TelecomunicazioniTelefonia Fissa

Bonus 500 euro per banda ultralarga nel Friuli Venezia Giulia: ecco la lista dei comuni inclusi

Con l’apertura della spendibilità del bonus 500 euro per connettività, tablet o PC, i beneficiari possono adesso acquistare i servizi degli operatori accreditati. Alcune regioni prevedono però dei limiti, come il Friuli Venezia Giulia.

Il bonus 500 euro permette di acquistare servizi di connettività per una durata non inferiore ai 12 mesi, con uno sconto compreso tra i 200 e i 400 euro, e un personal computer o tablet con uno sconto tra i 100 e i 300 euro, per un totale appunto di 500 euro di voucher.

I beneficiari in questa prima fase del progetto sono i nuclei familiari con reddito ISEE inferiore ai 20.000 euro, che dovranno semplicemente dichiarare il loro ISEE e dichiarare di non disporre già di una connessione con almeno 30 Mbit al secondo di velocità in download.

La condizione necessaria per usufruire del bonus è infatti quella di non disporre di una connessione di tale tipo, mentre chi ha già attivo un contratto di rete fissa con connettività inferiore potrà aderire al bonus, fermo restando il valore ISEE sotto i 20.000 euro.

In sede di Comitato Banda Ultralarga, però, alcune Regioni italiane hanno richiesto di limitare la misura del bonus 500 euro ai cittadini residenti in determinati territori.

Per questa ragione, nelle Regioni Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria e Toscana solo alcuni comuni risultano inclusi per il progetto bonus 500 euro.

Per conoscere in tempo reale tutte le novità degli operatori di telefonia, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb per essere sempre informati sul mondo della telefonia mobile.

Si riportano quindi qui di seguito tutti i comuni inclusi nella Regione Friuli Venezia Giulia: Amaro, Ampezzo, Andreis, Arba, Arta Terme, Attimis, Aviano, Barcis, Bordano, Budoia, Castelnovo del Friuli, Cavasso Nuovo, Cavazzo Carnico, Cercivento, Chiusaforte, Cimolais, Claut, Clauzetto, Comeglians, Doberdò del Lago, Dogna, Dolegna del Collio, Drenchia, Duino Aurisina, Enemonzo, Erto e Casso, Fanna, Forgaria nel Friuli, Forni Avoltri, Forni di Sopra, Forni di Sotto, Frisanco, Grimacco, Lauco, Lusevera, Malborghetto Valbruna, Maniago, Meduno, Moggio Udinese, Monrupino, Montenars, Montereale Valcellina, Nimis, Ovaro, Paluzza, Paularo, Pinzano al Tagliamento, Polcenigo, Pontebba, Prato Carnico, Preone, Prepotto, Pulfero, Ravascletto, Raveo, Resia, Resiutta, Rigolato, Sagrado, San Floriano del Collio, San Leonardo, San Pietro al Natisone, Sappada, Sauris, Savogna, Savogna d’Isonzo, Sgonico, Socchieve, Stregna, Sutrio, Taipana, Tarvisio, Tolmezzo, Torreano, Tramonti di Sopra, Tramonti di Sotto, Trasaghis, Travesio, Treppo Ligosullo, Vajont, Venzone, Verzegnis, Villa Santina, Vito d’Asio, Vivaro, Zuglio.

I residenti in questi comuni potranno quindi attivare un’offerta aderente al bonus 500 euro senza alcuna distinzione rispetto ai cittadini di altre regioni che non prevedono limitazioni, nel rispetto delle due condizioni necessarie (ISEE e indisponibilità al momento dell’acquisto di un servizio con velocità di almeno 30 Mbit al secondo), mentre i residenti in tutti gli altri comuni del Friuli Venezia Giulia non potranno risultare beneficiari del bonus 500 euro.

Per i beneficiari, si ricorda sempre che nei moduli ufficiali da consegnare all’operatore occorre allegare fotocopia di un documento d’identità e dell’eventuale contratto già in essere con profilo di servizio inferiore ai 30 Mbit al secondo, se presente.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button