Telefonia FissaLexFonia

Fibra FTTH: nuovo codice di migrazione e passaggio più semplice sulla stessa rete wholesale

Dal 30 Giugno 2020, per tutti i nuovi clienti Fibra FTTH che richiedono la migrazione del proprio numero (portabilità) di rete fissa, con cui hanno già attiva una linea in FTTH su rete Open Fiber (come ad esempio Vodafone, WindTre, Tiscali, Sky Wifi o altri), ad un altro operatore sulla stessa rete Open Fiber potranno farlo più velocemente.

In questi casi, il cliente potrà richiedere subito attivazione della linea del nuovo operatore senza inviare precedente disdetta. Quindi, a portabilità del numero avvenuta il cliente non dovrà più inviare disdetta al precedente operatore per disattivare la linea fissa.

I nuovi clienti di Fibra FTTH provenienti da un operatore attivo su rete Open Fiber, avranno anche un processo di attivazione più veloce che prevede la visita del tecnico per la sola installazione e configurazione del modem, senza dover effettuare interventi di muratura perché l’impianto è già predisposto.

Inoltre il codice di migrazione della linea di rete fissa dei clienti degli operatori su Rete FTTH di Open Fiber è stato modificato. Il nuovo codice sarà comunicato ai consumatori coinvolti nelle prima fatture utili. Qualsiasi cliente può reperirlo anche contattando il proprio servizio di assistenza clienti.

Open Fiber MEGLIO

Per conoscere in tempo reale tutte le novità degli operatori di telefonia, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb per essere sempre informati sul mondo della telefonia mobile.

La verifica che un cliente si trova su Rete Open Fiber può essere effettuata anche attraverso il codice di migrazione sulla fattura dell’attuale gestore. Infatti, i clienti sotto rete Open Fiber dovranno avere OFA oppure OFB all’interno delle cifre di riferimento all’interno del codice di migrazione.

Per tutti gli altri casi di migrazione FTTH che non appartengono alla stessa rete wholesale il processo rimane lo stesso: quando il cliente richiede ad un altro operatore l’attivazione in una linea FTTH indipendentemente dalla tecnologia di provenienza (esclusi clienti provenienti dalla stessa rete wholesale), deve richiedere la disattivazione della vecchia linea fissa dopo importazione del numero all’operatore.

Il cliente pagherà la fattura al nuovo operatore dal momento in cui il passaggio è avvenuto e continuerà a pagare la fattura dell’operatore precedente fino a recesso avvenuto, in seguito alla comunicazione di disdetta inviata all’operatore di provenienza.

Questa novità nasce da una Delibera AGCOM 82/19/CIR approvata qualche mese fa che stabilisce una maggiore interazione per la migrazione dei clienti nel caso in cui la rete FTTH sia fornita agli operatori dal medesimo operatore wholesale.

La delibera dell’AGCOM si applica agli operatori che utilizzano reti FTTH di operatori wholesale diversi da TIM per la fornitura di servizi di comunicazione elettroniche oppure che interagiscono in qualità di donor nell’ambito della procedura di portabilità del numero.

Quindi la novità riguarda anche eventuali nuovi clienti Fibra FTTH su altre reti (oltre Open Fiber) che richiedono il passaggio da un’operatore ad un’altro operatore che utilizza la stessa rete.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News (cliccando sulla stellina o su Segui), Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Tag

Continua a leggere

Back to top button
Close