CoopVoceVoLTE e VoWiFi

CoopVoce VoLTE: l’operatore afferma che il servizio Lo sai di Coop rimane adesso attivo

In questi ultimi giorni, per i clienti CoopVoce con attivo il VoLTE, la tecnologia che permette di chiamare su rete 4G, è tornato a essere usufruibile il servizio di reperibilità Lo sai di Coop, per sapere chi ha chiamato quando il telefono è occupato, spento o non raggiungibile.

In precedenza, sin dal lancio del servizio VoLTE per tutti i clienti CoopVoce, avvenuto il 7 Marzo 2023, nel suo sito ufficiale l’operatore specificava quanto segue: “Ti segnaliamo che, attivando il servizio VoLTE, non sarà disponibile il servizio ‘Lo sai di Coop’”.

In questo modo, CoopVoce avvertiva che attivando il VoLTE il cliente non poteva usufruire del servizio “Lo sai di Coop”, senza specificare tuttavia se questa mancanza sarebbe stata temporanea o meno.

Nelle settimane successive, come raccontato da MondoMobileWeb, la pagina dedicata al VoLTE sul sito dell’operatore era stata aggiornata con questa nuova frase:

Il servizio “Lo sai di Coop” viene temporaneamente disattivato al momento dell’attivazione del VoLTE. Da giugno 2023 il servizio sarà ripristinato in automatico su tutte le linee il cui servizio era precedentemente attivo.

Dunque, secondo quanto veniva riportato, quando si attivava il VoLTE di CoopVoce il servizio Lo sai di Coop veniva disattivato soltanto temporaneamente, mentre dal mese di Giugno 2023 il servizio di reperibilità sarebbe stato ripristinato in automatico su tutte le SIM in cui era precedentemente attivo.

Come previsto, in questi ultimi giorni di Giugno 2023, questa frase è stata sostituita dalla seguente: “Con l’avvio del VoLTE il servizio LoSai di Coop rimarrà automaticamente attivo”.

Si segnala quindi che adesso, il servizio Lo sai di Coop per conoscere chi ha chiamato quando il telefono è occupato, spento o non raggiungibile, è tornato disponibile anche per i clienti CoopVoce che attivano il VoLTE. Viene confermato anche dal Servizio Clienti 188.

Info su CoopVoce e sulla tecnologia VoLTE

Con l’operatore virtuale Full MVNO CoopVoce, i clienti possono usufruire della rete TIM 4G con velocità fino a 100 Mbps in download e fino a 50 Mbps in upload, come viene riportato nei documenti di trasparenza tariffaria. Nel mese di Ottobre 2022, TIM ha concluso la progressiva dismissione della tecnologia 3G, che non è quindi non più utilizzabile neanche con l’operatore di Coop Italia.

Al momento, per poter usufruire del servizio VoLTE con CoopVoce, è necessario richiederne l’attivazione sul proprio numero tramite una pagina dedicata nel sito dell’operatore (ecco il link diretto).

In particolare, possono richiedere l’abilitazione soltanto i clienti con SIM CoopVoce inserite in uno degli smartphone compatibili.

In generale, i clienti che attivano il servizio possono effettuare e ricevere chiamate su rete 4G, evitando lo “switch” verso la rete 2G, guadagnando anche una qualità vocale in alta definizione e permettendo di navigare in internet contemporaneamente alle telefonate.

Invece, al momento, a causa dello spegnimento del 3G di TIM, per tutti gli altri clienti CoopVoce che utilizzano la SIM in smartphone non compatibili e che quindi al momento non possono attivare il VoLTE, la navigazione in internet durante le telefonate non è ancora possibile.

Infatti, fino a quando questa tecnologia non viene abilitata anche nella propria linea, durante le chiamate viene effettuato lo switch su rete 2G.

Come funziona l’attivazione del VoLTE

Per attivare il VoLTE sulla propria SIM CoopVoce, è necessario quindi inserire il proprio numero di telefono nel campo di testo della pagina dedicata all’attivazione, tramite il quale l’operatore verifica che il proprio dispositivo sia tra quelli compatibili con il servizio.

