Telefoni GSM KO a Siliqua, ma il disservizio è dovuto ai lavori di Wind


A Siliqua in provincia di Cagliari, un consistente numero di clienti Wind, lamenta, da circa un mese, dei problemi riguardanti le chiamate in entrata ed uscita. Si tratta di persone per lo più anziane, che per una questione di comodità e facilità d’uso, sfruttano cellulari GSM della rete 2G

La notizia che ha dell’inverosimile, è apparsa ieri, Venerdì 9 Novembre 2018, sul quotidiano L’Unione Sarda, dove viene addirittura riportata la testimonianza di un commerciante di telefonini ed elettrodomestici, coinvolto in prima persona, nel disagio causato da Wind nel paese sardo.

GSM Siliqua

Sarebbero stati centinaia infatti, i clienti che come prima cosa, dopo aver riscontrato il problema, si sarebbero rivolti al venditore dei dispositivi coinvolti. Ecco la sua dichiarazione:

A Siliqua ho ricevuto numerose lamentele, ben oltre un centinaio di persone a cui avevo venduto il telefono e la relativa scheda Wind, sono venute per chiedermi spiegazioni, ma non ho saputo rispondere“.

Inizialmente, vista la non imminente segnalazione del problema da parte dell’operatore, il disservizio è stato imputato ad un difetto dell’apparecchio o ad un danneggiamento della SIM Wind. Il rivenditore, visto il continuo aumento delle segnalazioni, si è anche messo in moto nel tentativo di contattare Wind, da cui però non ha ricevuto alcuna risposta certa.

   

Alcuni clienti hanno addirittura optato per la sostituzione della SIM o/e del dispositivo, ma il tentativo si è rivelato del tutto inefficace. L’unico traffico funzionante è quello relativo al ricevimento dell’SMS contenente l’importo mensile da corrispondere all’operatore per l’utilizzo della tariffa.

Il brand Wind dell’operatore congiunto Wind Tre, ha replicato specificando che in realtà il problema è circoscritto al solo comune di oltre 3800 abitanti, in quanto utilizzando i dispositivi fuori da Siliqua, non si riscontrano malfunzionamenti.

L’operatore ha inoltre attribuito la causa del problema, ai lavori di potenziamento in corso nella zona, assicurando un celere ritorno alla normalità e promettendo un rimborso a tutti i clienti che nonostante il pagamento del costo mensile dell’offerta, non ne hanno potuto realmente usufruire.

Si tratta comunque di un disagio notevole visto il target di clienti coinvolti, poichè, come riporta Angelo Cucca nel proprio articolo, sono tante le persone anziane o con difficoltà di movimento, per le quali è indispensabile il possesso di uno telefono funzionate da utilizzare per l’eventuale segnalazione di emergenze e per comunicare con i propri parenti.

Si ringrazia Alberto per la segnalazione.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.