Deutsche Bank informa i propri clienti dell’esistenza di pericolosi tentativi di phishing


Da qualche tempo Deutsche Bank avvisa i propri clienti della possibilità di ritrovarsi coinvolti in pericolose iniziative di phishing informatico attualmente in atto a proprio nome.

La comunicazione ufficiale appare all’interno dell’area clienti del sito ufficiale del noto gruppo bancario e, oltre a dare l’allarme e ricordare di prestare attenzione, riporta pure alcuni dettagli riguardanti le ingannevoli comunicazioni che mirano a danneggiare i potenziali malcapitati.

Si riporta di seguito il testo contenuto all’interno dell’avviso in questione:

Avviso per la clientela: è in corso un nuovo tentativo di phishing informatico. Se ricevi un’email o un SMS da un mittente sconosciuto o sospetto, cancella subito il messaggio e contatta il Servizio Clienti al numero (+39) 02.6995 per segnalare l’accaduto.

Deutsche Bank ricorda inoltre che non invia mai comunicazioni finalizzate all’inserimento delle credenziali del cliente, e consiglia  di non cliccare sui link presenti nel testo, ne aprire eventuali allegati presenti, in caso di ricezione di strani messaggi.

   

Nel dettaglio, l’avviso del gruppo bancario tedesco contiene due esempi recenti di finte email ed SMS che è possibile ricevere in questo periodo.

SMS: “DeutscheBank Notifica! Vogliate prendere nota che RICEVUTA DI RIMBORSO (storno), Accedere al tuo on-line per confermare il tuo storno nel sito www.direct.it“.

EMAIL: riporta “db Interactive” o “Deutsche Bank <noreplay@mobile.de>” come mittente, “Cartella esattoriale – XXXXX/XX” per oggetto e si presenta come di seguito:

“Cartella esattoriale nr XXXXX/XX procedimento amministrativo sanzonatorio del GG/MM/AAAA
ACCEDI DOCUMENTO
La raccomandata nella sezione messaggio del sito autorizzato Deutsche Bank.
Distinti saluti,
EQUITALIA.”

Deutsche Bank

Il phishing, definito anche pesca a strascico, costituisce una peculiare frontiera delle frodi informatiche attraverso la quale i cybercriminali cercano di ingannare gli utenti della reteconvincendoli a fornire informazioni personali, dati finanziari o codici di accesso, fingendosi un ente affidabile.

E’ una pratica tranquillamente annoverabile all’interno della grande categoria definita SCAM, ovvero tentativi di truffa online pianificata, che attraverso i mezzi di comunicazione istantanea più utilizzati, come SMS, email e app di messaggistica tipo WhatsApp e Telegram, si propaga in modo celere tra gli utenti aumentando le probabilità di riuscita.

Con il grande sviluppo di internet questo fenomeno si è sempre più amplificato minando la sicurezza di ognuno, urge dunque una maggiore attenzione durante la navigazione. D’innanzi a strane comunicazioni l’internauta dovrebbe infatti controllare sempre il mittente e la grammatica (spesso è errata o mancante della punteggiatura adeguata), oltre che evitare sempre di seguire le istruzioni riportate all’interno dei testi dei messaggi o delle finte pagine web.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.