PosteMobilePosteCasaOfferte Fibra e FTTCRumors

PosteMobile Casa Ultraveloce: rumors su prezzo mensile e sul lancio dell’offerta in fibra

Il lancio dell’offerta PosteMobile Casa Ultraveloce, la prima offerta in banda ultralarga di PosteMobile, è oramai imminente dopo la fase di sperimentazione dedicata ai soli dipendenti del Gruppo Poste Italiane. Ecco le prime indiscrezioni sul costo mensile della prima offerta Fibra dell’operatore virtuale di PostePay.

I rumors sulla data di lancio di PosteMobile Casa Ultraveloce

Secondo alcuni rumors e informazioni raccolte da MondoMobileWeb, infatti, l’offerta PosteMobile Casa Ultraveloce potrebbe essere lanciata per i nuovi clienti privati nella giornata di lunedì 17 Maggio 2021.

Secondo altre voci, l’offerta potrebbe partire in alcuni Uffici Postali (principalmente dove c’è il corner dedicato) mercoledì 19 Maggio 2021 o comunque nel corso della settimana prossima.

In realtà, secondo le prime indiscrezioni, l’offerta dovrebbe essere disponibile in tutti gli Uffici Postali dal 24 Maggio 2021.

In questa finestra temporale, infatti, l’offerta dovrebbe essere finalmente estesa e lanciata di fatto nel mercato per offrire connettività fino a 1 Gbps a tutti gli interessati.

Che la data fosse vicina, era emerso anche dagli ultimi documenti finanziari di Poste Italiane, in cui l’operatore ha parlato del lancio dell’offerta di rete fissa in banda larga previsto entro la fine di Maggio 2021.

Allo stesso modo, già in occasione del lancio in anteprima per i dipendenti del Gruppo Poste Italiane, la Responsabile Marketing, Customer Value Management e Telco di PostePay, Alessia Luisi, aveva reso noto che l’offerta sarebbe partita per i clienti a Maggio 2021.

PosteMobile nella fibra con TIM e Open Fiber

Grazie agli accordi stipulati con TIM e Open Fiber, PosteMobile potrà proporre ai propri clienti servizi in fibra ottica mediante tecnologie a banda ultralarga, ampliando così le offerte sia per il mercato consumer che business, commercializzando il servizio anche tramite gli oltre 13.000 uffici postali presenti in tutta Italia.

Come sottolineava PostePay in occasione dell’ufficializzazione degli accordi, tutto ciò rientra nella strategia di consolidamento dei servizi di telefonia fissa del brand PosteMobile, con l’obiettivo di ridurre sempre di più il digital divide tra le diverse aree del Paese.

Nello specifico, tramite le reti di TIM e Open Fiber, PosteMobile può garantire una copertura nazionale tramite l’utilizzo delle tecnologie Fibra FTTH e Misto Fibra Rame FTTC o FTTE. L’operatore non venderà invece connessioni ADSL.

Su rete Open Fiber sarà possibile ottenere una velocità fino a 1 Gbps in download e 300 Mbps in upload in tecnologia FTTH, mentre usando la rete TIM l’operatore PosteMobile può fornire sia linee in tecnologia Fibra FTTH con velocità di navigazione fino a 1 Gbps in download e fino a 100 Mbps in upload, sia in tecnologia FTTC o FTTE, in questo caso con velocità fino a 200 Mbps o 100 Mbps in download e fino a 20 Mbps in upload.

Nello specifico, secondo quanto indicato da PosteMobile, le aree coperte dalla fibra FTTH sono circa 200 città tra cui Roma, Milano, Torino, Napoli, Genova, Palermo, Bologna, Firenze, Bari, Catania, Verona e Venezia, per navigare fino a 1 Gbps in download e fino a 300 Mbps o 100 Mbps in upload.

Per conoscere le novità degli operatori di telefonia, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb e rimanere sempre aggiornati sul mondo della telefonia mobile.

Dettagli sul prezzo dell’offerta PosteMobile Casa Ultraveloce

L’offerta PosteMobile Casa Ultraveloce nella variante per i dipendenti di Poste Italiane è stata proposta a un prezzo di 19,90 euro al mese invece di 30,90 euro al mese e ha incluso, oltre a connessione fino a 1 Gbps, anche una seconda connessione con traffico dati mobile illimitato su rete 4G tramite chiavetta USB inclusa nel modem WiFi.

