Open Fiber arriva a Roma: parte dal quartiere Torrino la Fibra FTTH


Anche nella capitale d’Italia, Roma, è adesso disponibile l’infrastruttura di rete interamente in fibra ottica posata da Open Fiber: è stata infatti aperta la commercializzazione dei servizi di rete fissa in modalità FTTH con alcuni degli operatori partner nelle prime unità immobiliari cablate nella zona Sud di Roma.

Lo ha annunciato l’operatore wholesale only guidato da Elisabetta Ripa con un comunicato stampa rilasciato oggi, 7 Agosto 2019. Open Fiber aggiunge quindi un tassello importante al suo piano di cablaggio nazionale in fibra ottica con l’apertura della commercializzazione dei servizi nella capitale italiana.

Sono disponibili per le attivazioni le prime 15mila abitazioni del quartiere del Torrino (zona sud-ovest della Capitale), mentre successivamente saranno disponibili alla commercializzazione ulteriori 10 mila unità immobiliari nel quartiere di Cinecittà realizzate da Acea nell’ambito dell’accordo sottoscritto con Open Fiber.

In queste abitazioni capitoline sarà quindi possibile navigare con velocità fino ad 1 Gbps, grazie all’infrastruttura totalmente in fibra ottica che arriva direttamente all’interno delle abitazioni in modalità FTTH (Fiber To The Home).

   

Vodafone, Wind Tre e Tiscali (e anche Withu, come indicato nel sito dell’operatore) sono i primi operatori partner che hanno avviato la commercializzazione dei servizi anche nella città di Roma. Nelle prossime settimane anche altri operatori partner si aggiungeranno per erogare i servizi sulla rete interamente in fibra.

Il piano complessivo di Open Fiber per la città di Roma prevede il cablaggio di 1,2 milioni di unità immobiliari in 5 anni, con un investimento complessivo di 375 milioni di euro: 350 milioni a carico di Open Fiber e 25 milioni a carico di Acea, che renderà disponibili a OF le proprie infrastrutture per la posa della fibra ottica, con l’obiettivo di minimizzare l’impatto dei lavori in città.

Entro la fine del 2019 Open Fiber prevede di aprire alla commercializzazione circa 100mila unità immobiliari nelle aree che coinvolgono i POP (le centrali ottiche di Open Fiber) di Garbatella, Laurentina e Tiburtina (oltre a quelli di Torrino e Cinecittà). Al termine del piano di infrastrutturazione, la città di Roma sarà collegata in fibra attraverso 30 POP.

Open Fiber ricorda anche che, con l’avvio dei lavori a Roma, la società è impegnata in tutte le 271 città più grandi d’Italia. Ad oggi, come riporta il comunicato, sono state cablate oltre 6 milioni di unità immobiliari.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.