Tim, Vodafone e Wind: addio ai tagli di ricarica standard da 5 euro e 10 euro in alcuni canali


In queste ultime ore, i nuovi tagli di Ricarica Special da 5 euro e da 10 euro sono disponibili anche sul sito ufficiale di Wind e sull’app MyWind oltre che nei punti vendita dell’operatore, Tabacchi, ricevitorie, edicole e bar abilitati.

Wind ricarica Special 2

I tagli di Ricarica Special di 5 euro e 10 euro offrono rispettivamente 4 euro e 9 euro di credito telefonico con l’attivazione automatica di una promo caratterizzata da Giga e minuti illimitati per le 24 ore successive alla ricarica. 

Dunque, a fronte di 1 euro in meno di credito, le ricariche Special permettono al cliente Wind di navigare e chiamare senza limiti per le successive 24 ore.

Dal 28 Ottobre 2019, i tagli standard di 5 e 10 euro sono stati sostituiti nella versione Special in molti canali di vendita, tra cui i canali digitali ufficiali dell’operatore, ma anche i negozi Wind, ricevitorie, edicole, bar, Tabacchi abilitati come ad esempio Banca 5Sisal e Lottomatica. 

   

Wind ha, però, introdotto dei nuovi tagli di ricarica standard da 4 euro e 11 euro sul proprio sito ufficiale e su App MyWind. Prossimamente sarà disponibile il taglio di ricarica standard di 11 euro anche in versione Virtual Scratch Card.

Dunque, i tagli di ricarica nei canali digitali ufficiali dell’operatore, sono i seguenti: 4 euro con 4 euro di credito; 5 euro con 4 euro di credito con Minuti e Giga illimitati per 24 ore; 10 euro con 9 euro di credito con Minuti e Giga illimitati per 24 ore; 11 euro con 11 euro di credito; 15 euro con 15 euro di credito; 25 euro con 25 euro di credito; 50 euro con 50 euro di credito; 100 euro con 100 euro di credito.

Nessuna modifica, per ora, con la Ricarica in Cassa nei supermercati e nella grande distribuzione in cui sono disponibili i tagli di ricarica standard da 5 euro e 10 euro, anche se non è escluso che, nei prossimi giorni, possano scomparire anche lì.

Nei circuiti come Lottomatica, Sisal e Banca 5, il taglio minimo di ricarica standard è di 15 euro, così come in alcuni canali web banking, in cui è stato tolto il taglio di ricarica standard da 10 euro.

I tagli disponibili per il servizio di ricarica automatica non subiscono variazioni. In questo periodo si potranno trovare le Scratch Card fisiche con tagli da 5 euro che da 10 euro, sia in versione standard che in versione Special.

I Giga e i minuti illimitati inclusi nella promozione Ricarica Special si disattivano in automatico alla scadenza. I Giga ed i minuti verso tutti i numeri nazionali si aggiungono ad eventuali altre offerte attive nella linea mobile prepagata Wind e verranno fruiti con priorità rispetto ad esse. In più, se entro le 24 ore di validità della promo, si acquista un’ulteriore ricarica Special, la scadenza della promo verrà prorogata di altre 24 ore.

Per conoscere in tempo reale tutte le novità degli operatori di telefonia mobile, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb per essere sempre informati sul mondo della telefonia mobile.

Giga Ricarica 10 euro

Discorso simile per quanto riguarda gli operatori Vodafone e TIM. Infatti, anche Vodafone propone delle ricariche speciali, denominate Giga Ricarica 5 e 10, che offrono rispettivamente 9 euro e 4 euro di credito con 3 Giga di traffico dati per un mese. Dunque, a fronte di 1 euro in meno di credito,  attualmente, la Giga Ricarica attiva una promozione con 3 Giga di internet per un mese con disattivazione automatica e gratuita.

Le ricariche standard Vodafone da 5 e 10 euro non sono più disponibili nei circuiti Sisal, Lottomatica e Banca 5; mentre sono ancora disponibili sull’App MyVodafone, sul sito ufficiale dell’operatore e presso le banche online o gli sportelli Bancomat e Postamat.

Dal 19 Settembre 2019, l’operatore rosso non permette più, alla sua forza distributiva, di rifornirsi delle ricariche in formato scratch card nei tagli da 5 e 10 euro.

