TelecomunicazioniTim

Il Gruppo TIM presenta Noovle S.p.A. per la fornitura di servizi cloud a business e PA

TIM ha lanciato Noovle, il suo progetto cloud ed edge computing che sfrutterà i data center italiani con l’obiettivo di accelerare il processo di digitalizzazione dell’italia.

La nuova società Noovle risulta interamente controllata dal Gruppo TIM e offrirà servizi di public, private e hybrid cloud alle imprese e alla pubblica amministrazione italiana.

Noovle Srl è stata acquisita da TIM già nel mese di Maggio 2020 ed è tra i primi partner di Google Cloud nel mercato italiano.

Il focus della società sarà rivolto alla fornitura di servizi e soluzioni Multicloud per i clienti TIM, inclusi servizi di progettazione e assistenza e migrazione verso il cloud.

Di seguito il commento di Carlo d’Asaro Biondo, Amministratore Delegato di Noovle:

“Sono orgoglioso di annunciare la nascita di Noovle Spa e di condividere questo progetto con il nostro Presidente Mariarosaria Taddeo. Si tratta di un’iniziativa fondamentale per la digitalizzazione del Paese nell’ottica di creare infrastrutture adeguate a far crescere le nostre imprese. Diamo vita ad una società che parte da una base importante, sana e solida e grazie al conferimento della rete di Data Center di TIM, e ai mille professionisti con cui partiamo, possiamo guardare al futuro con ambizione. Il nostro obiettivo sarà concentrarci sin da ora nel portare valore ai cittadini, alle imprese e alla Pubblica Amministrazione”.

Carlo d’Asaro Biondo è entrato in TIM proprio nell’Aprile 2020 con l’obiettivo di implementare le attività Cloud del Gruppo e le partnership strategiche, come quella con Google.

Invece, la Presidente non esecutiva, Mariarosaria Taddeo, è professoressa associata all’Università di Oxford e Vicedirettore del Digital Ethics Lab all’Oxford Internet Insititute dell’Università di Oxford.

Secondo quando dichiarato, Noovle rafforzerà l’alleanza del Gruppo con Google e si avvarrà di partnership strategiche con altre società leader come Atos, Cisco, Citrix, Microsoft, Salesforce, SAP e VMware.

La nuova società cloud del Gruppo TIM mira a raggiungere un fatturato di 1 miliardo di euro nel 2024, con una crescita media annua del 20% circa e un EBITDA per 400 milioni di euro.

TIM affiderà inoltre a Noodle il compito di realizzare sei nuovi Data Center specializzati nell’offerta public e hybrid cloud, con certificazione TIER IV, e gestire sette data center core e quattro centri servizi già operativi in tutto il territorio nazionale.

A tal proposito, entro il 2022, l’infrastruttura del Gruppo TIM dovrebbe raggiungere i 50.000 mq di superficie totale, con una capacità fino a 100 MW di potenza IT integrata con la rete primaria in fibra ottica di TIM.

 

Per ricevere notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

MondoMobile.News

Back to top button