Reti e Frequenze

L’isola di Santo Stefano sarà raggiunta dalla Fibra Ottica. Interventi nelle isole minori

Il Comune di Ventotene, sito nell’isola di Santo Stefano, sarà oggetto della posa di fibra ottica. Non sarà l’unico però, saranno cablate infatti anche altre isole minori come Lampedusa, le Eolie, Pantelleria, Asinara e non solo.

A stabilirlo è stato il Comitato banda ultra larga, conosciuto anche come Cobul, che ha acconsentito alla proposta avanzata dal suo presidente e attuale Ministro per l’Innovazione tecnologica e la digitalizzazione, Paola Pisano.

La decisione è stata presa in occasione di una riunione del Comitato tenutasi lo scorso 22 Dicembre 2020, quando è stata deliberata l’introduzione dell’Isola di Santo Stefano e di altre piccole isole che necessitano di connessione veloce, nel piano che prevede l’arrivo della banda ultra larga nelle cosiddette aree bianche del Paese.

L’isola di Santo Stefano dunque, cosi come altre isole minori del territorio, rientra nel progetto accettato dal Comitato banda ultra larga al fine di assicurare una connessione ad alta velocità mediante cavi sottomarini, a queste aree dove oggi la connessione avviene via radio.

Nello specifico, gli interventi il cui costo complessivo è stato stimato per 60,5 milioni di euro, coinvolgono le isole che seguono: Capraia, Levanzo, Marettimo, Stromboli, Alicudi, Panarea, Filicudi, Salina, Lampedusa, Linosa, Pantelleria, Ustica, Ponza, Ventotene, Santo Stefano, San Pietro, Asinara, San Nicola e San Domino.

Lavori Fibra

Lo stesso Cobul ha anche messo in programma un incontro con Open Fiber per ascoltare il piano che la società intende attuare per superare i problemi riscontrati nella progettazione e nell’esecuzione dei lavori, oltre che per relazionare sugli effetti delle norme di semplificazione adottate ai fini della maggiore celerità dei lavori.

Altro passo importante da riportare riguarda i voucher per la connettività che toccano le famiglie con Isee inferiore o uguale a 50.000 euro, micro, piccole e medie imprese e il piano scuola per cablare circa 35.000 edifici. In questo frangente Il Comitato ha evidenziato il bisogno di velocizzare l’avvio degli interventi.

Per coloro che non ne fossero a conoscenza, il Cobul è il Comitato interministeriale impegnato nella coordinazione della strategia italiana per la banda ultra larga, volta a fornire al Paese connettività a prestazioni elevate.

Il Comitato banda ultra larga, guidato dall’attuale Ministra Pisano, è rappresentato anche dal Ministro dello Sviluppo economico, il Ministro per la Pubblica amministrazione, il Ministro per gli Affari regionali e le autonomie, il Ministro per il Sud e la coesione territoriale, il Ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali e, in rappresentanza delle Regioni, il Presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome.

 

Vuoi ricevere notizie e consigli utili in tempo reale sul mondo della telefonia? Iscriviti gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Segui MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

MondoMobile.News

Back to top button