Fastweb: per la gestione dei servizi a sovrapprezzo bisogna chiamare il Servizio Clienti


Negli ultimi tempi i servizi digitali a pagamento attivati per errore da parte degli utenti sono sempre di più, cosi come le modalità di sottoscrizione, che hanno raggiunto strategie molto argute. Molti operatori telefonici inibiscono sin dall’inizio le proprie SIM all’attivazione dei servizi a sovrapprezzo, altri come Fastweb invece non lo fanno.

Per chi non conoscesse la natura dei servizi a sovrapprezzo conosciuti anche come “VAS” o “SMS premium, si tratta di serie di servizi forniti sopratutto da parte di provider esterni al proprio operatore di telefonia mobile (attraverso SMS, MMS o connessione dati) che possono essere attivati, ricevuti e fruiti su smartphone, tablet e PC.

Si tratta di loghi, newssfondi, oroscopi e suonerie attivabili anche involontariamente cliccando su banner pubblicitari o visitando siti web poco sicuri, che prevedono addebiti (quotidiani, settimanali, mensili, o a contenuto) aggiuntivi rispetto al normale costo dell’offerta attiva sulla propria SIM.

   

Nello specifico dei clienti Fastweb, esiste la possibilità di disattivare uno dei servizi di seguito riportati, telefonando il Servizio Clienti al 192193 (disponibile 24 ore su 24). La chiamata è gratuita da rete fissa e mobile Fastweb, ma a pagamento da altre reti mobili, secondo la tariffazione prevista dal proprio gestore telefonico. Per assistenza dall’estero invece, il numero reperibile tutti i giorni dalle 08:00 alle 24:00 è il +39 3730004193. La chiamata è gratuita da cellulari Fastweb.

I servizi in questione sono i seguenti: giochi online, quotidiani online, servizi evziz, Next Business Day e PC Sicurezza Totale.

Si riporta adesso quanto dichiarato nella sezione Trasparenza, gestione contratti e privacy del sito ufficiale dell’operatore telefonico, in merito alla normativa sui pagamenti digitali (PSD2):

Come previsto dalla Direttiva (EU) 2015/2366 del Parlamento Europeo e del Consiglio (PSD2), recepita dal Decreto Legislativo 27 Gennaio 2010, n. 11, nonché dal Provvedimento di Banca d’Italia dell’11 Ottobre 2018, i clienti Fastweb potranno acquistare contenuti digitali e accedere a servizi a tecnologia vocale (NNG a sovrapprezzo e SMS premium) con addebito sul conto prepagato o in fattura a condizione che il valore di ciascuna operazione non superi 50 euro (IVA inclusa) e che il valore complessivo delle operazioni stesse non superi, per singola numerazione chiamante, un importo medio mensile pari a 300 euro, calcolato su base annuale di  3.600 euro (IVA inclusa).

Si rammenta anche la totale disponibilità (24 ore al giorno, 7 giorni su 7) della numerazione verde Customer Care 800442299, appositamente creata per permettere ai clienti di tutti gli operatori telefonici attivi sul territorio di verificare il tipo e il numero di servizi premium addebitati ed eventualmente disattivarli.

Fastweb è un operatore di rete virtuale (MVNO) che si avvale della rete TIM fino in 4G per la fornitura dei propri servizi. Per le offerte ricaricabili utilizza il meccanismo di Ricarica Automatica: le opzioni tariffarie sono infatti attivabili solo con pagamento tramite carta di credito o conto corrente bancario (SEPA SDD), da fornire al momento della sottoscrizione. Mensilmente viene effettuato un controllo del credito sulla SIM, che se non è sufficiente a rinnovare l’offerta, provoca un addebito della ricarica su carta di credito o conto corrente bancario.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.