PosteMobileReti e Frequenze

PosteMobile cambio rete: prosegue la migrazione. Vodafone prevede di completare presto

L’operatore virtuale PosteMobile prosegue con il progressivo cambio di rete d’appoggio da WindTre a Vodafone per le sue SIM Full MVNO, ma senza che ciò comporti la loro sostituzione. Nessun cambiamento per i clienti PosteMobile ESP, che erano rimasti sotto rete Vodafone.

La graduale migrazione da una rete di appoggio all’altra è iniziata lo scorso 16 giugno 2021, per i già clienti che hanno attivato le proprie SIM fino al 23 giugno 2021 (avvisati anche tramite SMS), mentre tutte le nuove SIM Postemobile, attivate dal 24 giugno 2021 in poi, si agganciano direttamente alla rete Vodafone, senza passare da quella WindTre.

Anche con il passaggio delle SIM Full MVNO alla rete Vodafone, con le offerte PosteMobile rimane possibile navigare in tecnologia 4G+ fino a 300 Mbps in download e fino a 50 Mbps in upload.

Il passaggio coinvolge anche i clienti PosteMobile di telefonia fissa che utilizzano la SIM mobile (attivata entro il 23 giugno 2021) nelle proprie offerte PosteMobile Casa Web o PosteMobile Casa Internet. In questi casi il cliente è stato avvisato tramite l’email fornita in fase di sottoscrizione dell’offerta.

L’utilizzo della rete Vodafone per le nuove attivazioni a partire dal 24 Giugno 2021, inoltre, non vale solo per le SIM dedicate al servizio di telefonia mobile, ma anche per le SIM con connessione dati, incluse con i modem o le chiavette delle offerte di telefonia fissa della gamma PosteMobile Casa e PosteCasa Ultraveloce.

Le SIM incluse nel telefono di casa delle offerte PosteMobile Casa, invece, utilizzavano già la rete Vodafone per il servizio voce di telefonia fissa.

Per conoscere le novità degli operatori di telefonia, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb e rimanere sempre aggiornati sul mondo della telefonia mobile.

PosteMobile

In merito alla questione, Vodafone Group, nei suoi ultimi risultati finanziari pubblicati oggi, 23 luglio 2021, ha dichiarato: “A giugno abbiamo iniziato a migrare i clienti PostePay MVNO sulla nostra rete e prevediamo che la migrazione sarà completata entro la fine di luglio“.

Secondo fonti verificate da MondoMobileWeb, però, la migrazione, cominciata dal 16 Giugno 2021, ha riguardato fino al 23 Giugno 2021, solo un campione di circa 120 mila SIM di alcuni già clienti PosteMobile Full.

Con l’avvio dell’utilizzo della rete Vodafone anche per le nuove SIM attivate dal 24 Giugno 2021, PosteMobile ha poi cominciato la progressiva migrazione massiva dei restanti già clienti Full MVNO, prevedendo, secondo fonti interne a PostePay, una conclusione del passaggio entro settembre 2021.

Non è escluso, comunque, che possa esserci un’accelerazione nel processo di migrazione, che confermi quanto affermato da Vodafone Group, con conclusione del passaggio entro luglio 2021.

Si ricorda, infine, che PosteMobile ha avvisato alcuni suoi già clienti con SIM Full MVNO attivate fino al 23 Giugno 2021 (quindi ancora sotto rete WindTre) del fatto che non avranno più accesso alla tecnologia di rete 3G.

Ciò è dovuto al completamento della dismissione della rete di terza generazione da parte di Vodafone, avvenuta nei mesi scorsi e tramite cui l’operatore rosso riutilizza le frequenze sfruttate in precedenza per il 3G, in combinazione con quelle già in uso per il 4G, per potenziare quest’ultima tecnologia di rete e, in futuro, quella di quinta generazione.

Oltre ai clienti Vodafone e degli operatori virtuali che ne sfruttano la rete mobile, hanno già subito la dismissione del 3G anche i clienti PosteMobile con SIM ESP attivate prima del 14 Luglio 2014, le quali erano rimaste sotto rete Vodafone.

 

Per ricevere notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button