Open Fiber

Open Fiber realizza l’xPoP Backbone per la connessione dei maggiori data center italiani

Open Fiber ha annunciato di aver realizzato l’xPoP Backbone, definita come autostrada digitale, che rappresenta uno strato di rete di livello superiore rispetto alla rete di accesso.

L’xPoP Backbone connette direttamente tra loro tutti i maggiori data center e Neutral Access Point presenti nel Paese, così come i Cable Landing Station, vale a dire i principali punti di approdo del traffico dati internazionale in Italia.

Di seguito il commento di Simone Bonannini, Direttore Marketing e Commerciale di Open Fiber:

Sempre più applicazioni business critical si spostano verso ambienti Cloud remotizzati, con la conseguenza che la mole di dati DCtoDC (data center to data center) è destinata a crescere significativamente. Diventa, quindi, fondamentale garantire i presupposti affinché queste applicazioni possano essere fruite indipendentemente da dove risiedano effettivamente le infrastrutture IT.

Questo significa inevitabilmente focalizzare l’attenzione su una connettività adeguata in capacità e performance. La realizzazione dell’xPop Backbone di Open Fiber va nella direzione di garantire agli operatori i massimi livelli di resilienza, performance e sicurezza richiesti dai servizi di Cloud Computing.

Secondo Open Fiber, dunque, l’xPoP Backbone di Open Fiber permetterà agli operatori di garantire maggiore resilienza e sicurezza, oltre a performances superiori, per i servizi di cloud computing.

Secondo quanto dichiarato dall’operatore wholesale only, inoltre, sono state già testate delle soluzioni per la trasmissione fino a 800 Gbps su singolo canale ottico.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button