Roaming UE: Wind Tre anticipa l’adeguamento del sovrapprezzo per il 2020


Con l’introduzione della normativa europea Roaming Like At Home, ogni anno gli operatori diminuiscono il coefficiente previsto per il sovrapprezzo nella navigazione extrasoglia in roaming e aumentano il volume di traffico dati utilizzabile ogni mese. Wind Tre si adeguerà alla riduzione del sovrapprezzo in roaming in anticipo, con entrambi i suoi brand.

I clienti Wind Tre possono sempre usare la loro offerta in Unione Europea per chiamare ed inviare SMS alle stesse condizioni nazionali. Per quanto concerne invece il consumo di traffico dati, questo è consentito fino a un quantitativo massimo nel mese di riferimento, sempre consultabile nei siti dei due brand per l’offerta specifica in possesso del cliente.

Ad oggi, e fino al 1° Dicembre 2019, Wind Tre è autorizzato ad applicare un sovrapprezzo (Regolamentazione 2016/2286) di 0,549 centesimi di euro per ogni Megabyte consumato, Iva inclusa. Ma presto questo valore cambierà.

Roaming

   

Nel caso di Wind, dal 2 Dicembre 2019, il sovrapprezzo applicato dall’operatore sarà pari a 0,427 centesimi di euro per ogni Megabyte consumato, fino al 31 Dicembre 2020.

In altri termini, il brand anticipa al 2 Dicembre 2019 l’adeguamento che deve partire rigorosamente il 1° Gennaio di ogni anno, fino al 2022, e che consente di ridurre di volta in volta il sovrapprezzo, incrementando il volume di traffico disponibile.

Per quanto concerne invece il brand Tre dell’operatore congiunto Wind Tre, l’adeguamento avverrà dal primo rinnovo dell’offerta a partire dal 18 Novembre 2019 per i clienti che prima del rinnovo non hanno effettuato traffico in Unione Europea, altrimenti istantaneamente il 18 Novembre 2019 per chi non ha effettuato traffico in Unione Europea.

Con il cambio del costo del Giga all’interno dell’Unione Europea, aumenta anche la soglia di traffico utilizzabile, in virtù della formula standard per il calcolo del tetto massimo utilizzabile all’estero alle condizioni nazionali.

Nello specifico, per il 2019 la formula in vigore è stata la seguente: Volume di GB = [importo della propria spesa mensile (IVA esclusa) /4,5] x 2. Questa nuova formula aveva sostituito il limite in vigore per tutto il 2018: Volume di GB = [importo della propria spesa mensile (IVA esclusa) /6] x 2.

Adesso, per il 2020, il limite scenderà a 3,5 euro IVA esclusa, dunque la formula sarà la seguente: Volume di GB = [importo della propria spesa mensile (IVA esclusa) /3,5] x 2.

Per conoscere in tempo reale tutte le novità degli operatori di telefonia mobile, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb per essere sempre informati sul mondo della telefonia mobile.

Wind Tre Roaming UE

Si ricorda che Wind Tre ha sempre la possibilità di monitorare e verificare l’attività in roaming del proprio cliente negli ultimi 4 mesi. Se, nel corso di tale periodo, il consumatore ha trascorso più tempo all’estero che nel proprio paese o l’uso in roaming supera l’uso nazionale, l’operatore può contattare il cliente, chiedendogli di chiarire la situazione entro 14 giorni.

I Paesi in cui è valida la normativa per Wind Tre e gli altri operatori sono tutti quelli dell’Unione Europea, a cui si aggiungono i Paesi della Area Economica Europea (EEA): Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia (inclusi Guadalupa, Guyana francese, La Reunion, Mayotte, Martinica), Germania, Gibilterra, Grecia, Irlanda, Islanda, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Norvegia, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria.

Anteprima MondoMobileWeb. Si ringrazia D. per la segnalazione. Senza ufficializzazioni da parte dell’operatore, la notizia è da ritenersi esclusivamente un’indiscrezione senza alcun valore informativo e commerciale.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.