Reti e FrequenzeServiziTiscali

Tiscali, switch off 3G rete mobile TIM: spunta la nuova data di avvio dello spegnimento

Inserita anche una lista di smartphone certificati per il VoLTE Tiscali

Negli ultimi giorni, Tiscali, operatore virtuale su rete mobile TIM, ha aggiornato la sua comunicazione ufficiale sullo spegnimento della tecnologia 3G, a seguito del posticipo richiesto dall’AGCOM. Tuttavia, viene svelata quella che dovrebbe essere la nuova data di avvio progressivo dello switch off prevista da TIM, in anticipo rispetto alla data minima richiesta dall’AGCOM.

Inizialmente, come era stato comunicato da TIM nelle prime informative di Novembre 2021, la dismissione della tecnologia 3G sarebbe dovuta avvenire in maniera progressiva da Aprile a Giugno 2022, secondo una roadmap dedicata.

Anche Tiscali, direttamente coinvolto in quanto operatore virtuale che sfrutta la rete TIM, a fine Febbraio 2022 aveva cominciato ad avvisare i suoi clienti attraverso la pubblicazione sul suo sito dell’informativa denominata “Spegnimento della Rete 3G in favore delle reti di nuova generazione”.

Tuttavia, come già raccontato da MondoMobileWeb, lo scorso 6 Maggio 2022 l’AGCOM ha pubblicato la delibera 74/22/CONS, documento datato 17 Marzo 2022 con cui ha imposto a TIM di posticipare lo switch off a non prima di Luglio 2022 per via di alcune criticità riscontrate. Dunque lo spegnimento del 3G di TIM non è mai partito da Aprile 2022.

Data inserita nell’informativa aggiornata di Tiscali sul 3G

Come già fatto finora da Kena, TIM e CoopVoce, anche Tiscali ha aggiornato da alcuni giorni l’informativa presente sul suo sito ufficiale per comunicare il posticipo dello switch off imposto dall’AGCOM.

Tuttavia, in questo caso l’operatore virtuale non cita Luglio 2022 come il mese in cui verrà avviato il progressivo spegnimento del 3G di TIM, ma viene indicata una nuova data esatta.

Infatti, secondo quanto indicato nell’informativa aggiornata per i clienti Tiscali Mobile, la dismissione della tecnologia 3G dalla rete mobile TIM verrà avviata a partire dal 10 Giugno 2022, quindi in anticipo rispetto ai tempi richiesti dall’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni.

Secondo fonti verificate da MondoMobileWeb, TIM e AGCOM avrebbero raggiunto un accordo per anticipare di qualche settimana l’avvio dello spegnimento del 3G, mentre l’Autorità aveva imposto di partire non prima del 1° Luglio 2022.

Questo nuovo cambiamento sulla data di avvio dello spegnimento del 3G di TIM dovrebbe essere ufficializzato la settimana prossima, ma nel frattempo Tiscali ha preferito comunicare la novità sul suo sito ufficiale per informare i suoi clienti.

TIM switch off 3G

Ciò potrebbe spiegare anche quanto indicato nelle comunicazioni effettuate sui siti di Kena e TIM a partire dal 9 Maggio 2022, in cui veniva specificato che il progressivo spegnimento del 3G sarebbe partito “entro il mese di Luglio 2022”, che a differenza di quanto imposto inizialmente dall’AGCOM (“non prima del 1° Luglio 2022”) può quindi significare anche prima del mese di Luglio 2022, cioè anche a Giugno 2022.

Al momento TIM non ha ancora fornito una nuova roadmap ufficiale per lo switch off del 3G, per cui non si sa ancora per quanto tempo si protrarrà il nuovo piano progressivo di spegnimento.

Di seguito si riporta la nuova comunicazione ufficiale presente sul sito di Tiscali:

Tiscali partecipa al processo di innovazione e sviluppo della Rete Mobile al fine di assicurare ai suoi Clienti un servizio di sempre maggior qualità.

