Problemi e DisserviziRabona Mobile

Rabona Mobile, il disservizio SMS persiste: problema tecnico o c’è dell’altro?

Sono passati più di 9 anni dallimprovviso blackout totale delle SIM dell’ex operatore virtuale ATR Bip Mobile, successivamente scomparso dopo la controversia che si aprì con il suo aggregatore Telogic, anch’esso ormai scomparso.

Da quel giorno, dopo le nuove delibere da parte dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, il consumatore di un operatore virtuale di telefonia mobile (MVNO) non si dovrebbe più ritrovare immediatamente senza linea telefonica senza un vero problema tecnico.

Quest’anno 2023 è iniziato con la chiusura dell’operatore Sija Mobile, MVNO di tipo ATR. I clienti Sija Mobile ad inizio febbraio 2023, prima del blackout totale, sono stati invitati a cambiare operatore in quanto le SIM non funzionavano più per il traffico in uscita, ma soltanto per ricevere chiamate e per effettuare chiamate di emergenza.

Come già raccontato da MondoMobileWeb, Il Tribunale di Bolzano ha pronunciato la sentenza con cui ha messo in liquidazione la società altoatesina Hoila!, che gestiva l’operatore virtuale di tipo ATR Sija Mobile, che a causa dei debiti accumulati nei confronti dei fornitori ha dovuto chiudere i suoi servizi di telefonia mobile e fissa.

Se un operatore finale per il consumatore ha debiti accumulati nei confronti dei suoi fornitori, si può ritrovare dei problemi tecnici su alcuni servizi come ad esempio inviare SMS, chiamare e/o navigare in internet, fino a quando non decide di risolvere la sua posizione economica. Già nel 2022 alcuni clienti Sija Mobile avevano segnalato dei disservizi.

Da più di 15 giorni ci sono alcuni consumatori di un altro operatore virtuale di telefonia mobile che non riescono più a inviare SMS sulla propria linea telefonica. Con l’era dell’utilizzo di applicazioni di messaggistica istantanea, molti clienti di questo operatori non se ne sono ancora accorti.

Come già raccontato, i clienti dell’operatore virtuale Rabona Mobile, attivo su rete Vodafone Italia, stanno segnalando un disservizio che non permette loro di inviare SMS dalla propria SIM.

L’operatore Rabona, MVNO di tipo ESP, utilizza anche il secondo brand Sì, Pronto!?!, le cui SIM, pur avendo una grafica e un logo differenti, sono sempre quelle di Rabona Mobile, in quanto il contratto viene sottoscritto direttamente con il brand principale.

Se con Sija Mobile gli attori coinvolti sono stati NoiTel, l’aggregatore tecnico Plintron e l’operatore di rete Vodafone Italia, con Rabona c’è un passaggio in meno, infatti sono coinvolti Plintron e Vodafone Italia.

Si ricorda che Irideos (brand di Noitel) sul distacco dei servizi a Sija Mobile ha ricordato che ci sono stati mancati pagamenti per molti mesi.

Da parte di Rabona Mobile non è arrivata, fino adesso, ai suoi clienti nessuna comunicazione ufficiale del disservizio in corso (problema tecnico o problema economico?).

Il Servizio Clienti dell’operatore non riesce a dare una risposta ufficiale ai suoi clienti in merito la risoluzione del problema. Rabona Mobile ha deciso, fino adesso, di non rispondere a MondoMobileWeb su questo caso.

Perchè il consumatore finale non deve essere informato di un disservizio che ormai c’è da più di 19 giorni? Se il problema non fosse tecnico, perchè il consumatore finale deve subirne le conseguenze?

Editoriale

Seguici su Telegram

Per rimanere aggiornato sulle novità della telefonia unisciti al canale @mondomobileweb di Telegram.

Seguici anche su Google News, Facebook, X e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Caro Lettore, grazie per essere qui. Ti informo che con un blocco degli annunci attivo chi ci sostiene non riesce a mantenere i costi di questo servizio gratuito. La politica è di non adottare banner invasivi. Aggiungi mondomobileweb.it tra le esclusioni del tuo Adblock per garantire questo servizio nel tempo.