Nuova SIM: ecco i costi per l’acquisto e sostituzione con Tim, Vodafone, iliad, Wind e altri


Tra virtuali e non, gli operatori telefonici mobili operanti sul territorio italiano sono diventati parecchi e spesso districarsi tra i costi previsti da ciascuno di questi per i servizi offerti diventa molto complesso. Uno dei passi fondamentali è sicuramente l’attivazione di una nuova SIM, ma come funziona con i vari player? A quanto ammonta il costo da sostenere? Di seguito si riporta un breve elenco di Tim, Vodafone, iliad, Wind, Kena Mobile e ho.

Si premette sin da subito infatti, che il costo previsto per la compera di una nuova SIM card prepagata ha una natura variabile in base al tipo di operatore di telefonia mobile scelto e al canale di vendita utilizzato.

In certi casi il gestore telefonico prevede anche il costo di attivazione della SIM. Se si sceglie un’opzione, una promozione o pacchetto da attivare, oltre il canone anticipato da pagare, in alcuni casi è previsto anche un costo di attivazione dell’offerta.

Seguono adesso i prezzi previsti per la compera delle SIM, presso i rivenditori fisici e online, con i principali operatori di telefonia mobile di rete operanti sul territorio.

iliad

   

Iliad: in tutti i casi il costo di attivazione della SIM Iliad ammonta a 9,99 euro, al quale si deve aggiungere l’importo del primo canone mensile anticipato dell’offerta scelta. Nello specifico, il cliente che in questo momento vuole passare al quarto operatore nazionale, deve sostenere un costo di 14,98 euro per l’offerta Voce, di 17,98 euro per l’offerta con 50 Giga e di 16,98 euro per quella con 40 Giga, da pagare esclusivamente con carta di credito o carta prepagata.

Il costo della sostituzione della scheda è pari a 9,99 euro, che verranno detratti nel metodo di pagamento preesistente. E’ anche possibile effettuare la richiesta identificandosi con le proprie credenziali di accesso attraverso Simbox.

Tim

Tim: il contributo da sostenere per l’acquisto di una nuova SIM ricaricabile è variabile. Generalmente il prezzo standard presso i negozi dell’operatore ammonta a 10 euro di cui 9,99 euro per l’attivazione e 0,01 euro di traffico prepagato incluso. Associandovi un dispositivo del listino, tale costo scende a 5 euro con 0,01 euro di traffico prepagato incluso.

Non si esclude la presenza di eventuali promozioni che permettono la compera della SIM a 5 euro con 0,01 euro di traffico incluso o 1 euro con 0,01 euro di traffico. Al contrario, il costo previsto per l’acquisto (online o tramite contatto telefonico) della SIM ricaricabile è pari a 25 euro con 20 euro di credito residuo già incluso. Nelle offerte winback teleselling il costo della nuova SIM è di 10 euro con 10 euro di credito residuo.

Per la sostituzione della SIM per malfunzionamento (entro 24 mesi dalla sua attivazione), bisogna pagare 15 euro che verranno poi rimborsati a tutti i clienti ricaricabili sul credito residuo della linea oggetto dell’operazione di sostituzione, se la richiesta è stata effettuata presso un negozio TIM. E’ anche possibile praticare la sostituzione online, tramite invio dell’apposito modulo dedicato, richiedendo la spedizione della nuova Tim Card presso il proprio domicilio.

Dal 9 Settembre 2019 viene richiesto un costo di 15 euro per l’operazione di subentro dell’anagrafica della linea prepagata TIM. L’importo sarà corrisposto direttamente in contanti al rivenditore TIM.

Vodafone nuova sim

Vodafone: il costo di attivazione di una SIM dell’operatore rosso, secondo quanto affermato dal Servizio Clienti 190, sarebbe di 5 euro. Il costo standard minimo è di 10 euro con 5 euro di traffico telefonico incluso o 20 euro con 15 euro di traffico telefonico incluso.

Le eventuali opzioni o promozioni da attivare si pagano col credito residuo, quindi è necessario sostenere una prima ricarica per utilizzare l’offerta. In promozione in alcuni negozi si possono trovare anche SIM gratuite o senza costi di attivazione, ma è necessario effettuare una prima ricarica contestuale all’acquisto, il cui importo è a discrezione del rivenditore.

nuova sim

Il prezzo può comunque variare a seconda della disponibilità dello Store e dalle offerte tariffarie presenti sulla SIM stessa. La sostituzione per malfunzionamento o cambio formato richiede il pagamento di 10 euro al negoziante.

