Verifone: Banche e FinTech dovrebbero cooperare per sfruttare un sistema in pieno cambiamento


Verifone Italia SRL, primo produttore di soluzioni di pagamento, tramite comunicato stampa, afferma che le banche, alla luce della recente crisi finanziaria avvenuta nell’anno 2007, che ha fortemente indebolito il livello di fiducia dei consumatori, stanno ripensando i propri modelli di business e le loro strategie, cercando di sfruttare un sistema in pieno cambiamento.

I sistemi di pagamento in mobilità sono in piena evoluzione, e ogni operatore sfrutta una propria tecnologia, come Apple con la sua iBeacon che sfrutta i pagamenti tramite NFC o Paypal, oppure Google che utilizza la soluzione unica HCE (Host Card Emulation) con Android.

Tutte queste soluzioni di pagamento sono semplici, immediate e affidabili. Il Mobile Pos, o Mpos, potrebbe essere la soluzione definitiva in questo senso, in quanto permette agli utenti di risparmiare notevolmente tempo, evitando inutili attese alle casse, ed inoltre è compatibile con i nuovi sistemi di pagamento.

In Italia, chiaro esempio di come l’Omnichannel stia prendendo sempre più corpo e di cui noi di MondoMobileWeb abbiamo già parlato, da una ricerca statistica dell’Osservatorio MobilePayment&Commerce del Politecnico di Milano, la percentuale dei pagamenti tramite soluzioni innovative di pagamento digitale sono il 21% del totale delle transazioni avvenute mediante carta, con una crescita pari al 6% rispetto al 2016.

Questa crescita è dovuta anche alla spinta offerta in materia di sicurezza offerta oggi dalle banche nelle transazioni online e alla possibilità di effettuare pagamenti anche dal conto corrente. Sicurezza per i commercianti, che hanno la garanzia di essere regolati beneficiando di minori costi di transazione e flessibilità nella scelta del miglior metodo di pagamento, e sicurezza per i consumatori, che possono godere di norme chiare, flessibili e in generale di un miglior comfort nel gestire i propri pagamenti.

   

La Federazione Bancaria Europea, in un comunicato datato 2 Giugno 2017, ha ribadito le sue preoccupazioni in merito al “web scraping”, tecnica che consente a terze parti di poter accedere ai conti bancari del cliente in suo nome e, utilizzando le sue credenziali, impersonarlo. La Federazione Bancaria Europea però sottolinea che le banche europee possiedono un ecosistema di interfaccia interoperabile (API) sicuro ed efficiente per una comunicazione affidabile tra terzi e banche e un sistema chiamato 3D Sicure, creato da Visa e MasterCard e introdotto in Italia dal 2008, che oltre ai dati della carta chiede anche un codice segreto ricevuto esclusivamente dall’utente via sms.

Le FinTech, società che si occupano della fornitura di servizi e prodotti finanziari erogati attraverso le più moderne tecnologie messe a disposizione dell’ICT, talvolta agiscono in stretta concorrenza con le banche. Per questo le banche cercando di diversificare le strategie, creando partnership, incorporando start-up o investendo nel digitale. Secondo un Rapporto World Fintech 2017, il 38% delle banche ha intenzione di effettuare investimenti direttamente in start-up che stanno progettando servizi bancari o finanziari e il 18,6% prevede di acquisirne la società. Verifone, quindi, nel comunicato afferma, che le banche e le FinTech dovrebbero promuovere la cooperazione in materia di concorrenza.

 

Se questo post di MondoMobileWeb ti è piaciuto, condividilo sui social network! Diventa Fan di MondoMobileWeb su Facebook, seguici su Twitter e iscriviti gratis nel nostro canale Telegram per ricevere tante informazioni e consigli utili in tempo reale. Aspettiamo sempre i vostri commenti condividendo le vostre esperienze.


 



Leggi il Regolamento prima di pubblicare un commento nella piattaforma Disqus