Reti e FrequenzeTower e Wholesale

Piano Isole Minori: al via la realizzazione di 21 tratte sottomarine in fibra ottica

Il Dipartimento per la Trasformazione Digitale ha annunciato la partenza dei lavori per la realizzazione di 21 tratte sottomarine, in fibra ottica, tra la terra ferma e alcune isole minori di Lazio, Puglia, Sicilia, Toscana e Sardegna​, nell’ambito del Piano “Collegamento Isole Minori” finanziato dal PNRR.

In occasione del lancio del progetto, Elettra Tlc, operatore aggiudicatario del bando di Infratel Italia per la realizzazione del Piano, ha organizzato un incontro di discussione e confronto sul tema, che ha visto la partecipazione di diversi attori istituzionali.

L’evento, in particolare, si è svolto lo scorso 20 Novembre 2023 a Palermo, a bordo della nave posacavi Teliri. Tra gli ospiti, erano presenti Alessio Butti, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega all’Innovazione, Angelo Borrelli, Capo del Dipartimento per la Trasformazione Digitale, Salvatore Deidda, Presidente della IX Commissione Trasporti, Poste e Telecomunicazioni della Camera dei Deputati, Roberto Lagalla, Sindaco di Palermo, Alfredo Maria Becchetti, Presidente di Infratel Italia ed Elio Rubino, Direttore Generale di Elettra.

Di seguito, le parole di Alessio Butti, Sottosegretario con delega all’Innovazione, che ha dichiarato:

L’avvio dei lavori per il collegamento con reti ultraveloci delle nostre isole minori segna un passo fondamentale nella realizzazione di un’Italia sempre più connessa e inclusiva. Questo progetto non solo garantisce un accesso equo e veloce a Internet per le comunità insulari, ma rappresenta anche un investimento nel loro sviluppo economico.

È un atto concreto del nostro governo verso il superamento del divario digitale e l’affermazione dell’innovazione tecnologica come strumento di crescita per il sistema Paese. In particolare, portare la banda ultra larga nelle isole minori dimostra la nostra determinazione a non lasciare nessuno indietro nel cammino verso il progresso digitale.

Questa, invece, la dichiarazione di Alfredo Maria Becchetti, Presidente di Infratel Italia, che ha affermato:

La digitalizzazione, oltre ad essere un obiettivo chiave del PNRR, è un importante driver di crescita economica e di sviluppo del tessuto sociale per il territorio. Infratel Italia, in qualità di soggetto attuatore degli interventi previsti dal PNRR, si pone l’obiettivo di fornire connettività adeguata anche alle isole minori, colmando il gap infrastrutturale per le zone insulari e accelerando soluzioni digitali per ogni area del Paese.

Il lavoro sinergico tra soggetti pubblici e operatori TLC, anche nel Piano Isole Minori, si conferma virtuoso. La realizzazione del backhaul ottico per le 21 isole coinvolte è un chiaro segnale dell’impegno del Governo per portare la connettività anche nei luoghi più difficilmente accessibili del Paese e abilitare moderni servizi digitali per cittadini, PA e imprese.

In aggiunta, Elio Rubino, Direttore Generale di Elettra Tlc, ha commentato:

Siamo molto onorati che ci sia stata assegnata dal Dipartimento per la trasformazione digitale e da Infratel Italia l’installazione dei collegamenti ottici che potranno contribuire a rafforzare l’economia delle Isole Minori, nonché migliorare la vita quotidiana dei residenti.

Elettra Tlc è una delle poche aziende al mondo in grado di installare o riparare cavi sottomarini non solo nel Mediterraneo ma anche negli Oceani, e ciascun dipendente Elettra si sente orgoglioso di poter utilizzare, in questa specifica circostanza, la propria professionalità al servizio della propria nazione.

Nel dettaglio, il Piano “Collegamento Isole Minori”, finanziato e promosso dal Dipartimento per la Trasformazione Digitale con un investimento di oltre 45 milioni di euro del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, ha l’obiettivo di portare la connettività ad Internet in banda ultralarga nelle isole minori italiane.

Il finanziamento, come reso noto dal Dipartimento, interessa un totale di 21 isole delle regioni Lazio, Puglia, Toscana, Sardegna e Sicilia. Quest’ultima Regione, in particolare, comprende il 62% delle isole interessate dal Piano.

Si tratta, per la precisione, delle isole di Capraia, Levanzo, Marettimo, Vulcano, Lipari, Salina, Filicudi, Alicudi, Panarea, Stromboli, Pantelleria, Linosa, Lampedusa, Ustica, Ponza, Ventotene, Santo Stefano, San Pietro, Asinara, San Nicola e San Domino.

Queste, a detta del Dipartimento per la Trasformazione Digitale, sono ad oggi caratterizzate da un alto livello di divario digitale, causato dalla capacità limitata delle reti di backhaul attualmente disponibili, come ponti radio o cavi obsoleti, per il collegamento alle dorsali ottiche della Penisola.

Il Piano, dunque, tramite la posa di cavi ottici sottomarini e terrestri, ha lo scopo di abilitare servizi digitali per le imprese, i cittadini e le PA locali, con la diffusione di servizi a banda ultralarga, di connettività mobile e, in prospettiva, anche di servizi basati sul 5G.

Nell’ambito del progetto, in particolare, verrà realizzata una dorsale sottomarina in fibra ottica tra le isole minori e la terraferma, prevedendo lavori di posa sia nei pressi di approdi marini dedicati che in mare aperto grazie alla nave posacavi Teliri.

Progettata per la posa e l’interramento di cavi per le telecomunicazioni, la Teliri, ha spiegato il Dipartimento, è dotata di 3 vasche dedicate allo stoccaggio del cavo, per un peso massimo di 3000 tonnellate. È poi equipaggiata con un aratro per interro con capacità massima di tiro di 40 tonnellate, oltre che da un sottomarino a comando remoto chiamato ROV (Remotely Operated Vehicle), da adoperare per attività di interro e d’ispezione sottomarine.

Il cavo che verrà impiegato, progettato a Nordenham, in Germania, conta 908 km di lunghezza per un peso di 979 tonnellate, con 48 fibre ottiche protette da un’armatura d’acciaio.

Per ognuna delle 21 aree di intervento, il Piano “Collegamento Isole Minori” prevede la realizzazione di altrettante tratte, con la più lunga, con 163 km di cavo, che collegherà Pantelleria e Linosa.

Editing Mattia Castro

Seguici su Telegram

Per rimanere aggiornato sulle novità della telefonia unisciti al canale @mondomobileweb di Telegram.

Seguici anche su Google News, Facebook, X e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Caro Lettore, grazie per essere qui. Ti informo che con un blocco degli annunci attivo chi ci sostiene non riesce a mantenere i costi di questo servizio gratuito. La politica è di non adottare banner invasivi. Aggiungi mondomobileweb.it tra le esclusioni del tuo Adblock per garantire questo servizio nel tempo.