Reti e FrequenzeTrasformazione Digitale

MIMIT, Banda Ultralarga: siglato addendum da 146,1 milioni di euro con la Regione Siciliana

Oggi, 12 Ottobre 2023, il Ministero delle Imprese e del Made in Italy (MIMIT) ha annunciato di aver siglato un addendum all’accordo di programma riguardante il progetto di diffusione della banda ultralarga in Sicilia, procedendo quindi con la revisione del piano tecnico stipulato in precedenza con la Regione nel 2016.

L’addendum, firmato dal Ministero e dalla Regione Siciliana, ha dunque confermato lo stanziamento di ulteriori risorse da destinare agli interventi per la copertura con reti a banda ultralarga delle zone dell’Isola considerate aree bianche, per un importo complessivo di circa 146,1 milioni di euro.

Per la precisione, le risorse oggetto di quest’ultima revisione all’accordo di programma, dedicate alla realizzazione delle attività previste dal piano, ammontano a un totale di 146,1 milioni di euro, stanziati secondo le seguenti modalità:

  • 111.478.900 euro a valere sui fondi “PO FESR Sicilia 2014/2020”;
  • 13.223.263 euro provenienti dai fondi “PSR FEASR 2014-2022, Misura 7.3”;
  • 17.100.000 euro dai fondi “POC Imprese e Competitività 2014/2020”;
  • 4.383.218 euro, individuati per la Regione Siciliana, a valere sui fondi “PSC MIMIT Infrastrutture BUL Aree Bianche”, secondo quanto stabilito dalla delibera CIPE n. 65/2015.

La sottoscrizione del nuovo accordo con la Regione Siciliana, ha spiegato il Ministero delle Imprese e del Made in Italy, rientra nel processo di revisione dell’Accordo Quadro dedicato alla sviluppo delle reti a banda ultralarga in tutto il Paese, nell’ambito del quale il MIMIT sta rivedendo, negli ultimi mesi, tutti gli accordi di programma con le Regioni.

L’Accordo Quadro, per l’esattezza, è stato sottoscritto l’11 Febbraio 2016 dal Governo, dalle Regioni e dalle Province Autonome di Trento e di Bolzano, mentre il procedimento di aggiornamento, che il Ministero sta attuando nell’ultimo periodo, è stato invece approvato l’8 Marzo 2023 dalla Conferenza Stato Regioni e Province Autonome.

Il processo di revisione, in particolare, prevede da parte del Ministero delle Imprese e del Made in Italy la modifica di tutti gli accordi sottoscritti in precedenza con le Regioni e le Province Autonome, attraverso la firma di diversi addendum che ne rinnovino le disposizioni, per lo stanziamento di nuove risorse.

Con questo nuovo addendum stipulato con la Regione Siciliana, il Ministero è arrivato ad aggiornare un totale di quattordici piani tecnici per la banda ultralarga, facendo seguito agli accordi già rivisti il 5 Giugno 2023 con l’Emilia Romagna, il 22 Giugno 2023 con il Lazio, il 27 Luglio 2023 con il Piemonte, il 4 Agosto 2023 con la Toscana, il 22 Agosto 2023 con le Marche, il 23 Agosto 2023 con la Campania, il 25 Agosto 2023 con la Liguria e l’Abruzzo, il 29 Agosto 2023 con l’Umbria, il 15 Settembre 2023 con la Provincia Autonoma di Trento, il 18 Settembre 2023 con la Valle d’Aosta, il 10 Ottobre 2023 con il Friuli Venezia Giulia e l’11 Ottobre 2023 con la Puglia.

Editing Mattia Castro

Per rimanere aggiornato sulle novità della telefonia unisciti al canale @mondomobileweb di Telegram. Seguici anche su Google News, Facebook, X e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Caro Lettore, grazie per essere qui. Ti informo che con un blocco degli annunci attivo chi ci sostiene non riesce a mantenere i costi di questo servizio gratuito. La politica è di non adottare banner invasivi. Aggiungi mondomobileweb.it tra le esclusioni del tuo Adblock per garantire questo servizio nel tempo.