TimvisionTimDazn

Serie A: diritti a DAZN, annunciato l’accordo con TIM per le partite su TIMVISION

TIM e DAZN hanno annunciato il loro accordo di distribuzione per estendere la loro partnership e portare su TIMVISION le partite della serie A dopo l’acquisizione, da parte di DAZN, dei relativi diritti televisivi.

DAZN si è infatti aggiudicata i diritti televisivi per tutte le partite di Serie A maschile per le stagioni dal 2021-2024, in cui sarà accompagnata da TIM in veste di partner strategico per la distribuzione delle partite via internet.

TIM si è definito l’operatore di telefonia e Pay TV di riferimento per l’offerta dei contenuti DAZN in Italia e la nuova partnership tra le due aziende sarà attive a partire dal mese di Luglio 2021, per permettere ai clienti TIM di ottenere offerte dedicate per il servizio DAZN che include le partite della serie A, per un bacino di utenza di circa 5 milioni di famiglie.

Il ruolo di TIM sarà quello di sostenere la migrazione da satellite a piattaforma streaming, puntando sulla copertura ultrabroadband tramite rete fissa, rete mobile e tecnologia FWA e WiFi satellitare.

Secondo quanto riportato da TIM, e considerando il contesto e gli sforzi attuali del Paese per dotarsi più rapidamente di una copertura in banda ultralarga, l’accordo con DAZN permetterà di “promuovere ulteriormente la diffusione delle connessioni UBB in Italia”.

Inoltre, TIM e DAZN, insieme alle Istituzioni preposte, lavoreranno insieme per proseguire il lavoro di lotta alla pirateria, tramite una serie di misure per contrastare questo fenomeno.

Sul fronte della strategia di TIM, tramite l’accordo sottoscritto con DAZN per i diritti televisivi di Serie A, l’operatore punterà a rafforzare la sua strategia convergente rappresentata dal meccanismo TIM Unica, abbinando la proposta convergente fisso-mobile con l’offerta di contenuti sportivi e d’intrattenimento. Allo stesso modo, TIMVISION continuerà il suo processo di consolidamento della posizione di aggregatore di contenuti streaming di terze parti.

Vodafone rete fissa DAZN

Sky ha commentato l’asta per i diritti TV della Serie A del triennio 2021-2024 affermando di aver presentato un’offerta importante “che riflette la nostra valutazione del valore di quei diritti”.

L’azienda ha evidenziato che partecipando all’asta dei diritti televisivi mira a offrire contenuti di qualità al giusto prezzo, mantenendo i costi il più possibile accessibili per i clienti. Dalla stagione 2021/2022, Sky e NOW TV continueranno comunque a proporre agli abbonati oltre 400 partite tra UEFA Champions League, UEFA Europa League e UEFA Europa Conference League, oltre ad altri sport in diretta come tennis, basket NBA, rugby, motori e altro.

Sky ha infine evidenziato che continuerà a investire nei contenuti Sky Original per continuare a fornire altri contenuti chiave e nello sviluppo di nuove tecnologie, come fatto con il lancio di Sky WiFi, il servizio ultrabroadband attivo dall’anno scorso.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button