Open Fiber

Open Fiber: la fibra ottica raggiunge oltre 10.500 istituti sul territorio nazionale

Prosegue l’espansione della rete FTTH in Italia e oggi, 18 Maggio 2021, Open Fiber dichiara che in oltre 10.500 scuole sul territorio nazionale è disponibile la fibra ottica.

Open Fiber ha da sempre attenzionato il ruolo rivestito dalla connettività in ambito scolastico. L’azienda ha già cablato diverse scuole finora ed intende impegnarsi per garantire le migliori performance per la didattica.

Infratel Italia, che si occupa di realizzare le reti di telecomunicazioni a banda ultralarga, ha indetto il bando “Piano Scuole”.

Il Piano facilita le attivazioni della connessione a banda ultralarga nelle scuole e prevede che queste ultime possano richiedere una connessione simmetrica in fibra fino ad 1 Gigabit al secondo.

Il servizio è gratuito per 5 anni, e l’elenco degli istituti che possono usufruirne è disponibile sul sito ufficiale di Open Fiber.

Simone Bonannini, Direttore marketing e commerciale di Open Fiber, ha dichiarato quanto sia importante il raggiungimento dell’obiettivo appena esposto:

Anticipando il Piano Italia 1 Giga sul quale sta lavorando il governo, abbiamo già cablato oltre 10.500 scuole su tutto il territorio nazionale, con l’obiettivo di garantire a quanti più possibile il diritto allo studio nella scuola del futuro che sarà sempre più digitale.

Siamo certi che, grazie alle risorse pubbliche e con il contributo della nostra rete, sempre più scuole potranno garantire un efficace utilizzo degli strumenti tecnologici a favore della formazione dei nostri studenti.

Open Fiber non intende fermarsi e il suo scopo è permettere a studenti e insegnanti di sfruttare tecnologie sempre nuove ed efficienti, per il bene della didattica odierna e futura.

 

Per ricevere notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

MondoMobile.News

Back to top button