TelecomunicazioniIliad Fibrailiad

Iliad nel fisso dopo l’estate: la lancetta riprende a muoversi, quando il lancio della Fibra?

Con la notizia dell’acquisizione dell’operatore di rete fissa UPC in Polonia, il Gruppo Iliad sarà attivo tramite Play nel mercato polacco sia sul fisso che sul mobile. Ma a che punto sono, invece, i lavori per il lancio del fisso in Italia?

Lo sbarco nel segmento fisso di Iliad Italia era inizialmente atteso entro l’estate del 2021, ma nel corso di una presentazione dei risultati finanziari di Iliad Group, tenutasi a Maggio 2021 per l’aggiornamento del primo trimestre, il CEO di Iliad Group, Thomas Reynaud, aveva chiaramente comunicato che il lancio nel segmento fisso broadband sarebbe stato posticipato a dopo l’estate del 2021, senza fornire una finestra temporale più precisa.

La prova era fornita anche dai documenti finanziari che parlavano del lancio slittato “dopo l’estate 2021” laddove invece, in passato, la finestra di lancio era stata dichiarata “entro l’estate 2021” oppure, talvolta, “prima dell’estate 2021”, lasciando intendere che lo sbarco nel fisso fosse oramai imminente.

Adesso, con la fine dell’estate sancita dall’equinozio di Autunno, la lancetta riprende a scorrere e si può ricominciare ad attendere un nuovo aggiornamento sul lancio nel fisso. A tal proposito, occorre però ricordare che il board di Iliad Group ha più volte ribadito di voler preservare il cosiddetto launch-impact, evitando di fornire informazioni precise sulla strategia dell’operatore e sulle caratteristiche della sua offerta. Al netto del riferimento temporale a “dopo l’estate 2021”, non sono dunque presenti altri indizi per desumere la data di lancio dell’operatore nel segmento fisso.

Per conoscere le novità degli operatori di telefonia mobile e per risparmiare, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb per essere sempre informati sul mondo della telefonia mobile.

Nonostante ciò, negli ultimi mesi sono state ufficializzate alcune notizie relative al lancio in Italia, come l’accordo di co-investimento con FiberCop.

Già il 7 Luglio 2020, Iliad aveva confermato lo sbarco nel mercato di rete fissa con la rete in fibra ottica FTTH di Open Fiber, fino a 1 Gbps, così da raggiungere rapidamente gli obiettivi del suo piano di copertura, inclusa la convergenza fisso mobile.

La novità di questa estate è rappresentata proprio dall’accordo di co-investimento per sviluppare il mercato dell’accesso FTTH, sottoscritto tra Iliad e FiberCop, la società della rete di TIM partecipata anche da KKr e Fastweb.

L‘accordo non rimpiazza assolutamente quello precedente con Open Fiber, ma permetterà a Iliad, stando alle poche informazioni disponibili, di disporre di due partner in campo per poter lanciare i suoi servizi di rete fissa, a seguito dei due accordi strategici sottoscritti con le rispettive aziende.

Prima ancora dell’ufficializzazione dello slittamento della finestra di lancio, invece, ad Aprile 2021 era emersa la notizia che in Francia l’operatore di telefonia ha rilasciato un aggiornamento del Freebox OS, il sistema operativo che caratterizza i dispositivi proprietari come i modem router Freebox, in cui è stato inserito il supporto per la lingua italiana, già selezionabile sul modem Freebox Pop.

Anche sull’eventuale utilizzo del device del Gruppo per il mercato italiano non sono state fornite però informazioni ufficiali.

Intanto, Iliad ha anche introdotto in alcuni suoi corner una nuova vetrina promozionale chiamata iliadbox e ha continuato a proporre le sue offerte di rete mobile, lanciando l’atteso cambio offerta per i già clienti verso la Giga 120 anche in 5G e continuando a puntare sulla sua rete proprietaria.

A differenza di quanto fatto nel mercato polacco, con l’acquisizione di Play prima e di UPC Poland quest’oggi, 22 Settembre 2021, per avviare la convergenza fisso-mobile, in Italia Iliad è giunto dapprima sul mobile come remedy-taker dopo l’accordo di fusione per la nascita di WindTre e sta costruendo la sua rete proprietaria per ridurre la dipendenza dall’operatore unico.

Anche sul fisso, la strategia è ben diversa rispetto a quella polacca: invece di acquisire un operatore già attivo, Iliad lancerà infatti la sua offerta tramite il suo brand grazie agli accordi di rete sottoscritti con Open Fiber e FiberCop. L’obiettivo della convergenza fisso – mobile resta una priorità anche in Italia, come stabilito dal Piano Odissea 2024.

 

Per ricevere notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

MondoMobile.News

Back to top button