Per quanto concerne la compera a distanza, il costo della SIM ammonta a 0 euro con nessun traffico incluso. Eventuali opzioni o promozioni da attivare si pagano col credito residuo, dunque effettuando una ricarica.

Per conoscere in tempo reale tutte le novità degli operatori di telefonia mobile, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb per essere sempre informati sul mondo della telefonia mobile.

Wind: il costo di una nuova SIM ricaricabile Wind è di 10 euro con 1 centesimo di euro di credito incluso. In alcuni punti vendita le nuove SIM, grazie ad alcune promo locali, possono costare anche 1 euro o 5 euro. Anche online la SIM costa 10 euro.

Per acquistare o sostituire una SIM ricaricabile Wind presso un Negozio è necessario esibire il Documento d’identità del richiedente e Codice Fiscale dell’intestatario o della Persona Giuridica intestataria del contratto. Il prezzo previsto per la sostituzione della SIM ammonta a 15 euro.

Wind Tre

Tre: al contributo di attivazione previsto per la sottoscrizione (presso un punto vendita) di un’offerta messa a disposizione del brand dell’operatore congiunto Wind Tre, si deve sempre aggiungere il costo di una nuova SIM di 10 euro (salvo eventuali promo locali), ed una prima ricarica per coprire l’attivazione.

Il prezzo può variare a seconda della disponibilità dello Store e dalle offerte tariffarie presenti sulla SIM stessa. Qualora dovesse restare del credito residuo, esso sarà fruibile per i futuri rinnovi della propria configurazione tariffaria scelta.

Per coloro che invece optano per l’acquisto online di una nuova SIM 3, è previsto un costo di 20 euro con 20 euro di traffico incluso, salvo eventuali cambiamenti. Non sono previsti costi di attivazione aggiuntivi.

Fastweb: durante la fase di sottoscrizione, presso un punto vendita o online, dell’offerta Fastweb Mobile attualmente disponibile con l’operatore, è necessario far fronte al pagamento di 20 euro di cui 10 euro di contributo per la nuova SIM e 10 euro di prima ricarica.

La SIM viene in genere attivata entro 7 giorni lavorativi dal momento di validazione del proprio documento d’identità.

Kena

Kena Mobile: in questo caso il costo standard di una nuova SIM ammonta a 5 euro (salvo promozioni), al quale bisogna aggiungere una ricarica minima per sostenere l’eventuale costo dell’attivazione dell’offerta attivata e quello relativo al primo mese della stessa, se sono presenti.

Anche il secondo brand TIM permette di sostituire la SIM malfunzionante recandosi presso uno dei punti vendita autorizzati. La sostituzione è gratuita per i 24 mesi successivi all’acquisto della SIM, terminati i quali, il costo da sostenere sarà pari a 10 euro.

attivazione ho. mobile

ho. Mobile: in questo caso il costo minimo da sostenere per l’acquisto di una nuova SIM ho. Mobile è pari a 0,99 euro al quale bisogna aggiungere una ricarica minima per sostenere il costo dell’attivazione dell’offerta e quello relativo al primo mese della stessa.

Per quanto riguarda la prenotazione online, il nuovo cliente paga il primo mese anticipato dell’offerta e il costo dell’attivazione dell’offerta che comprende anche l’ammontare della nuova SIM di 9,99 euro.

La sostituzione della SIM ho. Mobile, presso un punto vendita autorizzato, in caso di furto o smarrimento, blocco per errata digitazione del PUK o sostituzione volontaria prevede un costo di 5 euro addebitati sul credito residuo. Mentre per i casi di malfunzionamento è gratuita entro 24 mesi dall’acquisto.

Per sostituzione della SIM, si intende il cambiamento della propria scheda telefonica con un’altra mantenendo lo stesso numero. Si tratta di un’azione che provoca la perdita di tutti i dati memorizzati al suo interno. Quando possibile, è perciò consigliabile il trasferimento dei dati dalla memoria della scheda a quella del telefonino prima di procedere con la sua sostituzione.

Si evidenzia che al momento dell’attivazione di una nuova linea mobile ricaricabile bisogna provvedere alla registrazione dei propri dati anagrafici personali e che è importante richiedere informazioni riguardanti il profilo tariffario base attivato e gli eventuali servizi accessori che vengono attivati gratuitamente per un primo periodo, e che poi successivamente si rinnovano a pagamento se non vengono disattivati.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.