Fastweb WOW Space primo mese gratis ma cessa di essere misura di compensazione alternativa


La decisione sui rimborsi per gli utenti di rete fissa coinvolti dalla fatturazione a 28 giorni degli operatori italiani, come ormai noto, è stata rinviata dal Consiglio di Stato alla giornata di domani, 21 Maggio 2019. Gli operatori possono però proporre delle misure di compensazione alternativa alla delibera AGCOM 269/18/CONS.

Un esempio è stato rappresentato dal servizio cloud di Fastweb, WOW Space, venduto adesso al prezzo standard di 9,95 euro all’anno.

WOW Space è la piattaforma dell’operatore che permette ai clienti fissi e mobili di archiviare e conservare immagini, video, file audio, musica e documenti, nel formato originale e con spazio di archiviazione illimitato. Il servizio è stato gratuito a tempo indeterminato a partire dalla data di lancio, ma come si può leggere nell’articolo 8 delle condizioni generali di contratto, WOW Space è stata intesa come misura di compensazione alternativa alla restituzione dei giorni erosi in fattura.

Di seguito, la nota presente sulla pagina ufficiale del sito di Fastweb dedicata al servizio:

“La delibera AGCOM 269/18/Cons ha fissato al 31 dicembre 2018 il termine per adempiere al ristoro dei giorni “erosi” nel passaggio dalla fatturazione mensile a quella a 28 giorni. Tale termine risulta sospeso fino al 21 maggio 2019 secondo quanto stabilito dal Consiglio di Stato con ordinanza n. 01454/2019. La delibera 269/18/Cons ha inoltre riconosciuto agli operatori la possibilità di proporre agli utenti impattati soluzioni di compensazione alternative che siano idonee a soddisfare l’eventuale diritto di ristoro. Fastweb ha identificato il servizio WOW Space come misura di compensazione alternativa per tutti i clienti che vi abbiano aderito entro il 30 aprile 2019″.

Fastweb ha dunque identificato WOW Space come “misura di compensazione alternativa” per tutti i clienti che hanno aderito fino al 30 Aprile 2019. In altri termini, la fornitura del servizio gratuito a chi ha aderito durante il periodo promozionale costituisce un’alternativa rispetto al classico rimborso che avverrebbe tramite la posticipazione della data di decorrenza della fattura, per un numero di giorni pari a quelli illegittimamente erosi.

   

Da qualche settimana, il nuovo servizio di Fastweb non è più gratuito a tempo indeterminato, ma è disponibile al prezzo standard annunciato dall’operatore, pari a 9,95 euro l’anno, con il primo mese in prova gratuita.

WOW Space è riservato ai clienti che hanno sottoscritto un contratto con Fastweb per servizi di telefonia fissa o mobile, o convergenti. L’attivazione è possibile tramite download dell’applicazione e inserimento delle credenziali dell’Area Clienti MyFastweb. I nuovi clienti dovranno prima attendere l’attivazione dell’offerta. Anche la disattivazione può essere effettuata in qualsiasi momento direttamente dall’Area Clienti.

Si segnala che il recesso dal contratto Fastweb per il servizio fisso o mobile legato al cloud comporterà anche l’automatica cessazione di WOW Space.

I contenuti archiviati sulla piattaforma cloud di Fastweb potranno essere sincronizzati su smartphone e PC e sarà possibile condividerli con i propri contatti. L’operatore sottolinea che, in caso di mancato utilizzo, i file presenti saranno archiviati per dodici mesi dall’ultimo accesso. Superato tale termine, l’operatore revocherà l’accesso e, in seguito a una comunicazione dedicata inviata via mail, si procederà con la cancellazione dei documenti archiviati.

Per una maggiore sicurezza, si invitano sempre gli utenti a conservare più copie di backup dei dati maggiormente rilevanti.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale Telegram di MondoMobileWeb. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.