Swisscom accende la rete 5G nelle principali località svizzere


Oggi, 17 Aprile 2019, alle 00.00 in punto, Swisscom, come primo operatore di telefonia mobile del paese, ha attivato la propria rete 5G in 54 località svizzere con l’obiettivo di estendere la copertura a tutta la confederazione entro l’anno.

Lo afferma l’operatore stesso, in un comunicato stampa diramato in data odierna, 17 Aprile 2019, dichiarando che 102 zone delle prime 54 località (tra cui Basilea, Berna, Coira, Davos, Ginevra, Losanna e Zurigo) sono coperte dalla rete di quinta generazione attivata questa notte.

Swisscom 5G

L’asta delle frequenze si è conclusa a Febbraio 2019 con un ricavato di circa 380 milioni di franchi per la Confederazione. Aggiudicandosi la concessione della Commissione delle comunicazioni (ComCom), l’operatore si è garantito il diritto di sfruttare le nuove frequenze per quindici anni a partire da oggi, 17 Aprile 2019, ad una condizione principale: coprire il 50% della popolazione entro il 2024 con la nuova rete.

Secondo quanto affermato dal comunicato, i piani di Swisscom prevedono una copertura superiore al 90% già a fine 2019, infatti sta già lavorando nelle grandi città, nelle aree turistiche e nelle regioni rurali con l’obiettivo di portare il 5G entro la fine dell’anno in ogni angolo della Confederazione grazie anche al suo partner tecnologico Ericsson.

   

Lo confermano anche le parole di Urs Schaeppi, CEO Swisscom, il quale ha dichiarato che, entro il 2019, il 5G proposto dall’operatore sarà a disposizione di tutti a livello dell’intero territorio nazionale, pronto per essere utilizzato con i nuovi dispositivi 5G, disponibili sul mercato nei prossimi mesi.

Secondo Swisscom, il 5G è un nuovo standard di telefonia mobile che vedrà coinvolti milioni di dispositivi, oggetti e persone interconnessi l’uno all’altro con conseguente apertura di nuove opportunità sia per i clienti privati che per le imprese.

Ove necessario, l’operatore impiegherà la nuova rete anche per potenziare l’esperienza internet nelle case svizzere, dal punto di vista della velocità, con l’introduzione di Booster 5G, dato che sono circa 30.000 i clienti che utilizzano un Booster 4G.

Swisscom non punta solo sullo sviluppo della rete mobile, ma investe anche sulla rete fissa. Infatti, secondo quanto affermato dal comunicato stampa, sarà installata la tecnologia in fibra ottica in ognuno dei 2.212 comuni svizzeri, entro la fine del 2021.

Il CEO Swisscom afferma di essere molto soddisfatto dello sviluppo digitale portato avanti dalla propria azienda, dichiarando: “La nostra rete rappresenta il presupposto per numerose nuove applicazioni e modelli di business, ma è anche punto di partenza per una Svizzera di successo e un mondo digitale entusiasmante e inclusivo che abbraccia città, campagna e regioni montane”.

Infine, il comunicato si sofferma sull’adeguamento dell’ordinanza sulla protezione dalle radiazioni non ionizzanti (ORNI), risalente al 1999, vista come ostacolo ad un rapido ammodernamento in quanto, a causa delle rigide norme di legge, una parte dei clienti non potrà sfruttare a pieno tutta la potenza del 5G.

Proprio per fronteggiare questo problema, un gruppo di lavoro, guidato dall’UFAM (Ufficio Federale dell’Ambiente), ha il compito di proporre una soluzione al Consiglio federale entro il mese di Giugno 2019 con l’obiettivo di implementare la rete di quinta generazione nel rispetto delle normi vigenti.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale Telegram di MondoMobileWeb. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.