Telco Italia

Infratel Italia: il CdA nomina Piccinetti Amministratore Delegato e Becchetti Presidente

Oggi, 7 Novembre 2023, il Consiglio di Amministrazione (CdA) di Infratel Italia ha deliberato ufficialmente un cambio dei vertici alla guida della società, nominando Pietro Piccinetti in qualità di nuovo Amministratore Delegato e Alfredo Maria Becchetti come nuovo Presidente.

Contestualmente al cambio dei vertici, la società “in house” del Ministero delle Imprese e del Made in Italy (MIMIT) ha anche nominato il nuovo Consiglio di Amministrazione e il nuovo Collegio Sindacale.

In particolare, il nuovo Consiglio di Amministrazione di Infratel Italia, presieduto dall’appena nominato Alfredo Maria Becchetti, è adesso composto, oltre che dal neo AD Pietro Piccinetti, dai Consiglieri Maddalena Castellani, Gregorio Fontana e Leonarda Sansone.

Per il Collegio Sindacale, invece, sono stati nominati Monica Scipione, Maurizio Rubini e Donato Toma, che all’interno del Collegio ricoprirà il ruolo di Presidente.

È giusto precisare, che i nomi di Piccinetti e Becchetti, rispettivamente come nuovi AD e Presidente del CdA di Infratel Italia, erano già noti da tempo. Oggi, 7 Novembre 2023, il Consiglio di Amministrazione della società ha soltanto deliberato ufficialmente le nomine.

Riguardo a Pietro Piccinetti, il nuovo Amministratore Delegato di Infratel Italia, che prende il posto dell’ormai ex AD Marco Bellezza, ha iniziato la sua carriera in Olivetti, dove ha ricoperto diversi incarichi prima in Sud America, poi negli Stati Uniti e infine a Milano.

Entrato a far parte del Consiglio di Amministrazione del Gruppo Fiera Milano, tra il 2003 e il 2007 Piccinetti è stato Senior Advisor per l’Europa di Leggett & Platt Inc., mentre dal 2006 al 2010 ha assunto il ruolo di Vicepresidente della Camera di Commercio Italia Cina di Milano.

Successivamente, è stato Amministratore Delegato di Pordenone Fiere, per poi ricoprire l’incarico di Amministratore Delegato e Direttore Generale di Fiera Roma.

Passando adesso ad Alfredo Maria Becchetti, nato a Roma nel 1968, il nuovo Presidente del CdA di Infratel Italia ha conseguito una Laurea in Giurisprudenza presso l’Università “La Sapienza” di Roma, nel 1991.

Dal 1996, svolge la sua attività professionale da notaio presso il suo studio di Roma, assumendo diversi incarichi nel corso degli anni.

Becchetti, in particolare, è stato docente alla Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali presso le Università “La Sapienza” e “LUISS” di Roma, oltre ad aver insegnato alla Scuola del Notariato di Roma e di Perugia.

È stato, poi, membro permanente della Commissione Affari Esteri Internazionali del CNN. Inoltre, ha fatto parte della Commissione per la Creazione del Regolamento Comunitario Roma 1 sulle Obbligazioni Contrattuali (CNUE), nonché della Commissione di Revisione sul Sistema Successorio Internazionale.

Attualmente, Becchetti è Giudice della Corte di Giustizia Federale presso la FIGC e ricopre il ruolo di Commissario al Concorso Notarile indetto dal DDG del 10 Aprile 2008.

Infratel Italia, si ricorda, è la società impegnata negli interventi di infrastrutturazione del Paese promossi dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy e dal Dipartimento per la Trasformazione Digitale, volti al superamento del digital divide e alla diffusione di servizi di connettività avanzati, attraverso lo sviluppo di nuove infrastrutture di telecomunicazione.

La società, soggetta alla direzione e al coordinamento di Invitalia, svolge inoltre il ruolo di partner tecnologico del MIMIT nell’ambito tutti i programmi relativi alle tecnologie emergenti, sulla base dell’accordo di programma sottoscritto a Settembre 2020 con il Ministero, allora denominato Ministero dello Sviluppo Economico.

Per rimanere aggiornato sulle novità della telefonia unisciti al canale @mondomobileweb di Telegram. Seguici anche su Google News, Facebook, X e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Caro Lettore, grazie per essere qui. Ti informo che con un blocco degli annunci attivo chi ci sostiene non riesce a mantenere i costi di questo servizio gratuito. La politica è di non adottare banner invasivi. Aggiungi mondomobileweb.it tra le esclusioni del tuo Adblock per garantire questo servizio nel tempo.