Open Fiber

Open Fiber a Oristano: ultimati i lavori di copertura di oltre 11 mila unità immobiliari

Nella giornata di ieri, 15 giugno 2021, Open Fiber ha reso noto di aver ultimato i lavori effettuati e relativi alla costruzione della nuova rete a banda ultralarga nella città di Oristano, in Sardegna.

L’infrastruttura, tramite la tecnologia FTTH (Fiber To The Home, ovvero la fibra fino a casa) è in grado di offrire una velocità di connessione fino a 1 Gigabit per secondo.

La nuova rete, realizzata interamente in fibra ottica, con un investimento privato di 3,9 milioni di euro, è lunga 68 chilometri e copre oltre 11 mila unità immobiliari tra case, uffici e negozi.

I servizi in fibra sono a disposizione dei cittadini oristanesi già dallo scorso 2020 ma, secondo quanto dichiarato dall’azienda guidata dall’amministratore delegato, Elisabetta Ripa, negli ultimi mesi è stato riscontrato un aumento delle richieste, per “la capillarità dell’infrastruttura e le elevate potenzialità della rete“.

Si specifica, però, che in qualità di operatore wholesale only, Open Fiber si occupa esclusivamente della realizzazione dell’infrastruttura, mettendola poi a disposizione di operatori nazionali e locali a condizioni tecniche ed economiche non discriminatorie.

Di conseguenza, chiunque fosse interessato all’attivazione dei servizi in fibra, dopo aver verificato sul sito di Open Fiber la copertura del proprio civico, può scegliere il piano tariffario più idoneo e contattare uno degli operatori partner presenti sul territorio.

Oltre ad Oristano, Open Fiber è presente nella regione Sardegna in altre undici città, ovvero Cagliari, Olbia, Quartu Sant’Elena, Nuoro, Sassari, Carbonia, Assemini, Sestu, Quartucciu, Selargius, e Capoterra, per un totale di oltre 232 mila unità immobiliari coperte e un investimento privato di 76 milioni di euro.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button