E’ stata di conseguenza avviata la progressiva abilitazione del sistema che consente di gestire le chiamate voce sulla rete 4G, tramite la nuova tecnologia VoLTE (Voice over LTE), già compatibile con gli smartphone di recente fabbricazione.

Il passaggio a questa nuova tecnologia consente di migliorare l’utilizzo del proprio smartphone ottenendo una qualità audio ottimale, una riduzione del consumo della batteria, la possibilità di chiamare e navigare contemporaneamente senza interruzioni.

A partire dal 10 giugno 2022, in conformità con le indicazioni e le tempistiche fornite dall’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, sarà avviata la progressiva dismissione della rete 3G, che verrà pertanto interamente sostituita dalla più performante rete 4G, ulteriormente potenziata.

A seguito della dismissione della rete 3G:

I clienti che utilizzano un dispositivo compatibile con la sola rete 3G, potranno continuare ad effettuare le chiamate ed inviare SMS tramite la rete 2G, sempre accessibile, ma non potendo più utilizzare la rete 3G riscontreranno significativi rallentamenti nella navigazione Internet.

I clienti che utilizzano un dispositivo compatibile con la rete 4G ma non abilitato al VoLTE, potranno continuare a navigare in 4G ma effettueranno le chiamate e spediranno SMS con la rete 2G. In tal caso non potranno tuttavia più effettuare chiamate e navigare contemporaneamente.

Tutti gli altri clienti avranno una continuità di servizio senza alcun cambiamento rispetto alla situazione attualmente in essere.

Importante: è bene controllare che sul proprio smartphone sia abilitato l’accesso alle reti 4G e, ove presente, lo sia anche l’opzione VoLTE. In caso contrario, analogamente a quanto accade per i dispositivi non compatibili 4G o non abilitati al servizio VoLTE, si verificheranno le limitazioni sopra descritte.

Per verificare l’elenco dei cellulari compatibili e certificati con il servizio voce VoLTE su rete 4G clicca qui.

I Clienti in possesso di dispositivi non compatibili con le nuove tecnologie potranno, in alternativa:

Sostituire il proprio dispositivo per beneficiare dei vantaggi apportati dalle nuove tecnologie

Continuare ad utilizzare il servizio con le limitazioni descritte

Non accettare la variazione del servizio dovuta alla dismissione della rete 3G, e passare ad altro operatore o richiedere la cessazione del servizio senza l’applicazione di alcuna penale o contributo di disattivazione, ai sensi dell’articolo 98-septies decies, comma 5, del Codice delle Comunicazione Elettroniche (Decreto Legislativo 1 agosto 2003, n. 259).

[…]

Ecco la lista degli smartphone compatibili con il VoLTE con Tiscali

All’interno della comunicazione aggiornata di Tiscali viene ricordato che è stata già avviata l’implementazione della tecnologia VoLTE (Voice over LTE), che permette di effettuare e ricevere chiamate rimanendo su rete 4G, evitando lo “switch” verso la rete 2G e guadagnando una qualità vocale in alta definizione, permettendo inoltre di continuare a navigare su internet.

Nel precedente avviso era stato comunicato che l’attivazione del VoLTE sarebbe partita dal mese di Marzo 2022: come ricordato anche nella nuova comunicazione, l’abilitazione è progressiva, per cui potrebbe essere ancora in corso.

Tuttavia, questa volta l’operatore virtuale ha deciso di inserire una lista di smartphone compatibili e certificati con il VoLTE su rete Tiscali (ecco il documento completo). Secondo quanto indicato nel documento, l’elenco di dispositivi 4G abilitati al VoLTE su rete Tiscali “verrà costantemente aggiornato”.

In ogni caso, poiché Tiscali è un operatore virtuale di tipo ESP, la compatibilità dovrebbe essere la stessa prevista con TIM, che invece non ha una lista di terminali certificati.

