PosteMobile consente di richiedere il blocco di accesso ai servizi a sovrapprezzo


Tutte le SIM del gestore telefonico PosteMobile permettono sin dall’inizio l’accesso ai servizi a sovrapprezzo o VAS, che richiedono un costo aggiuntivo rispetto a quello previsto dall’offerta posseduta.

Ma come possono fare i clienti per evitare di incorrere in pagamenti supplementari dovuti a servizi in realtà mai desiderati e attivati per errore, o del quale non hanno più bisogno?

Innanzitutto è giusto esordire specificando che PosteMobile è un operatore di rete virtuale (MVNO) di proprietà di Poste Italiane, che opera grazie alla rete di Wind fino in 4G. Le offerte che propone sono generalmente basate sul sistema dei Credit: 1 Credit equivale ad 1 minuto di conversazione, ad 1 SMS o ad 1MB di navigazione internet.

In genere i servizi a sovrapprezzo permettono di ottenere contenuti di vario tipo (suonerie, loghi, video, notizie e non solo), da sfruttare sul proprio dispositivo mobile. Vengono forniti direttamente dal proprio operatore telefonico, o il più delle volte da Content Service Provider esterni.

   

Nello specifico di PosteMobile, i clienti hanno la possibilità di verificare i servizi a sovrapprezzo eventualmente attivati sulla propria SIM, dalla propria area personale del sito ufficiale Postemobile.it o contattando il Servizio Assistenza Clienti al numero 160.

Per disattivarli si deve seguire la procedura prevista per ogni tipologia di canale (SMS, MMS e traffico dati).

Oltre alla facoltà di disattivare singolarmente i servizi a sovrapprezzo attivati, ai clienti viene fornito un ulteriore strumento di salvaguardia: il blocco dell’accesso agli appena citati servizi.

Per effettuare questa richiesta di blocco o sblocco bisogna chiamare gratuitamente il Servizio Clienti 160 o compilare e inviare un apposito modulo disponibile sul sito dell’operatore, alla casella postale 3000, 37138 Verona, alla mail info@postemobile.it o tramite fax al 800 242 626.

Parte del Modulo di richiesta blocco/sblocco servizi a sovrapprezzo

E’ anche possibile, per chi lo desiderasse, bloccare o sbloccare una specifica categoria di servizi a sovrapprezzo o VAS: Chiamate verso numerazioni, 892, 894, 895, 899 e 893; Chiamate verso direttrici internazionali (solo per post-pagato); Servizi informativi o di intrattenimento SMS o MMS disponibili dal menu della SIM PosteMobile; Servizi in Decade 4 gestiti da Service Provider esterni.

Per i servizi a sovrapprezzo o premium attivabili da canale wap o web, è facoltà del cliente disattivare la connessione dati sul proprio terminale per inibire la navigazione in mobilità.

Esiste attualmente un’ulteriore modalità di disattivazione dei servizi a sovrapprezzo disponibile per i clienti di qualunque operatore telefonico italiano, che consiste nella possibilità di chiamare gratuitamente Il numero verde di Customer Care800442299attivo 24 ore al giorno per 7 giorni alla settimana.

Questo offre all’utente, la possibilità di verificare in tempo reale, mediante una voce guida, il tipo e il numero di servizi premium addebitati, ed eventualmente disattivarli.

MondoMobileWeb specifica che che si tratta di operazioni effettuabili già da tempo con il gestore telefonico PosteMobile, non si tratta infatti di novità introdotte negli ultimi giorni.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale Telegram di MondoMobileWeb. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.