TelecomunicazioniTelefonia Fissa

Bonus 500 euro internet: impegnati 50 milioni di euro in due mesi, oltre 650 offerte approvate

A distanza di due mesi dall’avvio del bonus 500 euro per banda ultralarga e pc o tablet, sono stati impegnati oltre 50 milioni di euro, ovvero un quarto dello stanziamento complessivo di 200 milioni.

Il bonus 500 euro per la banda ultralarga è dedicato ai nuclei familiari con ISEE inferiore ai 20.000 euro, che non abbiano disponibile nella loro unità immobiliare una connessione a banda larga con velocità pari o superiore ai 30 Mbps.

Dei 200 milioni di euro messi a disposizione, circa il 14,60%, vale a dire oltre 29 milioni di euro, risulta attualmente già prenotato, mentre 21,6 milioni di euro (il 10,8% della misura) sono stati già attivati tramite voucher per i beneficiari, che hanno potuto scegliere l’operatore preferito tra quelli che offrono la velocità maggiore. Resta disponibile ancora il 74,6% dei fondi messi a disposizione in questa Fase I.

Secondo i dati riportati, gli operatori che fino ad oggi hanno presentato domanda per essere accreditati sono stati 209. Di questi, 160 hanno completato con successo il processo di accreditamento e sono idonei a fornire la loro connessione insieme a un tablet e PC con uno sconto massimo di 500 euro, ripartito tra abbonamento di rete fissa per almeno 12 mesi e fornitura di un tablet o PC.

Le offerte totali per il bonus 500 euro, invece, sono oltre 1180, con 650 circa approvate e la restante parte rifiutata poiché difformi da quanto indicato, ad esempio per livelli di servizio insufficienti o dispositivi non in linea con le specifiche tecniche minime.

A proposito di dispositivi offerti, alcuni dei più noti sono i tablet Huawei MatePad, Samsung Galaxy Tab S6 Lite, Lenovo Idepad Duet, Samsung Galaxy Tab S7, Samsung S5E, Lenovo Tab M10 FHD Plus, Lenovo Yoga Smart Tab e i notebook HP 255 G7, Lenovo IdeaPad 3, Teclast F7 Plus, Lenovo Thinkpad E490 20N9, Chuwi GemiBook Pro e Acer SF314-41-R2XF.

Nel frattempo, alcuni operatori hanno deciso di aggiornare di recente le loro offerte, come ad esempio Tiscali e Vodafone.

Le regioni dove sono stati già prenotati e utilizzati più fondi sono la Calabria, la Lombardia, le Marche, e il Piemonte. Nelle regioni Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, LiguriaToscana, la misura è applicabile solo alle utenze localizzate in alcuni comuni, su esplicita richiesta delle regioni stesse.

Si ricorda che Infratel sta anche continuando a eseguire la verifica a campione della sussistenza dei requisiti necessari per l’attivazione del voucher, con controlli automatici tramite il collegamento ai sistemi dell’INPS, che permette di verificare la veridicità dell’ISEE dichiarato al momento della richiesta del voucher all’operatore.

Per conoscere in tempo reale le novità degli operatori di telefonia, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb per essere sempre informati sul mondo della telefonia mobile.

bonus 500 euro

Si ricorda che i beneficiari con ISEE inferiore ai 20.000 euro potranno attivare esclusivamente le offerte con le velocità più elevate disponibili al proprio indirizzo.

Inoltre, i 500 euro di bonus divisi tra sconto sulla connessione e sconto sull’acquisto di un tablet o PC non possono essere utilizzati in maniera disgiunta, nel senso che il beneficiario non può decidere di utilizzare il bonus solo per l’acquisto della connessione o del terminale offerto.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button