App e Prog

La Casa Bianca contro TikTok: arriva l’ordine esecutivo di Donald Trump

Dopo i più recenti aggiornamenti sulle trattative tra Microsoft e TikTok per l’acquisto di quest’ultima, il Presidente Trump ha ora firmato l’ordine esecutivo contro la società cinese ByteDance, proprietaria del social network.

Solo pochi giorni fa, era stata ufficializzata l’intenzione di Microsoft di acquistare TikTok con l’approvazione del governo USA.

Microsoft aveva annunciato di volersi fare avanti come acquirente anche per effettuare un’analisi e una revisione completa del codice, accertandosi della sicurezza dei dati dei suoi utenti, dopo le numerose critiche giunte da più fronti, non solo statunitensi, sulla sicurezza dei dati.

Oggi, 6 Agosto 2020, è giunta l’ordinanza ufficiale direttamente dalla Casa Bianca, che ha ritenuto di dover prendere “ulteriori provvedimenti per far fronte all’emergenza nazionale in relazione alla tecnologia ICT e alla catena di fornitura dei servizi”.

Secondo Trump, la diffusione negli USA di applicazioni mobili sviluppate e possedute da aziende cinesi continuerebbe a minacciare la sicurezza nazionale, la politica estera e l’economia, rendendo necessaria una reazione immediata.

Per questa ragione, il Presidente USA ha vietato qualsiasi transazione con la società ByteDance proprietaria di TikTok. Così, tra 45 giorni da oggi, qualsiasi azienda americana che continuerà ad intrattenere rapporti commerciali con TikTok sarà soggetta a verifica e alle relative sanzioni.

TikTok

Chiaramente, l’ordinanza non interferisce con le trattative di Microsoft, che ha annunciato come termine il 15 Settembre 2020 per raggiungere un accordo con ByteDance, continuando a interfacciarsi con il Governo e con il Presidente durante tutto il processo di acquisizione.

Nel dettaglio, la trattativa preliminare prevede la cessione delle attività di TikTok negli Stati Uniti, in Canada, Australia e Nuova Zelanda, ma non è escluso che il colosso statunitense voglia acquisire anche gli altri mercati, incluso quello europeo.

Nel caso di acquisizione, è stato già annunciato che i dati degli utenti saranno cancellati dai server cinesi, in seguito al loro trasferimento all’interno dei confini statunitensi.

Intanto, già negli Stati Uniti il Senato ha approvato una legge per vietare l’impiego dell’App TikTok sui dispositivi dei dipendenti federali, mentre anche in India si è proceduto con un ban totale dell’App in tutto il Paese per presunti furti di dati e trasmissione fuori di confini indiani, come denunciato dal Ministro dei Trasporti.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button