App e Prog

SpotOn Alarm for Spotify e Youtube: le app per svegliarsi con i propri album, playlist e brani preferiti

Spesso risulta difficile scegliere il brano giusto da mettere come suoneria della sveglia,  ma grazie all’app SpotOn Alarm sarà possibile inserire canzoni contenute su Spotify e Youtube. Scopriamo insieme i dettagli di queste due app.

Lo sviluppatore Sasa Cuturic ha creato due app che si interfecciano con Spotify e Youtube: rispettivamente SpotOn Alarm for Spotify e SpotOn Alarm for Youtube.

SPOTON ALARM FOR SPOTIFY

L’applicazione SpotOn Alarm for Spotify permette di creare delle sveglie utilizzando qualsiasi brano o playlist di Spotify ed, inoltre, permette la riproduzione della musica su altri dispositivi grazie a Spotify Connect. In poche parole potremmo impostare la sveglia in modo tale che venga riprodotta sul nostro impianto stereo o Playstation, ad esempio.

L’applicazione è scaricabile gratuitamente dal Google Play Store, ma è ancora in versione beta di prova, quindi possono essere presenti diversi bug che il produttore invita a segnalare. In futuro potrebbero essere aggiunti degli optional come: previsione del tempo e avviso di batteria scarica.

SPOTON ALARM FOR YOUTUBE

L’applicazione SpotOn Alarm for Youtube permette di creare delle sveglie utilizzando qualsiasi video di Youtube per svegliarsi al mattino con il proprio brano preferito. E’ anche possibile creare delle vere e proprie playlist, cercare i video e ,con la modalità shuffle, inserire ogni volta una canzone casuale della propria playlist.

Le principali funzionalità sono:

  • Cercare facilmente un qualsiasi video di Youtube;
  • Inserire i propri brani preferiti come suoneria per la sveglia;
  • Creare una playlist personale;
  • Modalità Shuffle per svegliarsi con un brano diverso ogni giorno;
  • Abilita /Disabilita con un unico tocco.

L’applicazione è scaricabile gratuitamente dal Google Play Store.

Unisciti gratis al canale @mondomobileweb di Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime novità della telefonia.

Seguici anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Back to top button