Si ricorda che per sfruttare il servizio sarà comunque necessario avere la rispettiva impostazione abilitata (solitamente denominata “Chiamate VoLTE” o “Voce e dati”) nelle impostazioni dello smartphone dotato di VoLTE, oltre che essere sotto copertura 4G. Una volta attivo, in alcuni casi il cliente potrebbe visualizzare sul display del proprio smartphone compatibile l’icona dedicata al VoLTE.

L’attivazione del VoLTE da parte di Tiscali è una diretta conseguenza dello switch off della tecnologia 3G dalla rete mobile TIM, che è l’operatore a cui si appoggia Tiscali, dal 2 Dicembre 2019 anche in 4G.

A questo proposito si ricorda che le offerte Tiscali Mobile commercializzate dal 2 al 15 Dicembre 2019 e per tutti i già clienti Tiscali con le precedenti offerte 3G prevedono il 4G Basic (fino a 30 Mbps), mentre dal 16 Dicembre 2019 Tiscali ha lanciato le offerte con il 4G Full (fino a 150 Mbps). Dal 6 Aprile 2021 Tiscali ha invece lanciato delle offerte con velocità 4G fino a 225 Mbps.

Tiscali Mobile

Possibile esercitare il diritto di recesso e le conseguenze senza 3G

Come richiesto dall’AGCOM, in quanto lo switch off del 3G rientra nelle modifiche contrattuali che permettono di recedere senza costi, Tiscali informa adesso i clienti della possibilità di poter esercitare il diritto di recesso senza costi, cosa non concessa invece con le precedenti comunicazioni.

Dunque, i clienti Tiscali che non intendono accettare la variazione, ai sensi dell’articolo 98-septies decies, comma 5, del Codice delle Comunicazione Elettroniche (Decreto Legislativo 1 agosto 2003, n. 259), possono passare ad altro operatore o richiedere la cessazione del servizio senza l’applicazione di alcuna penale o contributo di disattivazione.

Tiscali ricorda inoltre che i clienti con dispositivi non compatibili con le nuove tecnologie (quindi quelli senza accesso al 4G o senza VoLTE) possono sostituire il proprio dispositivo per evitare di incorrere nelle problematiche dovute all’assenza del 3G.

Chi possiede un cellulare non ancora abilitato al 4G, senza la tecnologia 3G riscontrerà dei rallentamenti nella navigazione internet dovuti all’utilizzo del 2G, oltre a non poter utilizzare la connessione dati durante le conversazioni telefoniche.

Invece, chi utilizza un dispositivo dotato di 4G ma senza la tecnologia VoLTE per effettuare chiamate attraverso la rete 4G, potrà continuare a navigare in internet su rete 4G ma durante le telefonate, mancando la rete 3G e senza il VoLTE, sarà effettuato lo switch su rete 2G, senza quindi poter navigare durante le chiamate.

In ogni caso, per tutti i tipi di dispositivi non ci sarà alcun problema a continuare ad effettuare e ricevere chiamate ed SMS anche senza tecnologia 3G, poiché in questi casi ci si appoggia almeno al 2G.

Aggiornamento del 31 Maggio 2022

Nelle ultime ore Tiscali ha aggiornato la pagina dedicata allo spegnimento del 3G, in particolare rimuovendo la data di avvio del 10 Giugno 2022.

Invece, adesso viene indicato che l’avvio dello switch off verrà effettuato “entro il mese di Luglio 2022“, allineandosi così alle attuali comunicazioni di TIM e degli altri virtuali che ne sfruttano la rete mobile.

Aggiornamento del 6 Giugno 2022

In seguito all’ufficializzazione della nuova data di avvio dello switch off del 3G da parte di TIM, cioè il 13 Giugno 2022, Tiscali ha nuovamente aggiornato nelle ultime ore la pagina dedicata del suo sito ufficiale specificando proprio questa nuova data (invece di “entro il mese di Luglio 2022“).

Unisciti gratis al canale @mondomobileweb di Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime novità della telefonia.

Seguici anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Back to top button