Reti e FrequenzeTim Fisso

TIM: coperti oltre 2000 comuni nelle aree bianche dall’inizio dell’emergenza reti

Nel corso degli ultimi 5 mesi, TIM ha coperto oltre 2000 comuni nelle aree bianche portando la connessione a banda ultralarga a due terzi circa delle famiglie.

E’ quanto reso noto dall’operatore oggi, 14 Agosto 2020, tramite un comunicato stampa. Secondo i dati riportati, circa il 65% delle famiglie residenti in tale aree e che utilizzano la rete fissa è ora raggiunto da connessioni veloci.

L’accelerazione nella copertura del Paese è iniziata proprio nel mese di Marzo 2020, quando la pandemia di Coronavirus ha reso necessario a famiglie e aziende italiane di rimanere in contatto per le diverse attività quotidiane, lavorative e non solo.

Luigi Gubitosi, l’Amministratore Delegato di TIM, ha evidenziato il ruolo del Gruppo TIM nel combattere il digital divide italiano:

“Il nuovo traguardo di copertura in fibra del Paese raggiunto oggi è merito della volontà chiara del nostro Gruppo e delle competenze dei nostri tecnici che hanno raggiunto risultati a favore del Paese in tempi record. Andremo avanti su questa strada nell’interesse di cittadini, clienti e istituzioni con l’obiettivo di chiudere definitivamente il divario digitale nel nostro Paese e continueremo con il progetto Operazione Risorgimento Digitale per contribuire a chiudere anche il divario nelle competenze digitali”.

Il risultato attuale si inserisce in una cornice più ampia, che prevede il superamento del digital divide nel Paese entro l’anno prossimo, come dichiarato da TIM.

Luigi Gubitosi TIM
Luigi Gubitosi, Amministratore Delegato di TIM

L’azienda continuerà infatti ad accelerare i piani di cablaggio e mira a portare la fibra al 90% delle famiglie a livello nazionale entro il mese di Dicembre 2020, per un totale di oltre 5000 comuni, anche nelle aree bianche.

TIM ha inoltre confermato il proprio impegno per la diffusione di connessioni ultrabroadband anche tramite la tecnologia FWA (Fixed Wireless Access) nei territori più difficili da coprire in altre tecnologie.

Nel complesso, ricorda l’azienda, gli interventi infrastrutturali messi in campo in questi mesi hanno consentito a circa 3 milioni di cittadini ed imprese di accedere ai servizi a banda ultralarga fino a 200 Mbps in tecnologia FTTC, con un programma di attivazioni che ha interessato circa 11.000 armadi stradali e che verrà esteso entro la fine dell’anno ad oltre 15.000 cabinet.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button