Vodafone, chiarezza sulle rimodulazioni tariffarie di Settembre 2018 per alcuni clienti privati ricaricabili


In questa estate calda, con tante offerte e promozioni mai viste in passato e tanti Giga, nate dopo il lancio delle offerte ricaricabili del nuovo quarto operatore Iliad, ci sono anche le ultime modifiche unilaterali di Vodafone Italia, che in queste ultime settimane, stanno facendo discutere molti consumatori. In rete c’è anche molta confusione, MondoMobileWeb cerca di fare chiarezza.

Venerdì 13 Luglio 2018 Vodafone ha deciso di lanciare una promozione mai vista in precedenza. Tutti i clienti Vodafone, iscritti al programma di fidelizzazione Vodafone Happy, possono attivare 30 Giga Gratis per almeno un mese dall’attivazione.

I clienti Vodafone, con un’offerta attiva, possono mantenere Happy 30 Giga a 5 euro al mese per 12 mesi dall’attivazione. La promozione sarà attivabile entro il 3 Settembre 2018 (salvo proroghe).

Nella stessa giornata MondoMobileWeb in anteprima assoluta ha comunicato una nuova modifica unilaterale in arrivo. Notizia che poi è stata ufficializzata da Vodafone il 21 Luglio 2018 direttamente all’interno della sezione “Vodafone Informa” del sito ufficiale dell’operatore.

   

Ecco il testo ufficiale:

Dal 3 Agosto 2018 alcune offerte includeranno minuti illimitati e i clienti potranno chiamare senza limiti tutti i numeri fissi e mobili nazionali, sia in Italia che in roaming in tutti i Paesi dell’Unione Europea. A partire dal 3 settembre tali offerte costeranno 1,99 euro in più al mese. Tutti i clienti interessati riceveranno comunicazione via SMS e potranno recedere dal contratto o passare ad altro operatore senza penali né costi di disattivazione fino al giorno prima dell’aumento del costo dell’offerta, specificando come causale del recesso “modifica delle condizioni contrattuali”. I clienti che hanno un’offerta che include telefono, tablet, ‘Mobile Wi-Fi’, o prevede un costo di attivazione a rate, potranno continuare a pagare, a seconda dell’offerta, le eventuali rate residue addebitate con la stessa cadenza e con lo stesso metodo di pagamento prescelto. Il diritto di recesso può essere esercitato gratuitamente, eventualmente mantenendo attiva un’offerta che include un telefono e continuando a pagare le rate residue con la stessa cadenza e metodo di pagamento su: variazioni.vodafone.it o inviando una raccomandata con ricevuta di ritorno a: Servizio Clienti Vodafone, casella postale 190 – 10.0.15 Ivrea, Torino, o via PEC all’indirizzo disdette@vodafone.pec.it, chiamando il Servizio Clienti Vodafone al 190 o compilando l’apposito modulo nei negozi Vodafone, esplicitando la causale sopraindicata.

Da fonti verificati, sono escluse da questa rimodulazione le seguenti offerte tariffarie: Vodafone Unlimited, C’All Global 2018, C’All Global Limited Edition 2018, C’All Global Giga, Vodafone Simple, Vodafone Simple+, Tutto Illimitato, Special Unlimited, Special Voce Illimitata, Vodafone Junior, Vodafone One Special, Vodafone One, Vodafone Family Ric, Vodafone Shake Remix, Vodafone Red, Vodafone Relax Ric e le offerte winback attivate dopo il 25 Giugno 2018 su nuove attivazioni.

I clienti Vodafone coinvolti dalla modifica unilaterale effettiva dal 3 Settembre 2018, sono stati informati tramite un sms informativo dal 21 al 26 Luglio 2018.

Tutte le nuove attivazioni di offerte bundle winback attivate dal 25 Giugno 2018 sono esclusi dall’aumento, ma prevedono comunque minuti illimitati come aveva anticipato in anteprima assoluta MondoMobileWeb.

Infatti, Venerdì 3 Agosto 2018, molti clienti che hanno attivato Vodafone Special Minuti (esempio: Vodafone Special Minuti 50GB con minuti illimitati verso tutti i numeri nazionali e 50 Giga in 4G a 10 euro al mese) a fine Luglio 2018 e non hanno ricevuto alcuna comunicazione di aumento, si sono ritrovati il loro bundle con minuti illimitati verso tutti.

Sempre dal 3 Agosto 2018, salvo eventuali cambiamenti, le offerte della gamma Vodafone Special Minuti per le nuove attivazioni prevedono da subito minuti illimitati verso tutti anzichè 1000 minuti.

E’ giusto precisare, come è stato fatto sempre, che non sono coinvolte dalla rimodulazione di Settembre 2018, i clienti Vodafone che hanno attivato un’offerta winback e/o operator attack con contestuale richiesta di attivazione di una nuova sim.

Invece alcuni già clienti Vodafone che hanno attivato alcune offerte Customer Base (esempio: Vodafone Special Minuti 30GB CB con Giga illimitati sulle chat attivate a Luglio o Agosto 2018) sono comunque impattati dall’aumento di 1,99 euro al mese a partire dal primo rinnovo utile dopo il 3 Settembre 2018.

E’ giusto precisare che le offerte tariffarie personalizzate, dedicate ai già clienti Vodafone, sono veramente tante e anche diverse tra loro. Molte volte simili, ma cambia il prezzo mensile proposto. Alcuni già clienti Vodafone hanno ricevuto offerte della gamma Vodafone Special anche senza l’aumento di 1,99 euro al mese.

