Telecomunicazioni

VueTel: attivata la centrale di New York per connettere Stati Uniti e Africa

Proprio in questi giorni VueTel ha ufficialmente attivato una sua infrastruttura sul territorio americano che collega gli Stati Uniti all’Africa. E’ nata cosi “VueTel Usa“.

VueTel è una compagnia Italiana nata a Roma nel dicembre del 2008, oggi attiva come system integrator e solutions provider nell’ambito delle telecomunicazioni e specializzata nella pianificazione e creazione di sistemi basati sull’IA e machine learning. Il gruppo vanta una prolungata esperienza nel settore delle Tlc internazionali, soprattutto sui servizi wholesale voce e dati.

Come si legge sul sito web affaritaliani.it, il gruppo, i cui mercati di riferimento sono rappresentati da Nord Africa e Africa Subsahariana sbarca quindi negli Stati Uniti grazie all’attivazione della centrale precedentemente installata sul territorio. Per la precisione, è giusto specificare che la sede operativa si trova in un edificio ristrutturato che in passato ospitava i laboratori di Bell Labs, sito a Holmdel, in New Jersey, mentre l’importante sede di Hudson Street, a New York, ospita le infrastrutture tecnologiche.

Diventando operativa, la centrale è in grado di mettere a disposizione servizi internazionali di  Circuiti Ethernet dedicati (EthLink), transito internet (IP Transit), linee dedicate internazionali (IPLC), e reti private virtuali (IP Vpn) oltre ai servizi di transito voce internazionale.

Lo scopo dichiarato di VueTel Usa, consiste nell’ampliamento dei propri servizi wholesale voce e dati, attraverso il notevole investimento di oltre 1 milione di euro, in modo da assumere la posizione di player di mercato innovativo, capace di fornire servizi sicuri e sistemi antifrode basati su principi di intelligenza artificiale, dedicati alle imprese di grandi dimensioni e alle corporations.

Emanuela Bevilacqua, Vice Presidente di VueTel Usa, ha cosi commentato:

“Con lo sbarco ufficiale oltreoceano, il nostro focus diventa quello di fornire agli Stati Uniti servizi dati dedicati alle imprese di grandi dimensioni e alle corporation. Siamo consapevoli del fatto che andiamo ad operare in un mercato dominato da grandi player statunitensi che vantano una rete molto sviluppata a livello globale, ma questi stessi carrier spesso non hanno un focus concentrato sull’Africa e, quindi, non forniscono servizi direttamente verso i paesi africani. In virtù del fatto che i nostri mercati di riferimento sono proprio i paesi del Mediterraneo e dell’Africa sub-Sahariana, possiamo dire di possedere un bagaglio di conoscenza significativa e di esperienza notevole in territori dove siamo presenti e attivi ormai da diversi anni”.

Successivamente all’attivazione del PoP di New York, conseguente a quella dei principali nodi di Londra, Parigi, Marsiglia, Milano e Palermo, VueTel rafforza la propria posizione che la vede come punto di riferimento nel mondo per il mercato wholesale voce-dati verso il continente africano. Il gruppo italiano è infatti già presente nei seguenti paesi africani: Egitto, Algeria, Libia, Benin, Togo, Niger, Mail, Ghana, Nigeria, Burkina Faso, Angola, Tunisia, dove ha dato vita alla locale”VueTelSi”.

L’Internet World States ha diffuso alcuni dati secondo i quali, dal 2000 ad oggi il continente africano è stato interessato da un ampio incremento della connettività fissa e mobile. Dai 4.5 milioni di utenti connessi nel 2010, si è arrivati ai 350 milioni del 2017. Secondo le stime, entro il 2020, saranno più di 700 milioni le connessioni da mobile in Africa.

Inoltre, con l’avvento dell’Industria 4.0, Vuetel vuole produrre i propri software basati su intelligenza artificiale e machine learning, in modo da aiutare i propri clienti e partner a massimizzare il proprio lavoro, efficienza e i propri processi industriali. Da anni ormai il focus dell’azienda è abbracciare totalmente lo sviluppo tecnologico imposto dalla società moderna.

 

Per ricevere notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button