Economia e FinanzaTiscali

Tiscali: clienti nel mobile in calo a 248.000 unità, ma aumentano i servizi in fibra

Tiscali ha reso noti i suoi risultati finanziari aggiornati al trimestre terminato il 30 Giugno 2021. L’operatore ha mostrato un aumento dell’EBITDA anno su anno, a fronte però di un calo dei clienti complessivi.

Il CdA di Tiscali si è riunito l’8 Ottobre 2021 con il Presidente Alberto Trondoli per approvare la relazione finanziaria semestrale, da cui emergono innanzitutto ricavi per 72,9 milioni di euro, in lieve aumento rispetto ai 72,5 milioni dell’anno precedente.

Si mostra invece in netto aumento, come già accennato, l’EBITDA, che ha raggiunto il livello di 11,9 milioni di euro, in crescita del +63,6% rispetto al primo semestre dell’anno scorso.

Il risultato operativo, il cosiddetto EBIT, al netto di accantonamenti, svalutazioni e costi di ristrutturazione, risulta invece negativo per 8,6 milioni di euro, ma pur sempre in miglioramento rispetto ai -12,1 milioni di euro dell’anno scorso.

Ricavi su fisso e mobile

Secondo quanto riportato nei documenti ufficiali, i servizi di accesso broadband nel fisso hanno portato a ricavi per 57,5 milioni di euro (53,1 milioni da accesso fisso e 4,4 milioni da accesso fisso wireless), in calo del -0,2% rispetto all’anno scorso.

Invece, i ricavi da segmento mobile sono pari a 7,7 milioni di euro, in aumento del +3,7% rispetto al primo semestre del 2020, a 7,4 milioni di euro.

I ricavi del segmento media, relativi principalmente alla vendita di spazi pubblicitari, ammontano invece a 1,5 milioni di euro.

Il portafoglio clienti di Tiscali

Iniziando con il fisso, Tiscali ha mostrato un decremento del numero di clienti, passati dalle 382.000 unità a circa 364.000 unità nel corso di un anno, dal primo semestre dell’anno scorso alla prima metà del 2021.

Risulta invece in aumento il numero di clienti con servizi in fibra ottica, che è passato dalle precedenti 199.000 unità a circa 250.000 unità nel Giugno 2021. Secondo Tiscali, il trend rappresenta una conferma del progressivo spostamento della domanda verso le connessioni in fibra ottica.

Nel mobile, invece, la base clienti ha mostrato un calo del -2% rispetto all’anno precedente, passando a quota 248.000 unità al 30 Giugno 2021.

Nel complesso, il portafoglio clienti complessivo conta 648.300 clienti, in calo rispetti ai 672.700 clienti del 31 Dicembre 2020, dunque nel giro di sei mesi.

Secondo quanto riporta Tiscali, però, il mix della base clienti sarebbe migliorato, dal momento che si è assistito, come sopra accennato, a uno spostamento di parte della base clienti verso i servizi in fibra ottica FTTH.

Ciò è stato reso possibile dall’incremento della copertura di rete, che è passata dagli 886 comuni di fine 2020 ai 1100 comuni di Giugno 2021.

Il piano industriale di Tiscali e aggiornamenti sull’indebitamento

Tiscali ha ricordato di aver approvato il Piano Industriale 2021-2024, aggiornando la versione precedente sulla base delle operazioni avviate e intraprese nell’anno ancora in corso.

Il piano mira a raggiungere un utile di bilancio nel 2023, con una maggiore attenzione sulla convergenza fibra – mobile e sul segmento B2B, tramite il rafforzamento dei canali di vendita e l’offerta di servizi cloud.

Grazie agli accordi con TIM, infine, Tiscali mira a minimizzare gli investimenti e ridurre ulteriormente i costi.

Sul fronte dell’indebitamento, invece, la società ha concluso il 7 Ottobre 2021 la ristrutturazione dei contratti relativi all’indebitamento senior del Gruppo con Intesa San Paolo e Banco BPM.

I pagamenti sono stati riscadenziati fino a Marzo 2026 e il nuovo accordo di finanziamento, insieme all’incremento di capitale derivante dall’attuazione del prestito obbligazionario, secondo Tiscali potrebbero permettere alla società di reperire le risorse da destinare alle esigenze di liquidità di breve e medio periodo.

 

Vuoi ricevere notizie e consigli utili in tempo reale sul mondo della telefonia? Iscriviti gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Segui MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

MondoMobile.News

Back to top button