3: introdotte modifiche inerenti al vincolo contrattuale e ai costi di attivazione di alcune offerte


A partire dallo scorso 18 Novembre 2019, per le attivazioni di nuove SIM con un’offerta con metodo di pagamento automatico (carta di credito, conto corrente e carte conto prepagate) ed eventuale Smartphone abbinato, il brand 3 dell’operatore congiunto Wind Tre applica nuove misure relative alla durata contrattuale e ai costi di attivazione in caso di recesso anticipato.

Nel dettaglio delle opzioni tariffarie con metodo di pagamento automatico in modalità SIM sciolta della gamma All-in (per il mondo consumer) e All-in Pro (per i professionisti), è prevista una durata contrattuale di 24 mesi ed il contributo di attivazione necessario ammonta a 6,99 euro, invece di 55,99 euro, per tutti i nuovi clienti. Il costo di una nuova SIM Tre è di 10 euro, salvo eventuali promozioni locali.

La medesima situazione riguarda le offerte della gamma Free, All-in e All-in Pro con smartphone, che oltre alla sottoscrizione dell’opzione tariffaria, richiedono in abbinamento l’acquisto rateizzato di un telefono (in vendita a rate 3 oppure in modalità light credit Compass; con 29 rate mensili previste più un’eventuale rata finale) tra quelli presenti nel listino.

Per i già clienti 3 con offerta postpagata voce il costo di cambio offerta verso All-IN con impegno è di 39 euro e il costo di cambio offerta verso All-In con smartphone o verso Free ammonta a 50 euro. A tutti i clienti che sono passati ad altro operatore da meno di 60 giorni e desiderano tornare in Tre, richiedendo la portabilità del numero, sarà addebitato un ulteriore importo di 19 euro.

In caso di sottoscrizione di offerte con smartphone, si ricorda che nella proposta di attivazione dell’opzione tariffaria, il cliente è tenuto ad indicare espressamente se, in caso di recesso prima del termine delle 29 più 1 rate, intenda mantenere la dilazione di pagamento o corrispondere, in un’unica soluzione, tutte le rate residue, non ancora versate, relative all’acquisto del terminale. La scelta effettuata potrà essere modificata in qualsiasi momento, contattando il Servizio Clienti. Il mantenimento del suddetto beneficio è subordinato al regolare pagamento delle rate dovute.

Anche per quel che riguarda le offerte Super Internet con metodo di pagamento e 3Cube, la durata contrattuale prevista è pari a 24 mesi, ma rispetto a quelle riportate di sopra cambia il costo di attivazione, generalmente ammontante a 9,99 euro, anzichè 58,99 euro, per i nuovi clienti.

Nell’ambito delle casistiche appena riportate, i restanti 49 euro, rateizzati in 24 rate mensili da 2,04 euro, non verranno addebitati con SIM attiva per tutta la durata contrattuale prevista. In caso di recesso anticipato saranno addebitate le rate mancanti.

Il brand 3 ha inoltre informato che per tutti i nuovi clienti attivati a partire dallo scorso 18 Novembre 2019, l’ascolto della Segreteria Telefonica (numerazione 4133 dall’Italia e +393933934133 dall’estero) è ormai gratuito in Italia e in Europa. Per tutti coloro che invece si sono attivati prima della data indicata il costo della chiamata ammonta a 20 centesimi di euro in Italia e Unione Europea (indipendentemente dalla durata della chiamata o dall’ascolto dei messaggi) e sarà applicato soltanto all’effettiva connessione del servizio.

In più, a differenza della Segreteria Telefonica, il servizio “Ti Ho Cercato” non è più preattivo sulla SIM, ma rimane attivabile esclusivamente su richiesta del cliente (attraverso la stringa 111# seguita dal tasto “Invio“). Esso richiede il pagamento di 1,50 al mese, addebitati solo nei mesi di effettiva fruizione del servizio, alla ricezione del primo SMS di notifica nel mese solare. Per disattivarlo in qualsiasi momento il cliente deve digitare la stringa *112# e premere “Invio” o il simbolo verde del telefono.3 All-In Play

Come riportato più volte, in ottemperanza alla Regolamentazione Europea 2016/2286 3 permette ai propri clienti di utilizzare il proprio bundle di minuti, SMS e Giga anche in Europa, alle stesse condizioni nazionali. Tuttavia lo sfruttamento del volume di dati è consentito fino ad un quantitativo massimo nel mese di riferimento, sempre consultabile sul sito ufficiale del brand.

Oltre tale tetto massimo, pur potendo applicare un sovrapprezzo di 0,549 centesimi di euro per ogni Megabyte consumato fino al 31 Dicembre 2019, 3 (adeguandosi in anticipo alla riduzione del sovrapprezzo in roaming) applica già un sovrapprezzo pari a 0,427 per ogni Megabyte consumato.

Nel dettaglio, l’adeguamento in questione è previsto dal primo rinnovo dell’offerta a partire dal 18 Novembre 2019, per i clienti che prima del rinnovo non hanno effettuato traffico in Unione Europea; altrimenti istantaneamente il 18 Novembre 2019 per chi non ha effettuato traffico in Unione Europea.

Inoltre, con il cambio del costo del Giga all’interno dell’Unione Europea, aumenta anche la soglia di traffico utilizzabile, in virtù della formula standard per il calcolo del tetto massimo utilizzabile all’estero alle condizioni nazionali.

Si rammenta infine, che per tutti i nuovi clienti l’opzione 4G LTE, che consente di accedere alla rete dati ad alta velocità 4G LTE di 3, rimane ancora inclusa in tutte le offerte consumer e partita IVA attivate dal 1° Aprile 2019. Per i già clienti l’opzione LTE è al costo di 1 euro al mese.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.