Infratel avvia una nuova consultazione fra gli operatori per il monitoraggio delle aree Grigie e Nere


Il MISE (Ministero dello Sviluppo Economico) ha dato mandato ad Infratel Italia, la società in-house del Ministero e soggetto attuatore dei Piani Banda Larga e Ultra Larga del Governo, di svolgere l’attività di aggiornamento della mappatura particolareggiata e dell’analisi della copertura delle aree del territorio nazionale, già individuate come Aree Grigie e Nere NGA (Next Generation Access).

È stata Infratel a comunicare sul suo sito ufficiale l’avvio di una nuova procedura a partire da ieri, 18 Gennaio 2019, con il termine per l’invio delle informazioni da parte degli operatori fissato al 25 Febbraio 2019.

Le Aree Grigie e Nere NGA sono quelle aree in cui gli operatori hanno effettuato interventi con i propri programmi di infrastrutturazione o hanno interesse a farlo entro i prossimi tre anni, in linea con i punti 76 e 77 degli “Orientamenti comunitari relativi all’applicazione delle norme in materia di aiuti di Stato in relazione allo sviluppo rapido di reti a Banda Larga” (2013C-25/01).

Le Aree oggetto del nuovo monitoraggio da parte di Infratel sono le aree dichiarate Grigie o Nere in seguito alle consultazioni “Aree Grigie e Nere 2017” e “Aree Bianche delle Regioni Calabria, Puglia e Sardegna”Non sono invece oggetto del monitoraggio le aree Bianche attualmente oggetto degli interventi già finanziati e in corso di attuazione.

   

Possono partecipare sia gli operatori che hanno risposto alle precedenti consultazioni sia quelli che non vi avevano partecipato.

Lo scopo è quello di monitorare il mantenimento degli impegni di copertura per gli operatori che avevano già partecipato in precedenza (confermando i dati già trasmessi o modificando le scadenze fissate) e allo stesso tempo di ottenere i dati di nuovi interventi, attuati o pianificati, degli operatori che non avevano ancora partecipato a questo tipo di consultazioni.

In base agli esiti della nuova consultazione potranno essere stabiliti eventuali interventi pubblici, così come previsto nella “Strategia Italiana per la Banda Ultralarga” approvata con deliberazione del Consiglio dei Ministri il 3 Marzo 2015.

Fibra

Le due consultazioni precedenti, oggetto di monitoraggio, sono le seguenti:

  • Mappatura Aree Grigie e Nere 2017

Consultazione svoltasi dal 1° Marzo al 31 Luglio 2017 che richiedeva agli operatori la velocità, l’architettura e tecnologia delle reti NGA realizzate o previste per l’insieme dei civici (oltre 19 milioni) ricadenti nelle Aree Grigie e Nere, per i periodi intercorrenti tra il 31 Marzo 2017 e il 31 Marzo 2020. È stato possibile definire la mappatura dettagliata delle Aree Grigie e Nere relativa allo stato delle infrastrutture esistenti (al 2017) e di quelle pianificate nel triennio 2017-2020.

  • Consultazione sul Piano di Investimenti per la diffusione della banda ultra-larga nelle Aree Bianche delle Regioni Calabria, Puglia e Sardegna

Consultazione svoltasi dal 2 Ottobre al 20 Novembre 2017, che ha richiesto agli operatori informazioni sulla velocità, l’architettura e tecnologia delle reti NGA realizzate o previste per l’insieme dei civici (oltre 1,3 milioni) ricadenti nelle Aree Bianche delle Regioni Calabria, Puglia e Sardegna, per i periodi dal 1° Settembre 2017 al 1° Settembre 2020. Le coperture ottenute da questa consultazione (circa 714.000 civici) costituiscono nuove Aree Grigie e Nere.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.