Reti e Frequenze

Traffico dati mobile in Italia nel 2019: consumi mensili aumentati del 50%

Nel suo ultimo osservatorio di Giovedì 23 Aprile 2020, l’AGCOM ha presentato anche gli aggiornamenti sul traffico dati nel mobile alla fine del 2019, che mostrano valori in netta crescita.

La tendenza sul traffico dati, come noto, mostra un aumento costante negli ultimi anni a causa del diffondersi di servizi multimediali di intrattenimento fruibili tramite gli smartphone o gli altri dispositivi mobili più utilizzati.

Inoltre, l’aumento del traffico dati offerto nei bundle degli operatori permette ai clienti di utilizzare una quota maggiore a un prezzo sicuramente ben più basso rispetto al passato, senza la preoccupazione di incorrere in costi extra.

Premesso ciò, si precisa però che l’osservatorio AGCOM pubblicato la settimana scorsa si concentra sul trimestre conclusivo del 2019, dunque non prende in considerazione l’impennata di traffico dati realizzata in questi ultimi due mesi a causa del lockdown generalizzato in Italia, che ha costretto la popolazione a usufruire dei servizi di rete per essere in grado di proseguire le loro attività lavorative, di studio o di svago.

Secondo quanto dichiarato dagli operatori, infatti, nelle ultime settimane sono stati rilevati aumenti del traffico dal 30% al 50% e oltre rispetto alla media giornaliera, anche nelle fasce orarie precedentemente più “leggere”, in quanto dedicate alle attività lavorative.

Per conoscere in tempo reale tutte le novità degli operatori di telefonia mobile, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb per essere sempre informati sul mondo della telefonia mobile.

Osservatorio AGCOM

Passando ai dati dell’Osservatorio AGCOM, è stato rilevato un consumo totale di 4248 Petabyte, al Dicembre 2019. Tale dato risulta superiore di quasi il doppio rispetto al risultato dell’anno precedente, Dicembre 2018, in cui il consumo era stato di 2705 Petabyte.

Già all’epoca, si era registrata in Italia un’impennata del traffico dati, dovuta all’ingresso nel mercato di nuovi operatori, Iliad su tutti, che avevano lanciato le loro offerte caratterizzate da un maggiore traffico dati rispetto alla media precedente.

Tuttavia, il salto dal 2018 al 2019 risulta essere il più ampio in assoluto, considerando la media degli ultimi 5 anni.

In basso, un grafico dedicato.

Come è possibile notare, nel 2015 le offerte degli operatori sul mobile avevano portato a un consumo totale di 754 petabyte, legato chiaramente al tipo di servizi utilizzati all’epoca. Nel 2016 si era passati invece a 1078 Petabyte, dunque circa 300 Petabyte in aumento, e nel 2017 a 1655 Petabyte.

Notando la curva di crescita, negli ultimi quattro anni il traffico è cresciuto del +464%, di ben 3495 petabyte. Il ritmo di crescita, al momento, mostra un’impennata sempre più netta, con veri e propri balzi inizialmente di 300 Petabyte, poi 600 Petabyte, 1100 Petabyte e oltre 1500 Petabyte (più di un terzo del totale) solo nel 2019.

Sempre nella foto in alto, è anche possibile notare l’incremento di SIM che hanno consumato traffico dati nel 2019. Come è possibile vedere (e come prevedibile) si tratta di un valore marginale rispetto all’anno precedente: nel 2019 circa 55,8 milioni di SIM hanno utilizzato traffico dati, contro i 54,5 milioni dell’anno precedente, per un aumento del 2,5% circa.

Ciò a riprova del fatto che l’incremento è dovuto essenzialmente alla maggiore disponibilità di traffico dati nelle singole offerte di rete mobile. E infatti l’AGCOM ha anche presentato nel suo recente Osservatorio i dati sul traffico medio unitario mensile per singolo cliente, che mostra da subito una variazione per certi versi paragonabile a quella registrata nel consumo totale.

In basso il grafico in questione.

AGCOM traffico dati

Nel Dicembre del 2019 i clienti italiani hanno consumato sul mobile, in media, 6,57 Gigabyte di traffico dati. Si tratta di un valore non troppo dissimile da quello degli altri trimestri dell’anno (6,31 Gigabyte a Settembre 2019 e 5,85 a Giugno 2019) ma di gran lunga superiore rispetto al mese di Dicembre 2018, in cui il consumo medio era di 4,33 Giga al mese.

Si tratta di una variazione di oltre il 50%, che segue quella già occorsa tra il 2017 e il 2018, tracciando di fatto una curva dal tenore simile a quella precedentemente vista nell’analisi del volume complessivo di traffico dati. La variazione degli ultimi 4 anni risulta infatti del 367% in aumento.

 

Per ricevere notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button