…”

Come sempre, un indizio per iniziare a percepire se il messaggio ricevuto può essere configurabile come tentativo di phishing è dato dal contenuto del messaggio stesso, che in questo caso non presenta alcuna punteggiatura e risulta carente nelle motivazioni e nelle istruzioni. Inoltre, il link che si invita a cliccare risulta evidentemente estraneo a Intesa Sanpaolo.

Si evidenzia che l’azienda stessa ha dedicato una pagina del suo sito ufficiale a tali tentativi di frode e agli strumenti per evitare di cadere nelle trappole del phishing, smishing o vishing, con cui alcuni truffatori cercano di carpire informazioni riservate e sensibili.

Intesa Sanpaolo ha quindi evidenziato i suoi canali ufficiali con i quali comunica informazioni o aggiornamenti ai suoi clienti: mail, SMS o telefonate provenienti da numeri diversi da quelli elencati potrebbero dunque rientrare in un tentativo di phishing o in una comunicazione comunque non ufficiale.

In generale, si ricorda che la precauzione principale in questi casi sta proprio nel conoscere e riconoscere gli strumenti di contatto del proprio istituto di credito. In caso di dubbio, ad esempio quando il messaggio risulta abbastanza verosimile, si consiglia sempre di contattare l’azienda per conoscere la veridicità della comunicazione.

In ogni caso, si sconsiglia sempre di aprire i link ricevuti se gli stessi non sembrano rimandare a un sito o a una pagina ufficiale e si ricorda che spesso già dal nome del mittente della comunicazione si può iniziare a comprendere se la stessa sia ufficiale o meno.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button