TIM Ricarica + rappresenta un costo di ricarica? L’UNC deposita una segnalazione all’Antitrust


Continuano le rimostranze delle associazioni dei consumatori nei riguardi del sistema Ricarica + introdotto da TIM. Dopo l’incontro di fine Giugno 2019 con Adiconsum, Adoc, Federconsumatori e altri, oggi l’Unione Nazionale Consumatori (UNC) chiede all’Antitrust di indagare.

Come noto, quest’anno TIM ha deciso di introdurre il taglio di ricarica+ di 5 euro, con 4 euro di traffico incluso e di 10 euro con 9 euro di traffico incluso. È stato invece rimosso il taglio di Ricarica + da 12 euro.

In alcuni contesti, la Ricarica+ ha sostituito la ricarica tradizionale; così, molti clienti hanno lamentato di non essere stati informati della nuova natura di questi tagli di ricarica nei negozi fisici in cui hanno concluso l’acquisto.

Nello specifico, il taglio di Ricarica + da 5 euro è disponibile dal 25 Marzo 2019 per tutti i canali di vendita, mentre il taglio da 10 euro è disponibile nei negozi TIM o presso le edicole, i bar e i tabacchi abilitati.

   

Si segnala però che i due tagli di ricarica tradizionali (dunque senza le decurtazione del valore per partecipare ai concorsi dell’operatore) restano comunque disponibili nei canali online, tramite il sito ufficiale o l’app MyTIM.

Per l’Unione Nazionale Consumatori, però, il problema supera la scarsa trasparenza nei confronti dei consumatori e sfida i traguardi raggiunti per tutelare il consumatore: “dopo dodici anni dall’abolizione dei costi di ricarica alcuni consumatori denunciano TIM di averli ripristinati”.

Secondo il comunicato ufficiale, dunque, TIM starebbe riproponendo i costi di ricarica che erano stati eliminati con una delle più importanti vittorie nella regolamentazione del mercato delle telecomunicazioni.

Per il Presidente dell’Unione Nazionale Consumatori, Massimo Dona, se così fosse, la scelta di TIM costituirebbe “una vera indecenza”. Per questa ragione, il Presidente ha deciso di depositare una segnalazione all’Antitrust contro TIM.

TIM Ricarica + Antitrust

Ancora una volta, il baricentro della questione risiede secondo l’associazione nel consenso del cliente: gli utenti che hanno segnalato la loro esperienza fanno infatti notare di non aver richiesto di aderire alle offerte e ai concorsi promossi dal nuovo taglio di ricarica; inoltre, alcuni clienti lamentano di non aver ricevuto nessuna informativa circa i due nuovi tagli di Ricarica +.

Si ricorda che l’introduzione del nuovo taglio di ricarica offre al cliente minuti e giga illimitati per 24 ore, utilizzabili fino alle 23:59 del giorno successivo all’attivazione, oltre alla promozione che offre un voucher cinema 2×1 per andare in sala in due al prezzo di uno in circa 900 centri aderenti. Per finire, il cliente che acquista il nuovo taglio partecipa in automatico all’estrazione di 10000 premi al mese, tra cui smartphone, tablet e ricariche.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale Telegram di MondoMobileWeb. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.