Rimodulazioni: dal 16 Giugno 2019 aumenti fino a 2 euro al mese su alcune offerte Wind Smart


Dal 16 Giugno 2019, oltre la modifica unilaterale per le offerte ricaricabile della gamma All Inclusive e altre offerte con Internet Illimitato 128kbps, alcuni clienti Wind Smart subiranno un aumento tariffario fino a 2 euro al mese in più.

Non si conosce la lista delle offerte coinvolte. Il cliente Wind Smart non potrà rinunciare all’aumento rispetto ai clienti con Internet Illimitato 128kbps. I clienti Wind coinvolti riceveranno un sms informativo e potranno conoscere i dettagli personalizzati tramite una pagina dedicata (wind.it/ds) che spiegherà tutte le novità introdotte.

Wind

I clienti Wind Smart coinvolti potranno arrichire senza costi aggiuntivi la propria offerta Wind Smart con una delle seguenti promozioni: 50 Giga in più al mese inviando un SMS al 40400 con scritto OK50 entro il 31 Luglio 2019 o chiamate illimitate per 1 anno (se i minuti dell’offerta non sono già illimitati) inviando un SMS al 40400 con scritto OKVU entro il 31 Luglio 2019.

Nei dettagli informativi su “Wind Informa” l’operatore non ha specificato, fino ad ora, nessuna novità per i clienti Wind Smart. Non si sa se l’aumento sarà di 2 euro al mese per tutte le offerte della gamma Wind Smart e che versioni siano state coinvolte (MondoMobileWeb invita la sua comunità di raccontare la propria esperienza nei commenti).

   

Secondo alcune segnalazioni, in alcune offerte Wind Smart, l’aumento è di 1 euro al mese in cambio di 50 Giga mensili da attivare senza costi aggiuntivi.

Secondo alcune testimonianze alcune offerte Wind Smart da 6,99 euro al mese avranno l’aumento a 8,99 euro al mese.

Rimodulazione Wind Smart

Si ringrazia Enrico per la foto

Altra modifica riguarda questa volta tutti i clienti Wind ricaricabili con addebito della propria offerta sul credito residuo della SIM, i quali riceveranno a partire da oggi 13 Maggio 2019 un SMS di notifica.

Infatti, a partire dal primo rinnovo successivo al 16 Giugno 2019, se alla data di rinnovo dell’offerta il credito fosse insufficiente, per assicurare la continuità del servizio, il traffico incluso nell’offerta non verrà più bloccato, ma verrà reso disponibile in anticipo per 2 giorni solari, fino alle 23.59 del giorno successivo, al costo di 0,99 euro. Il costo non si applica se è attivo il servizio Autoricarica.

L’anticipo del traffico si applicherà anche nel caso in cui il credito vada a zero a seguito del pagamento di un costo di attivazione o di un qualunque altro costo periodico relativo agli optional che si aggiungono alle offerte, anche in modalità Easy Pay, a partire dal 22 Luglio 2019, ad eccezione dei costi relativi alle offerte roaming.

La nuova modalità è disponibile solo una volta per mese solare di riferimento e solo se è stato interamente corrisposto l’ammontare dovuto per addebiti precedenti. L’anticipo del traffico non si applica alle offerte a consumo che non prevedono traffico incluso.

Al termine dei due giorni solari, nel caso in cui il credito fosse ancora insufficiente, come succede adesso, la SIM rimarrà attiva in ricezione o per effettuare chiamate di emergenza. Il costo verrà addebitato nella prima ricarica utile, in aggiunta a quello di rinnovo della tua offerta.

Si ricorda che, come previsto dall’articolo 70, comma 4, del Codice delle Comunicazioni Elettroniche, il cliente Wind potrà esercitare il diritto di recesso o passare ad altro operatore in maniera totalmente gratuita, senza penali né costi di disattivazione.

Per procedere con il recesso, sarà necessario inviare una comunicazione con causale “Modifica delle condizioni contrattuali” entro 30 giorni dalla data di ricezione dell’SMS che informa sulle rimodulazioni. Il cliente potrà inviare la comunicazione tramite raccomandata A/R all’indirizzo Wind Tre S.p.A. Servizio Disdette – Casella Postale 14155 Ufficio Postale Milano 65 20152 Milano.

In alternativa, si potrà scegliere di effettuare il recesso tramite PEC all’indirizzo servizioclienti155@pec.windtre.it, oppure tramite chiamata al 155, attraverso l’Area Clienti Wind dalla sezione di assistenza guidata, o ancora recandosi presso un punto vendita Wind.

Se il cliente interessato ad esercitare il suo diritto di recesso dovesse avere attivo un contratto con l’operatore per la rateizzazione di un device, si potrà decidere se pagare le rate residue in un’unica soluzione oppure mantenere attiva la rateizzazione. La scelta andrà indicata nella comunicazione da inviare a Wind in caso di recesso.

Aggiornamento. Si ringraziano Alberto, Daniele, Enrico e Francesca per le prime segnalazioni. Senza ufficializzazioni da parte dell’operatore, quelle pubblicate in questa pagina sono da ritenersi indiscrezioni senza alcun valore informativo e commerciale.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale Telegram di MondoMobileWeb. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.