In questo caso, è possibile procedere all’attivazione del VoLTE inserendo un codice OTP e, non appena il servizio è attivo, entro 48 ore viene inviato il seguente messaggio di conferma:

Gentile cliente, ti informiamo che da ora il servizio VoLTE è attiva sulla tua linea. Per utilizzare il servizio ti invitiamo a verificare di aver abilitato la funzionalità sul tuo smartphone: Impostazioni/Cellulare/Opzioni dati cellulare/Voce e Dati/VoLTE. Per maggiori informazioni visita la pagina https://bit.ly/ServizioVoLTE

Se invece la SIM CoopVoce è stata inserita in uno smartphone non compatibile (fra quelli non presenti nella lista dell’operatore), inserendo il numero nella pagina e cliccando sul tasto “Verifica” viene restituito il seguente messaggio: “Il tuo dispositivo non è attualmente compatibile con il servizio VoLTE. Per dubbi o domande puoi contattare il nostro servizio clienti tramite la chat”.

In ogni caso, il VoLTE di CoopVoce è gratuito e, per utilizzare il servizio, è comunque necessario avere la rispettiva impostazione abilitata (solitamente denominata “Chiamate VoLTE” “Voce e dati”) nelle impostazioni dello smartphone, oltre che essere sotto copertura 4G.

Smartphone compatibili e altri dettagli

Per quanto riguarda gli smartphone compatibili, attualmente l’elenco ufficiale sul sito di CoopVoce risulta aggiornato al 12 Giugno 2023 e, come già raccontato da MondoMobileWeb, include modelli di Apple, Samsung, Honor, Motorola, Huawei e Oppo.

In merito agli smartphone Samsung, oltre a quelli elencati nel sito, l’operatore specifica che sono compatibili anche tutti i nuovi modelli di smartphone messi in commercio dal 1° Gennaio 2023.

Inoltre, nella pagina dedicata sul sito ufficiale di CoopVoce, viene indicato che sono compatibili anche tutti i nuovi modelli Huawei e Oppo usciti a partire da Maggio 2023.

Per utilizzare il VoLTE di CoopVoce con uno dei modelli presenti nell’elenco ufficiale, i clienti devono comunque verificare di aver aggiornato il software dello smartphone all’ultima versione disponibile. A questo proposito, si specifica che l’implementazione di nuovi modelli compatibili dipenderà proprio dai produttori degli smartphone, che dovranno distribuire i necessari aggiornamenti software.

Nelle domande frequenti del servizio VoLTE, CoopVoce sottolinea infatti che “non può garantire con certezza che ogni dispositivo sul mercato sarà reso compatibile con il VoLTE dai produttori dei singoli smartphone”. In ogni caso, l’operatore afferma di star lavorando con tutti i principali produttori per rendere compatibili i software di quanti più brand e modelli possibili”.

In generale, saranno resi compatibili con il servizio gli smartphone usciti sul mercato di recente e quelli di prossima uscita. Invece, alcuni produttori come Samsung e Apple hanno scelto di rendere compatibili telefoni prodotti anche negli anni scorsi.

In ogni caso, CoopVoce sottolinea che manterrà “costantemente aggiornata” la lista dei telefoni certificati sul suo sito, per cui invita i clienti a controllare regolarmente la pagina dedicata.

Nel suo sito ufficiale, all’interno delle domande frequenti presenti nella pagina dedicata, l’operatore specifica pure che per verificare che il servizio VoLTE sia effettivamente attivo sulla linea è sufficiente provare a navigare su internet durante una chiamata: se ci si riesce allora significa che il servizio è già attivo.

Inoltre, durante la chiamate l’icona del 4G o LTE rimane attiva sul dispositivo, a dimostrazione del fatto che la chiamata voce e la sessione internet sono state entrambe instaurate su rete 4G.

Si segnala che il servizio VoLTE di CoopVoce non è al momento disponibile in Roaming all’estero, per cui è utilizzabile solo sul territorio italiano. In questo senso, l’operatore afferma che per le chiamate voce fuori dall’Italia il cliente può utilizzare la rete disponibile dell’operatore partner (2G o 3G).

Si ringraziano Salvatore e Sandro per le segnalazioni.

Per rimanere aggiornato sulle novità della telefonia unisciti al canale @mondomobileweb di Telegram. Seguici anche su Google News, Facebook, X e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Caro Lettore, grazie per essere qui. Ti informo che con un blocco degli annunci attivo chi ci sostiene non riesce a mantenere i costi di questo servizio gratuito. La politica è di non adottare banner invasivi. Aggiungi mondomobileweb.it tra le esclusioni del tuo Adblock per garantire questo servizio nel tempo.