TelecomunicazioniTelefonia Fissa

Bonus 500 euro internet: ultimi giorni per aderire alla prima fase del piano Voucher

I beneficiari della prima fase del Piano Voucher governativo hanno a disposizione gli ultimi giorni per richiedere il Bonus di 500 euro che consente alle famiglie meno abbienti di attivare una connessione internet e acquistare un PC o un tablet.

La Fase I del progetto voucher del Governo era stata lanciata lo scorso anno, precisamente il 9 Novembre 2020, e oltre all’eventuale esaurimento delle risorse impegnate, era stato previsto che il piano sarebbe comunque durato non oltre un anno dall’avvio dell’intervento.

Dunque, il 9 Novembre 2021 sarà l’ultimo giorno per poter aderire alla misura che ha l’obiettivo di incentivare l’acquisto di connessioni a banda ultralarga con velocità di almeno 30 Mbps.

Chiudono le offerte con bonus 500 euro degli operatori accreditati

Dal 10 Novembre 2021 le offerte degli operatori di rete fissa accreditati non saranno più acquistabili, e non si potrà quindi più richiedere il bonus 500 euro.

Alcuni degli operatori accreditati che consentono di usufruire del bonus, come ad esempio TIM e Vodafone, hanno già comunicato che le proprie offerte saranno sottoscrivibili entro il 9 Novembre 2021.

Nel caso di TIM, nelle ultime ore è spuntata sul suo sito la dicitura “ultimi giorni” riferita proprio all’offerta dedicata TIM Super Voucher. Inoltre, nella pagina dedicata, è presente anche la dicitura “Non aspettare! Il bonus governativo può essere richiesto ancora per pochi giorni”. Anche sul sito Vodafone è già presente la scadenza del 9 Novembre 2021.

WINDTRE ha invece già chiuso la possibilità di attivare le offerte dedicate lo scorso 31 Ottobre 2021.

Per conoscere le anteprime, le notizie, le novità e gli approfondimenti sul mondo della telefonia, è possibile seguire MondoMobileWeb su Google News, cliccando sulla stellina o su “Segui”.

Fibra piano voucher bonus 500 euro

Come funziona attualmente il bonus 500 euro

Si ricorda che le offerte dedicate alla prima fase del piano voucher degli operatori aderenti sono attivabili solo se si rientra nei parametri ISEE previsti al momento dalla misura, cioè inferiore a 20 mila euro, e anche se non si possiede ancora una connessione internet con velocità di almeno 30 Mbps.

Il voucher ha un valore massimo di 500 euro per singolo nucleo familiare, di cui una somma compresa tra i 200 e i 400 euro può essere destinata ad uno sconto sui servizi di connettività, con durata minima della sottoscrizione non inferiore a 12 mesi, mentre per lo sconto sulla fornitura di un PC o di un tablet può essere destinata una somma compresa tra i 100 e i 300 euro.

I fondi attualmente impiegati per il piano voucher

Secondo le ultime statistiche presenti sul sito Infratel, a pochi giorni dal termine della prima fase del piano voucher per la connettività internet risultano ancora disponibili poco meno del 50% dei fondi assegnati alla misura (200 milioni di euro), cioè oltre 94 milioni di euro.

Si segnala che già da diverse settimane sono state esaurite le risorse per la regione Lombardia. Fra le regioni che hanno quasi esaurito i fondi assegnati dal Governo ci sono le Marche e il Piemonte.

In arrivo la fase due?

Con l’archiviazione della prima fase del piano voucher del Governo, gli operatori adesso attendono l’avvio della seconda fase, che dovrebbe coinvolgere una platea più ampia di clienti, in particolare per le aziende e per i nuclei familiari con reddito ISEE superiore all’attuale soglia di 20.000 euro.

In questo senso, nelle ultime conferenze di TIM l’AD Luigi Gubitosi ha spesso citato la seconda fase del piano come una grande opportunità e che si attendono novità dal Governo nei prossimi mesi per la definizione del nuovo piano.

Unisciti gratis al canale @mondomobileweb di Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime novità della telefonia.

Seguici anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Back to top button