Tim

Per TIM se sei italiano non puoi attivare la nuova opzione Tim International

Pensare alcune settimane fa avevamo criticato la scelta commerciale di TIM per l’opzione Tim Community attivabile solo dai clienti stranieri, eliminando la possibilità a qualsiasi cittadino italiano di attivare la promozione. Cosa decide TIM? TIM decide di creare la nuova opzione Tim International attivabile solo dai clienti TIM con codice fiscale nato fuori dall’Italia.

Tim International consiste di chiamare dall’Italia verso l’Estero ad una tariffa agevolata (secondo una tabella specifica del paese da chiamare) fino ad un massimo di 1000 minuti al mese con uno scatto alla risposta di 16 centesimi. Quindi se un cliente Italiano vuole chiamare la Francia, l’Albania, la Cina, non può attivare l’opzione per risparmiare perchè è nato in Italia. Un cliente italiano deve utilizzare le tariffe standard internazionali di TIM.

Tim International ha un costo di attivazione di 5 euro per i già clienti TIM, invece è completamente gratuito per i nuovi clienti   TIM entro 48 ore dall’attivazione della scheda prepagata. Non ha nessun canone mensile ed annuale. E’ attivabile esclusivamente dagli stranieri ed incompatibile con i piani tariffari che prevedono già una tariffa agevolata verso l’estero (Tim Card International, Tim Card Albania, Tim Card Romania, Tim Card Marocco, …).

Le altre opzioni per risparmiare per le chiamate dall’Italia all’Estero degli altri gestori telefonici Vodafone (My Country) e Wind (Call Your Country), H3G (No Distance), Poste Mobile (Con il tuo Mondo) non hanno nessun vincolo, permettono a tutti i clienti di qualsiasi nazione di attivare qualsiasi opzione.

Ecco la tabella per le chiamate internazionali dall’Italia con l’opzione Tim International:

2 centesimi di euro al minuto verso tutti i numeri internazionali mobile e rete fissa di Bangladesh, Cina (escluso Hong Kong), India

2 centesimi di euro al minuto verso tutti i numeri internazionali rete fissa di Marocco

5 centesimi di euro al minuto verso tutti i numeri internazionali mobile e rete fissa di Pakistan, Perù, Polonia, Egitto

6 centesimi di euro al minuto verso tutti i numeri internazionali mobile e rete fissa di Filippine, Romania, Sri Lanka, Ucraina

8 centesimi di euro al minuto verso tutti i numeri internazionali mobile e rete fissa di Albania, Ecuador, Moldavia, Nigeria, Russia

15 centesimi di euro al minuto verso tutti i numeri internazionali mobile e rete fissa di Algeria, Argentina, Bolivia, Bosnia, Brasile, Bulgaria, Burkina Faso, Cile, Colombia, Croazia, Georgia, Ghana, Iran, Iraq, Kosovo, Macedonia, Mauritius, Montenegro, Paraguay, Princ.Monaco, Rep.Domenicana, Serbia, Uruguay, Venezuela

20 centesimi di euro al minuto verso tutti i numeri internazionali mobile di Marocco

20 centesimi di euro al minuto verso tutti i numeri internazionali mobile e rete fissa di Australia, Austria, Belgio, Bielorussia, Canada, Camerun, Cipro, Costa D’avorio, Danimarca, El Salvador, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Grecia, Hong Kong, Indonesia, Irlanda, Israele,Kazakistan, Lettonia, Libano, Libia, Lituania Lussemburgo, Macau, Malta, Norvegia, Olanda, Portogallo, Regno Unito, Rep.Ceca, Rep.Slovacca, Senegal, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Tagikistan, Tunisia, Turchia, Ungheria, Usa, Uzbekistan.

I paesi non sono presenti nella lista si applicano le condizioni della tariffa standard di TIM.

La tariffa è a scatti anticipati di 60 secondi, ad ogni chiamata è previsto uno scatto alla risposta di 16 centesimi di euro.

Superati 1000 minuti mensili si applicheranno le tariffe standard di TIM delle chiamate internazionali.

Ecco la tabella per le chiamate internazionali dall’Italia con la tariffa standard di TIM:

50,42 centesimi di euro al minuto verso tutti i numeri internazionali mobile e rete fissa di Albania, Austria, Belgio, Bielorussia, Bosnia Erzegovina, Bulgaria, Canada, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Faroee, Finlandia, Francia, Principato di Monaco, Germania, Gibilterra, Grecia, Irlanda, Islanda, Kazakistan, Lettonia, Lussemburgo, Macedonia, Malta, Moldovia, Montenegro, Norvegia, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Romania, Russia, Siberia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Tagikistan, Turchia, Ucraina, Ungheria, USA, Uzbekistan.

2,02 euro al minuto verso tutti i numeri internazionali mobile e rete fissa di Algeria, Libia, Marocco e Tunisia

2,52 euro al minuto verso tutti i numeri internazionali mobile e rete fissa del resto del mondo.

La tariffa è a scatti anticipati di 30 secondi, ad ogni chiamata è previsto uno scatto alla risposta di 16,13 centesimi di euro.

Quindi un italiano che vuole chiamare la Cina deve spendere 252 centesimi rispetto a 2 centesimi chi può attivare l’opzione  Tim International pagando 12600 % in più. Menomale esistono anche le altre opzioni degli altri gestori, speriamo che l’iniziativa di TIM non viene copiata perchè secondo noi non è corretta, ma ovviamente ogni gestore può fare quello che vuole nel libero mercato.

Come sapete oltre Tim International e Tim Community dedicata solo agli stranieri con controllo del codice fiscale nell’anagrafica, c’è anche un’altra opzione Tim Young e la nuova tariffa Tim Card Young Senza Scatto ma questa volta il controllo del codice fiscale non è legato alla cittadinanza ma all’età del cliente. Se il cliente non ha superato i 30 anni può attivare l’opzione o la tariffa dedicata altrimenti no. La nuova tariffa “Tim Card Young Al Secondo” è la copia esatta di Tim Card Al Secondo Senza Scatto Limited Edition ma è attivabile solo da nuovi clienti che non hanno raggiunto l’età di 31 anni. Per continuare con le differenze in arrivo anche uno sconto di 1 euro alla settimana per chi attiva l’opzione Tim x Tutti per chi ha più di 60 anni di età.

TIM non rispetta la sua carta servizi? Leggendo il capitolo 2 “Principi Fondamentali” comma 5 “Uguaglianza e imparzialità” della Carta Servizi TIM viene comunicato:

Uguaglianza  e  imparzialità:  fornitura  dei  servizi  indistintamente  a  tutti  i  clienti,  senza  discriminazione, sull’intero territorio nazionale. Il  comportamento  di  TELECOM  ITALIA  nei  confronti  dei  clienti  è  ispirato  a  criteri  di  obiettività,  giustizia  ed imparzialità. TELECOM  ITALIA  garantisce  l’eguaglianza  del  trattamento della  clientela,  fornendo  i  propri  servizi  in  maniera imparziale, senza discriminazioni riguardanti il sesso, la razza, la lingua, la religione, le opinioni politiche, le aree geografiche o le categorie di reddito.

Speriamo che TIM permette di attivare tutte le sue opzioni senza fare differenze di aree geografiche come ha scritto nella sua carta servizi.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button