Vodafone continua la sua campagna contro le falsità di alcuni finti operatori


In merito ai recenti casi, segnalati da parecchi utenti, di ingannevoli comunicazioni da parte di ipotetici operatori Vodafone, l’azienda, quando possibile attraverso i venditori dei propri store, coglie l’occasione per ricordare alla clientela di porre particolare attenzione a questo fenomeno attualmente in crescita.

Si tratta di un modo di mettere in guardia i propri clienti da pratiche illecite di cui MondoMobileWeb ha in passato trattato più volte nel corso degli ultimi tempi, tutte riguardanti strane comunicazioni avvenute con sedicenti operatori Vodafone che richiedono, senza reali motivazioni, l’invio di documenti o il passaggio ad altri operatori.

Vodafone Call Center

Nel dettaglio, qualche giorno fa la redazione di MondoMobileWeb si è recata in diversi negozi Vodafone per informazioni su alcuni servizi promossi dall’operatore, ed è stata puntualmente messa in allerta relativamente alle pratiche sopra citate, cosi come avviene con altri clienti che quotidianamente visitano i punti vendita.

   

Sembrerebbe dunque che Vodafone abbia comunicato alla propria forza vendita di promuovere l’informazione e perseguire ulteriormente le truffe in questione: il negoziante in quell’occasione ha infatti consigliato di non partecipare attivamente a queste conversazioni, rispondendo e inviando documenti.

I tentativi di truffa registrati finora riguardano particolari interazioni mediante Whatsapp con fantomatici “reparti tecnici“, che in cambio di un immediato intervento per la risoluzione di problemi precedentemente segnalati realmente dai clienti, richiedono documenti d’identità. Tale tipologia di pratica non coinvolge soltanto Vodafone, ma anche altri operatori nazionali.

Altri casi hanno invece a che vedere con presunti operatori Vodafone che ricontattano il cliente in seguito ad una segnalazione fatta al vero Call Center dell’operatore e che propongono un “irripetibile passaggio ad altro gestore telefonico”, o ancora contatti telefonici con operatori che informano il cliente di falsi aumenti della propria tariffa e che di conseguenza propongono il passaggio ad un altro operatore con tariffe più convenienti.

A proposito di quest’ultima evenienza, si riporta la segnalazione di un lettore di MondoMobileWeb che ha ricevuto una telefonata, in cui qualcuno spacciato per operatore AGCOM, lo ha informato della possibilità di recedere senza penali, per via del fatto che di recente Vodafone è stata oggetto di una multa da parte dell’Autorità a causa di rimodulazioni delle proprie bollette.

Dopo aver verificato le offerte più economiche nella zona di residenza del cliente, il finto addetto AGCOM gli ha suggerito il passaggio verso un determinato altro operatore, con una determinata offerta.

L’operatore in questione nel corso del proprio monologo ha spiegato al cliente che per non pagare penali non poteva recedere completamente, ma doveva necessariamente passare ad altro operatore. Ovviamente il modo di porsi, a detta del segnalatore, è stato quello di qualcuno che teneva particolarmente a chiudere il passaggio.

Altre casistiche avrebbero come protagonista anche l’altra nota app di messaggistica istantanea Telegram, dove fioccherebbero gli inviti a chat per delle “imperdibili offerte speciali”.

Non è escluso che questi processi siano attuati da operatori di call center che vogliono acquisire i dati dei clienti, ma che lavorano per conto di altri gestori telefonici che dal canto loro sono, il più delle volte, totalmente estranei ai fatti.

Vodafone Truffe

Si consiglia pertanto di far fede soltanto ai canali ufficiali e di non inviare documenti a sconosciuti che si spacciano per Vodafone o per altri operatori telefonici. Nel caso specifico di Vodafone, questo non richiede mai copie di documenti per interventi di assistenza.

Per diminuire in maniera significativa questi fenomeni è importante che ci si accerti sempre della persona dal quale si è contattati e che una volta terminata la chiamata o la chat, si segnali personalmente al servizio clienti ufficiale del proprio operatore il fatto accaduto.

Si specifica inoltre che, allo scopo di tutelare la propria clientela, l’operatore rosso ha già provveduto a sporgere regolare denuncia all’Autorità giudiziaria.

Si ringrazia Davide per la segnalazione. 

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.