Dall’App MyVodafone è possibile effettuare delle ricariche digitali di qualsiasi importo da 5 euro in poi con scaglioni di 1 euro. In alcune ricevitorie, come ad esempio Lottomatica, l’operatore ha introdotto il taglio di ricarica standard di 13 euro.

Se si sceglie il servizio Ricarica in cassa, da App, si genera un codice a barre da portare nei supermercati e negozi convenzionati. Infatti, con Ricarica in cassa, nei supermercati e grande distribuzione, è possibile trovare le ricariche da 5 e 10 euro in versione standard oppure con taglio Giga Ricarica. Dunque, è consigliabile verificare il tipo di ricarica prima di acquistare lo scontrino Ricarica in Cassa.

I 3 Giga, previsti con Giga Ricarica, si aggiungono ad eventuali altre offerte attive e si sommano tra loro nel caso di due ricariche nel medesimo giorno. Di conseguenza, acquistando due tagli di Giga Ricarica (anche differenti) nella stessa giornata, si otterranno 6 Giga per 1 mese.

Dalla terza ricarica in poi, sempre nella stessa giornata, la Giga Ricarica diventerà una ricarica standard a tutti gli effetti che aggiunge 5 o 10 euro di credito telefonico senza nessuna promozione. Se si effettua, invece, una seconda ricarica dal giorno successivo alla prima, i Giga non si sommano, ma vanno a sostituire quelli precedentemente erogati.

Tim Ricarica 5 euro

Anche TIM propone delle ricariche speciali, denominate Ricarica+, con diversi tagli di ricarica tra cui Ricarica 5+ e Ricarica 10+ che offrono rispettivamente 4 euro e 9 euro di credito a fronte dell’attivazione automatica di una promo con minuti e Giga illimitati per 24 ore.

Gli altri tagli di Ricarica+, attualmente disponibili, sono quelli da 17 euro, con 15 euro di credito e 20 Giga di traffico dati per 48 ore, e 22 euro, con 20 euro di credito e 20 Giga di internet per 48 ore.

Il cliente che acquista una Ricarica+ partecipa in automatico ad un concorso a premi denominato Ricarica+ e Vinci, con smartphone Samsung, Tablet e ricariche in palio, e riceve un voucher cinema 2×1, riscattabile in circa 900 sale italiane per andare al cinema dal lunedì al venerdì.

TIM ha recentemente lanciato i due nuovi tagli di ricarica standard da 4 e 6 euro, disponibili nei negozi TIM, ma anche nei circuiti Lottomatica e Banca 5 (ad esclusione di quello da 4 euro). Invece, i tagli di ricarica flessibili, ovvero quelli non fissi e modulabili a seconda delle esigenze, partono da 15 euro (e poi 16, 17, 18 euro e così via). In alcuni canali, come ad esempio Satispay e Negozi TIM, è presente anche il taglio di ricarica standard di 12 euro.

I tagli da ricarica standard di 5 e 10 euro non sono più disponibili nei canali di vendita come Negozi TIM, tabaccherie, edicole e bar. Nei supermercati e grande distribuzione abilitati, con Ricarica alla Cassa, è ancora disponibile il taglio standard da 10 euro, salvo eventuali cambiamenti.

È necessario evidenziare che il cliente non è obbligato ad acquistare le ricariche speciali proposte dagli operatori, dato che possono si può scegliere un altro taglio di ricarica oppure una diversa modalità di ricarica.

Tuttavia, un cliente meno avveduto potrebbe ritrovarsi ad acquistare una speciale ottenendo un credito telefonico diverso da quello atteso. In tal senso, alcune associazioni dei consumatori hanno segnalato questo meccanismo degli operatori all’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (Agcom) dopo aver ricevuto numerose lamentele.

Per alcuni, impostare un meccanismo di ricarica automatica potrebbe permettere di risolvere il problema, altrimenti, sarà necessario valutare il canale e il taglio in grado di coprire le proprie esigenze di ricarica.

Il meccanismo di ricarica automatica risolverebbe anche il problema dei costi di ricarica in ritardo di Tim, Vodafone e Wind che sono nati quest’anno. I 3 operatori, infatti, hanno deciso di far pagare un costo ai propri clienti mobile privati ricaricabili con credito insufficiente per rinnovare la propria offerta, offrendo in cambio traffico illimitato (TIM e Vodafone) oppure un anticipo del traffico del proprio bundle (Wind).

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.