Approvato Piano Scuola per il Digitale: 400 milioni di euro per la banda ultralarga


Oltre 400 milioni di euro per potenziare la connettività delle scuole portando negli istituti la banda ultralarga. Li prevede il Piano Scuola approvato nella riunione odierna del Comitato nazionale per la Banda Ultralarga che si è svolta alla presenza anche della Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina.

L’obiettivo del Piano è garantire rapidamente una connessione veloce (velocità a 1 Gbit con 100 Mbits di banda garantita) all’81,4% dei plessi scolastici, quelli del primo e secondo ciclo, per un totale di 32.213 edifici. Previsti anche voucher per le famiglie: fino a 500 euro, in base all’Isee, per connessioni veloci, pc e tablet.

TIM MIUR

Lucia Azzolina, Ministra dell’Istruzione, ha dichiarato: ​​​​​​​”L’approvazione del Piano rappresenta un’importante accelerazione. Abbiamo aumentato gli investimenti previsti portandoli dagli iniziali 200 milioni a oltre 400. Li abbiamo raddoppiati. Con i fondi aggiuntivi delle Regioni e altre economie di spesa puntiamo a raggiungere progressivamente il 100% degli edifici scolastici. Ringrazio il Ministro dello Sviluppo Economico, Stefano Patuanelli, la Sottosegretaria al Mise, Mirella Liuzzi, e la Ministra per l’Innovazione tecnologica e la digitalizzazione, Paola Pisano, per la collaborazione e per aver messo la scuola al centro delle attività del Comitato, recuperando velocemente ritardi che si sono accumulati nel corso degli anni. Ringrazio poi le Regioni che gestiranno queste risorse e lavoreranno con noi per attuare il Piano. Vogliamo digitalizzare la scuola e farlo in fretta“.

I 400430897 euro del Piano Scuola serviranno per coprire i costi strutturali per portare la banda ultralarga nelle istituzioni scolastiche e per coprire i costi di connettività per 5 anni.

I voucher per le famiglie saranno, invece, di due tipologie: un contributo massimo da 200 euro per connessioni veloci e un contributo massimo da 500 euro (per Isee, Indicatori della situazione economica equivalente sotto i 20mila euro) per connessioni veloci e per l’acquisto di tablet e pc.

Comunicato Stampa 1

Il Sottosegretario allo Sviluppo Economico Mirella Liuzzi ha partecipato oggi 5 Maggio 2020, in videoconferenza, alla riunione del Cobul, nel corso della quale è stato dato il via libera a una rimodulazione del piano bando ultralarga per favorire la connettività di imprese, famiglia e scuole in questa fase emergenziale.

Liuzzi ha dichiarato: “Oggi diamo una spinta decisiva al piano banda ultralarga con una rimodulazione delle risorse disponibili per rispondere alla sfida emergenziale. Un risultato raggiunto grazie all’impulso del Ministro Stefano Patuanelli e che prevede un importante stimolo a sostegno del tessuto produttivo del Paese con i voucher per la connettività per le imprese”.

Sono stati previsti oltre 400 milioni di euro per il collegamento di oltre 32000 plessi scolastici a 1 giga in tutta Italia, con l’avvio dei bandi previsto a Giugno 2020 e le prime attivazioni già a partire da settembre 2020.

Sbloccati, inoltre, i voucher per la connessione a banda ultralarga per 2,2 milioni di famiglie e 450 mila imprese in tutta Italia.

Nello specifico saranno previsti contributi pari a 500 euro per le famiglie con ISEE sotto i 20mila euro, comprensivi anche della dotazione di un tablet o pc e contributi di 200 euro per le altre famiglie, mentre per le imprese vengono previsti 500 euro per la connettività ad almeno 30 Mega e 2000 euro per quella a 1 Giga.

Comunicato Stampa 2

Si è tenuto oggi 5 maggio 2020 il Comitato Banda Ultra Larga presieduto dal Ministro dell’Innovazione Tecnologica e Digitalizzazione Paola Pisano e al quale oggi hanno partecipato anche il Ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina e il sottosegretario del Ministero dello Sviluppo Economico Mirella Liuzzi.

La riunione di oggi ha sbloccato fondi per un totale di 1546 Milioni di euro, di cui 400 per il piano scuole e 1146 per i voucher.

Entro due anni, tutte le scuole statali superiori e medie dell’intero territorio nazionale saranno connesse con collegamenti in fibra ottica a 1 Gbps, necessari per l’adozione di forme sistemiche di teledidattica. Lo stesso è previsto per le primarie e quelle dell’infanzia ricadenti nelle cosiddette “aree bianche”.

Il progetto, la cui realizzazione è affidata in collaborazione dal MiSE ad Infratel Italia, società in house del Ministero del gruppo Invitalia ed alle società regionali specializzate nelle infrastrutture digitali, vede anche la partecipazione del Ministero dell’Università e della Ricerca, attraverso il GARR.

“Al CoBUL di oggi abbiamo dato un via libera importante al piano banda ultralarga con una rimodulazione urgente delle risorse disponibili per rispondere alla sfida emergenziale, sia sul fronte scuole che per la connessione di imprese e famiglie, in particolare quelle più a basso reddito. In particolare, per quanto riguarda il piano scuole è stato previsto l’avvio dei bandi a giugno con le prime attivazioni già a settembre. Sono state rinforzate le risorse pari adesso a 400 milioni di euro per collegare oltre 32.000 plessi scolastici a 1 giga in tutta Italia. Importante sottolineare come la connettività sarà gratuita per 5 anni, inclusa la manutenzione delle reti” ha commentato la sottosegretaria Liuzzi.

Marco Bellezza, l’Amministratore Delegato di Infratel Italia, ha dichiarato: “La decisione assunta dal CoBUL conferma il ruolo strategico di Infratel Italia nell’attuazione delle strategie digitali che risulteranno fondamentali nello scenario post COVID. L’impegno della società è di rafforzare il rapporto sinergico con il Ministero dello Sviluppo Economico e le Regioni al fine di dare da subito risposte a cittadini e imprese che in questo frangente drammatico hanno un crescente bisogno di connettività”.

Novità anche per famiglie e imprese che potranno beneficiare, a partire da settembre 2020, di un voucher per la connettività differenziato per fasce di reddito che sarà gestito da Infratel Italia per l’acquisto di servizi di connettività che possano supportare fin da subito le esigenze di teledidattica di studenti e docenti e lavoro agile dei lavoratori e delle imprese.

Comunicato Stampa 3

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News (cliccando sulla stellina o su Segui), Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.