Inoltre, la promozione di lancio prevede attivazione, consegna e installazione gratuite invece che a 99 euro, che rappresenterebbe invece il costo standard.

PosteMobile Casa Ultraveloce non include però il servizio telefonico voce e dunque se il cliente ha già una connessione dati attiva con un altro gestore dovrà provvedere in autonomia a disdire il precedente contratto o fare richiesta di migrazione dell’accesso dati, se tecnicamente possibile.

Tutti i corrispettivi saranno fatturati a intervalli bimestrali a mezzo conto telefonico e potranno essere pagati tramite bollettino postale, con imposta di bollo pari a 16 euro, rateizzata in 8 fatture.

Secondo quanto dichiarato all’epoca della presentazione ai dipendenti da Alessia Luisi di PostePay, l’offerta dovrebbe anche essere caratterizzata dall’assenza di vincoli di permanenza contrattuale, con la possibilità, per i clienti, di recedere in qualsiasi momento dal contratto.

Tuttavia, modem e chiavetta sono forniti da PosteMobile in comodato d’uso gratuito e dunque in caso di cessazione del rapporto contrattuale, il cliente dovrà restituire modem e chiavetta a propria cura e spese entro 60 giorni.

Tutti i dettagli dell’offerta PosteMobile Casa Ultraveloce qui riportati sono relativi alla versione sperimentale per i dipendenti Poste Italiane.

Tuttavia, secondo rumors di MondoMobileWeb, la versione estesa per tutti i clienti dovrebbe presentare un costo di 26,90 euro al mese (contro i 19,90 euro al mese offerti nella fase sperimentale ai soli dipendenti di Poste Italiane). Non è escluso che siano previsti anche dei costi di attivazione.

Di seguito le caratteristiche tecniche verificate per le diverse tecnologie. Iniziando con la tecnologia FTTH di Open Fiber i dati dovrebbero essere i seguenti:

  • Velocità massima in download fino a 1 Gbps;
  • Velocità massima in upload fino a 300 Mbps;
  • Velocità minima in download fino a 100 Mbps;
  • Velocità minima in upload fino a 12 Mbps;
  • latenza 60 millisecondi.

In tecnologia FTTH con TIM:

  • Velocità massima in download fino a 1 Gbps;
  • Velocità massima in upload fino a 100 Mbps;
  • Velocità minima in download fino a 250 Mbps;
  • Velocità minima in upload fino a 50 Mbps;
  • latenza 50 millisecondi.

In tecnologia FTTC via EVDSL con collegamento in fibra fino alla centralina su strada e in rame fino a casa l’offerta PosteMobile Casa Ultraveloce dovrebbe prevedere:

  • Velocità massima in download fino a 200 Mbps;
  • Velocità massima in upload fino a 20 Mbps;
  • Velocità minima in download fino a 50 Mbps;
  • Velocità minima in upload fino a 4 Mbps;
  • latenza 70 millisecondi.

In tecnologia FTTC via VDSL2 con collegamento in fibra fino alla centralina su strada e in rame fino a casa:

  • Velocità massima in download fino a 100 Mbps;
  • Velocità massima in upload fino a 20 Mbps;
  • Velocità minima in download fino a 40 Mbps;
  • Velocità minima in upload fino a 4 Mbps;
  • latenza 70 millisecondi.

Infine, in tecnologia FTTE (Fiber To The Exchange) via VDSL2 in collegamento in rame dalla centrale fino alla casa del cliente:

  • Velocità massima in download fino a 100 Mbps;
  • Velocità massima in upload fino a 20 Mbps;
  • Velocità minima in download fino a 40 Mbps;
  • Velocità minima in upload fino a 4 Mbps;
  • latenza 70 millisecondi.

Inoltre, secondo fonti verificate, gli addetti ai lavori sono stati già formati e conoscono già i processi necessari per l’attivazione dell’offerta.

Rumors MondoMobileWeb. Senza ufficializzazioni da parte dell’operatore, la notizia è da ritenersi esclusivamente indiscrezione ed ipotesi, senza alcun valore informativo e commerciale, che può essere modificata se ci saranno variazioni da comunicare.

Aggiornamento 15 Maggio 2021: la nuova offerta si chiamerà PosteCasa Ultra Veloce con un costo di attivazione di 49 euro.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button