Problemi e DisserviziRabona Mobile

Codici: “le minacce di Rabona non ci spaventano, continueremo a dare voce ai consumatori”

Il 24 aprile 2024, l’Associazione Codici ha rinnovato l’attenzione sul caso Rabona Mobile, commentando l’accordo di transazione recentemente annunciato tra Rabona e Vodafone Italia, relativo al contenzioso responsabile dei noti disservizi protrattisi per più di un anno.

Nella giornata di ieri, 29 aprile 2024, mediante un comunicato stampa, Rabona ha accusato Codici di cercare visibilità e di perpetuare una campagna denigratoria infondata contro di loro.

Oggi, 30 aprile 2024, l’Associazione Codici ha deciso di rispondere alla dichiarazione rilasciata ieri da Rabona riguardo ai disservizi telefonici avvenuti un anno fa.

Ecco il comunicato stampa integrale dell’Associazioni Codici:

“La ricostruzione fatta dalla società ancora una volta non è corretta ed è anche parziale – dichiara Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici –, ma del resto segue il filone delle comunicazioni diramate all’epoca dei disservizi, quando sui social si registrarono promesse e rassicurazioni disattese.

I disservizi telefonici sono un dato di fatto, così come le difficoltà lamentate dai clienti nel ricevere assistenza dalla compagnia in quel periodo.

Abbiamo raccolto centinaia di segnalazioni e siamo intervenuti più volte, anche presso le autorità, non certo per farci pubblicità o per denigrare Rabona. Il nostro unico interesse è sempre stato quello di tutelare i consumatori.

Da parte nostra c’era la volontà di chiudere in maniera bonaria la questione per ottenere un ristoro per i nostri assistiti. In seguito all’incontro citato da Rabona nella sua replica, quello del 20 giugno scorso, è stato raggiunto un accordo attraverso comunicazioni informali, ma la società non l’ha mai applicato.

Nonostante i ripetuti solleciti, Rabona non ha dato seguito a quell’intesa, tant’è che ad oggi siamo ancora a richiedere il rimborso per i nostri assistiti.

La società parla di accuse pretestuose ed ingiustificabili, minaccia querele forse pensando così di mettere il bavaglio alla nostra associazione. È un epilogo triste per una brutta pagina dell’attività di Rabona, che si sarà anche impegnata per tutelare i propri clienti, ma evidentemente non è bastato. Ci dispiace per Rabona, ma la replica non ci spaventa.

Continueremo a dare voce ai consumatori ed a batterci per tutelarne i diritti di fronte ai disservizi telefonici, di cui si continua a discutere a distanza di un anno”.

Per rimanere aggiornato sulle novità della telefonia unisciti al canale @mondomobileweb di Telegram. Seguici anche su Google News, Facebook, X e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Caro Lettore, grazie per essere qui. Ti informo che con un blocco degli annunci attivo chi ci sostiene non riesce a mantenere i costi di questo servizio gratuito. La politica è di non adottare banner invasivi. Aggiungi mondomobileweb.it tra le esclusioni del tuo Adblock per garantire questo servizio nel tempo.