LexFoniaRimodulazioni TariffarieTelefonia FissaTelefonia Mobile

Telefonia, nuovo regolamento contratti: prorogato procedimento con norme su clausole inflazione

L’AGCOM ha ritenuto opportuno prorogare il termine del procedimento di revisione del regolamento dei contratti di telefonia, a causa della complessità degli argomenti e dei tanti contributi arrivati con la consultazione pubblica sulle novità con cui si vogliono recepire le norme del codice delle comunicazioni oltre a introdurre una regolamentazione delle clausole per l’aumento dei prezzi per l’inflazione.

Lo ha reso noto l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM) attraverso la delibera 192/23/CONS (ecco il documento completo) pubblicata oggi, 6 Settembre 2023, ma risalente allo scorso 26 Luglio 2023.

L’11 Aprile 2023, attraverso un comunicato stampa, l’Autorità aveva annunciato di aver avviato una consultazione pubblica riguardo il procedimento di revisione del Regolamento per la fornitura di servizi di comunicazioni elettroniche, in particolare, nell’ambito dei contratti tra gli operatori di telefonia e gli utenti finali, attualmente regolamentato dalla Delibera 519/15/CONS.

Dopo alcuni giorni dal comunicato stampa, lo scorso 28 Aprile 2023 l’Autorità ha pubblicato la delibera 89/23/CONS (ecco il documento completo), risalente al 4 Aprile 2023 in seguito alla riunione del Consiglio AGCOM, recante “Avvio del procedimento e della consultazione pubblica inerente alla modifica del regolamento recante disposizioni a tutela degli utenti in materia di contratti relativi alla fornitura di servizi di comunicazioni elettroniche”.

Come già raccontato nel dettaglio da MondoMobileWeb, nello schema di delibera sottoposto a consultazione pubblica dall’AGCOM, tra le varie misure proposte è presente anche un articolo per regolamentare la possibilità per gli operatori di aumentare i prezzi delle offerte in base all’andamento dell’inflazione, tramite delle apposite clausole nei contratti di telefonia.

Originariamente, il termine previsto per la conclusione del procedimento avviato con la delibera 89/23/CONS era pari a un totale di 120 giorni, di cui 45 dedicati alla consultazione pubblica, a decorrere dalla pubblicazione della delibera sul sito ufficiale dell’Autorità, che come detto era avvenuta il 28 Aprile 2023.

In questo modo, il procedimento si sarebbe dovuto concludere all’incirca entro fine Agosto 2023.

Tuttavia, grazie alla delibera 192/23/CONS del 26 Luglio 2023 pubblicata solo nelle ultime ore, l’AGCOM ha deciso di prorogare di 90 giorni i termini del procedimento avviato con la delibera 89/23/CONS. Grazie alla proroga, il procedimento si dovrebbe quindi concludere entro fine Novembre 2023.

Le motivazioni della proroga del procedimento sulle nuove norme per i contratti di telefonia

Fra le motivazioni che hanno portato alla proroga del procedimento, l’Autorità prende in considerazione il livello di complessità tecnica, economica e giuridica degli argomenti sottoposti a consultazione, concernenti una “serie eterogenea di istituti tra loro collegati”, quali gli obblighi contrattuali di carattere informativo, la durata del contratto, la modifica delle condizioni contrattuali e la discrepanza delle prestazioni dei servizi offerte rispetto a quelle promesse nel contratto, il mancato o ritardato pagamento di singoli servizi di comunicazioni elettroniche, la cessazione del rapporto contrattuale, la migrazione e la portabilità del numero, i pacchetti di servizi e i contratti con indicizzazione.

Inoltre, AGCOM ha considerato anche la “numerosità dei commenti e delle osservazioni” pervenuti sulla materia e il grado di complessità delle argomentazioni e problematiche sottoposte, nonché la numerosità delle audizioni richieste e poi svolte nel mese di Giugno 2023, nell’ambito della consultazione pubblica indetta.

Per questi motivi, quindi l’Autorità ha ritenuto necessario un ulteriore periodo temporale di durata del procedimento, in modo tale da svolgere “un’adeguata analisi e approfondimento, ai fini della efficacia dell’azione amministrativa e del contemperamento degli interessi del mercato, delle problematiche e delle argomentazioni sottoposte nel corso della consultazione pubblica”.

Come detto, l’AGCOM ha quindi ritenuto opportuno prorogare di 90 giorni il termine del procedimento avviato con la delibera 89/23/CONS.

Per rimanere aggiornato sulle novità della telefonia unisciti al canale @mondomobileweb di Telegram. Seguici anche su Google News, Facebook, X e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Caro Lettore, grazie per essere qui. Ti informo che con un blocco degli annunci attivo chi ci sostiene non riesce a mantenere i costi di questo servizio gratuito. La politica è di non adottare banner invasivi. Aggiungi mondomobileweb.it tra le esclusioni del tuo Adblock per garantire questo servizio nel tempo.