DaznTelco ItaliaTim

TIM rinegozia l’accordo con DAZN. Aggiornate previsioni sull’EBITDA domestico per il 2021

TIM ha aggiornato le sue previsioni gestionali per l’esercizio in corso per l’anno 2021, prevedendo un EBITDA AL organico in calo per la Business Unit Domestic, ovvero il mercato italiano, anche a causa dei minori ricavi stimati dalla telefonia fissa tramite l’accordo con DAZN.

Come noto, TIM e DAZN hanno sottoscritto una partnership strategica per la diffusione delle partite di Serie A in streaming dopo l’ottenimento dei diritti, per i campionati 2021-2024.

TIM, scelto come partner strategico da DAZN, ha osservato infatti risultati inferiori alle attese nel primo trimestrale successivo alla partnership, che non ha portato i numeri auspicati dall’operatore tlc italiano.

Per questa ragione, le previsioni sono state aggiornate con un peggioramento rispetto alla precedente stima comunicata a ottobre e alle prospettive della guidance di Luglio 2021.

Eventuali accantonamenti non ricorrenti saranno comunque determinati sulla base degli esiti della rinegoziazione dell’accordo con DAZN attualmente in corso, condotta proprio con lo scopo di modificare le condizioni che non hanno permesso a TIM di ottenere i risultati sperati.

Si segnala che L’EBITDA AL organico è atteso però in diminuzione solo per la Business Unit Domestic, dal momento che, come conferma TIM, grazie ai risultati di TIM Brasil l’EBITDA consolidato organico di Gruppo 2021 è atteso comunque sopra i 5,4 miliardi di euro.

TIM Call Conference risultati

Allo stesso modo, anche le previsioni sui ricavi si confermano in calo, mentre l’indebitamento finanziario netto rettificato è atteso a quota 17,6 miliardi di euro, dopo il pagamento delle licenze per totali 435 milioni di euro, che includono anche i 140 milioni per l’aggiudicazione delle frequenze 5G in Brasile.

TIM rende noto infine che il suo piano per il triennio 2022-2024 sarà sottoposto all’approvazione del Consiglio di Amministrazione insieme ai risultati del bilancio 2021 e alla guidance per il triennio.

Tale guidance terrà conto anche dell’atteso consolidamento degli asset di telefonia mobile di Oi in Brasile e delle azioni di riorganizzazione aziendale necessarie per affrontare l’attuale contesto competitivo.

Unisciti gratis al canale @mondomobileweb di Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime novità della telefonia.

Seguici anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Back to top button