LexFonia

Telemarketing aggressivo: Garante Privacy pro al nuovo schema contro i sistemi automatizzati

Il Garante per la protezione dei dati personali si è espresso favorevolmente nei confronti del nuovo schema di regolamento sul registro pubblico degli utenti contrari all’utilizzo dei propri dati personali e del proprio numero di telefono per vendite e/o promozioni commerciali (telemarketing).

Nello specifico, sono state accolte le osservazioni espresse dal Garante per la Privacy e si è tenuto conto delle norme contenute nel “decreto capienze”, con conseguente modifica e aggiornamento del testo relativo al Registro Pubblico delle Opposizioni (Rpo), in cui sono invitati a iscriversi tutti i consumatori che non desiderano ricevere chiamate promozionali.

L’iscrizione al Registro Pubblico delle Opposizioni comporta anche la revoca dei precedenti consensi espressi dai consumatori, in modo da evitare il perdurare di eventuali abusi.

Telemarketing

Queste le parole di Pasquale Stanzione, Presidente del Garante:

Apprezziamo il fatto che siano state accolte le indicazioni del Garante per la protezione dei dati personali al fine di offrire maggiori tutele ai consumatori contro le chiamate indesiderate, in particolare quelle automatizzate.

La modifica normativa apportata con il “decreto capienze” e questo nuovo regolamento attuativo, pur assicurando ampio spazio alla concorrenza e all’iniziativa commerciale, offrono tutela ai cittadini rispetto a un fenomeno, quale quello del telemarketing selvaggio, particolarmente invasivo e intollerabile, soprattutto per i più vulnerabili.

Tramite le modifiche e gli aggiornamenti introdotti, dunque, i consumatori avranno la possibilità di opporsi alla ricezione delle chiamate indesiderate tramite operatore e a quelle effettuate con l’uso di sistemi automatizzati, sfuggite fino ad ora alle limitazioni sancite dalla disciplina previgente.

Unisciti gratis al canale @mondomobileweb di Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime novità della telefonia.

Seguici anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Back to top button