Dopo le offerte Customer Base (per i già clienti), WinBack (per gli ex clienti), Operator Attack (per nuovi clienti che provengono da uno o più determinati operatori), ci sono anche le offerte prevention che vengono proposte dall’operatore telefonico quando un cliente chiede il recesso del contratto, soprattutto dopo una richiesta di modifica unilaterale.

Come viene comunicato sulle note informative “Modifica delle condizioni dei servizi per i clienti privati ricaricabile a partire dal 3 Settembre 2018” del sito ufficiale di Vodafone, il cliente può esercitare gratuitamente il recesso dal contratto anche chiamando il Servizio Clienti Vodafone al 190 con la motivazione dell’aumento tariffario.

Alcuni clienti Vodafone, secondo tante testimonianze raccolte da MondoMobileWeb, stanno contattando il Servizio Clienti 190 chiedendo il recesso o minacciando una richiesta di portabilità verso un altro operatore, ricevendo delle proposte di attivare delle offerte tariffarie alternative dedicate più o meno care rispetto a quelle attuali.

Purtroppo non è una regola per tutti, quindi ci sono stati anche casi in cui l’operatore non ha proposto nulla. Le combinazioni di offerte che possono essere proposte per ogni cliente sono diverse e personalizzate (come ad esempio Vodafone Special Unlimited 50GB in versione prevention non attivabile nei Negozi Vodafone). Molte volte il bundle è uguale, ma cambia il prezzo.

Contestualmente a qualsiasi opzione tariffaria principale Vodafone consumer che si riesce ad attivare, si attiverà in automatico anche 1GB di Riserva, Vodafone Rete Sicura e Vodafone Smart Passport+, se non sono già attivi.

Il servizio Rete Sicura è gratuito per i primi 2 mesi, poi 1 euro al mese. L’opzione roaming Vodafone Smart Passport+ offre 60 minuti, di cui 30 in entrata e 30 in uscita, e 500MB al giorno al prezzo di 3 euro in Svizzera, Turchia, Albania, Principato di Monaco, San Marino e Stati Uniti d’America solo in caso di utilizzo.

Tutti i servizi aggiuntivi fin qui presentati, vale a dire 1GB di riserva, Rete Sicura e Smart Passport, potranno essere facilmente disattivati dal cliente in qualsiasi momento. Per farlo, il cliente Vodafone dovrà chiamare il numero gratuito 42071 o dovrà disattivare direttamente dall’App MyVodafone. Vodafone Rete Sicura si può disattivare solo chiamando il numero 42071.

Dall’1 al 31 Agosto 2018 Vodafone ha deciso di regalare 30 Giga Free per ogni ricarica ai clienti SIM voce ricaricabile con un’offerta che includa minuti, SMS e Giga. Dopo ogni ricarica effettuata in tale periodo, i clienti riceveranno un SMS con le istruzioni per attivare i 30 Giga Free in regalo, validi per un mese dall’attivazione. La promozione è compatibile con Happy 30 Giga, quindi alcuni clienti si sono ritrovati con 60 Giga mensili in più.

Vodafone Italia nel 2018 ha deciso di aumentare i prezzi a molti suoi clienti privati con SIM  dati ricaricabili, SIM voce ricaricabili, SIM dati abbonamento e rete fissa. Anche alcuni clienti business non stati risparmiati. In alcuni casi il consumatore coinvolto ha dovuto subire due rimodulazioni nel giro di pochi mesi.

Le offerte a tempo indeterminato di tutti i gestori telefonici possono essere modificate dallo stesso gestore come previsto dalla normativa del Codice delle Comunicazioni Elettroniche.

Le rimodulazioni tariffarie sono quindi legittime e vengono utilizzate anche dai servizi postali e bancari. Per un’azienda di telecomunicazioni sono necessarie soprattutto per esigenze tecniche, gestionali e/o economiche quali, a titolo esemplificativo, mutamenti delle politiche commerciali e/o mutamenti tecnici delle piattaforme di rete e/o delle strutture di produzione o di commercializzazione.

Quando un operatore di telefonia mobile continua però sistematicamente a modificare le sue tariffe può generare un senso di sfiducia nel consumatore che potrebbe sviluppare una naturale diffidenza nei confronti di nuove promozioni, anche se più convenienti, perchè ritenute solo temporanee e dunque poco affidabili.

Sarebbe giusto, per fidelizzare il consumatore, non abusare, più volte nel corso dell’anno, dell’articolo 70 comma 4 e delle sue recenti modifiche. Per essere più trasparenti nei confronti del cliente, l’operatore di telefonia mobile, dovrebbe garantire che non modificherà unilateralmente le condizioni contrattuali sottoscritte almeno per un determinato periodo di tempo (per esempio: 24 mesi) dal nuovo contratto sottoscritto, o dall’ultima modifica effettuata.

Molti consumatori pensano che sia necessario creare nuove leggi per limitare nuovi casi di modifiche contrattuali unilaterali da parte degli operatori di telefonia mobile.

 

Se questo post di MondoMobileWeb ti è piaciuto, condividilo sui social network! Diventa Fan di MondoMobileWeb su Facebook, seguici su Twitter e iscriviti gratis nel nostro canale Telegram per ricevere tante informazioni e consigli utili in tempo reale. Aspettiamo sempre i vostri commenti condividendo le vostre esperienze.


 



Leggi il Regolamento prima di pubblicare un commento nella piattaforma Disqus