TelecomunicazioniVideoSpusuOfferte per tutti

Spusu, live conferenza di lancio: presentazione offerte del nuovo operatore di telefonia mobile

Dopo diversi mesi di attesa, è giunto finalmente il giorno della presentazione di Spusu. Oggi, 15 Giugno 2020, si conosceranno le offerte di lancio del nuovo operatore virtuale nel mercato italiano.

L’operatore austriaco presenta nella conferenza online odierna le sue offerte per il mercato italiano, sulla rete di WindTre, come già anticipato anche nell’intervista di MondoMobileWeb ai vertici dell’azienda.

Il lancio previsto per il trimestre scorso aveva subito uno slittamento dovuto alla pandemia di Coronavirus in Italia e nel mondo, ma l’azienda aveva reso noto che avrebbe continuato a lavorare per il suo ingresso in Italia il prima possibile. E adesso, nel secondo trimestre dell’anno, Spusu è finalmente giunto nel mercato italiano.

Nelle scorse settimane si sono susseguite diverse notizie sul nuovo operatore virtuale di telefonia mobile, come ad esempio quelle sul layout della SIM card di Spusu e sul numero dell’assistenza clienti.

Inoltre, è stata resa disponibile l’App ufficiale per dispositivi Android, pubblicata sul Google Play Store il 5 Giugno 2020. L’app ufficiale è anche su App Store per dispositivi iOS e anche su Huawei AppGallery.

Inoltre, è già noto che il prefisso 3780 sarà utilizzato per le nuove attivazioni. Il numero del Servizio Clienti di Spusu è il 3780101000 ed è anche possibile inviare una mail a ciao@spusu.it o tramite Whatsapp al 3780102000.

Attualmente, prima della conferenza, il sito dell’operatore mobile virtuale è ancora fermo alla home page con il logo e le informazioni sull’azienda.

Per conoscere tutte le novità degli operatori di telefonia, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb e rimanere sempre aggiornati sul mondo della telefonia mobile.

Segue la diretta live della presentazione del nuovo operatore virtuale di telefonia mobile.

10:20 – in attesa dell’avvio della conferenza.

10:30 – la conferenza si apre con un video di presentazione di Spusu, che anticipa già alcune caratteristiche dell’offerta, come la “Riserva Dati Spusu” che permette di riutilizzare il traffico dati non consumato, esattamente come fatto in Austria. Inoltre, l’operatore offrirà chiamate gratuite in Europa e punterà sul suo servizio clienti per supportare il cliente.

Le tre offerte di lancio di Spusu Italia sono Sole (S-ole), Mare (M-are) e Luna (L-una).

S-ole prevede 500 minuti verso numeri fissi e mobili nazionali, 10 Giga di traffico dati e 100 SMS, con la possibilità di immagazzinare fino a 20 Giga di riserva, al prezzo di 7,90 euro al mese.

M-are offre invece 1000 minuti verso numeri fissi e mobili nazionali, 200 SMS e 15 Giga di traffico dati con 30 Giga di riserva da accumulare, al prezzo di 9,90 euro al mese.

La terza offerta, L-una, offre invece 2000 minuti, 500 SMS e 50 Giga di traffico dati al prezzo di 13,90 euro al mese. Anche in questo caso c’è la possibilità di accumulare fino a 100 Giga di riserva. I Giga non consumati si potranno dunque utilizzare il mese successivo.

10:40 – Per il momento, Spusu non offre il servizio VoLTE nelle sue offerte, come confermato dai vertici dell’azienda nella conferenza odierna.

10:45 – nessun limite per l’attivazione delle offerte: tutti i clienti possono attivare l’offerta senza alcun limite o vincolo di permanenza e il sito dell’operatore sarà attivo già alla fine della conferenza, probabilmente alle 12. Le offerte saranno disponibili online per l’acquisto con la spedizione gratuita della SIM e l’attivazione direttamente da casa in autonomia.

Inoltre, in risposta a una domanda di MondoMobileWeb, Spusu ha confermato che, sia in Italia che in Austria, le eSIM arriveranno il prima possibile. Lo scopo dell’azienda è quello di puntare su tale tecnologia anche per una maggiore semplicità di distribuzione.

10:49 – I vertici hanno reso noto che la SIM e la sua consegna prevederanno un costo di 10 euro, mentre non sarà previsto un costo di attivazione per l’offerta scelta. La spedizione sarà affidata a Bartolini in tutta Italia. Ancora nessun focus sul segmento business da parte di Spusu in Italia, che si concentra attualmente sulle prime tre offerte di lancio sopra presentate.

10:57 – L’approccio iniziale di Spusu sarà solamente online, l’operatore non prevede dunque in questa sua prima fase un lancio dei suoi negozi fisici. In futuro, come ricorda Christian Anton, arriverà invece il momento dei primi negozi nelle principali città.

11:01 – Le offerte saranno utilizzabili anche in Unione Europea secondo quanto stabilito dal Regolamento UE in materia.

11:08 – Spusu promette di poter cambiare le offerte attive con il passare del tempo, senza limitazioni per il passaggio ad esempio da un’offerta più costosa a una più economica e senza alcun costo di cambio offerta. Inoltre, Spusu ha promesso che in futuro, quando disponibile, l’azienda offrirà ai suoi clienti anche il servizio 5G.

11:14 – C’è una promozione per i primi clienti, come conferma Christian Anton. Tutti i clienti che acquistano un’offerta per i primi tre mesi riceveranno una Riserva Dati già piena. Ad esempio, ordinando M-are con 15 Giga ogni mese disponibili, i clienti riceveranno già 30 Giga extra prima ancora di aver effettivamente “riempito” la riserva. La navigazione in tecnologia 4G sarà fino a 300 Mbit al secondo in download, secondo quanto dichiarano i vertici.

11:22 – Nessun vincolo contrattuale, il cliente potrà infatti in qualsiasi momento disattivare la sua offerta e passare ad altro operatore. Christian Anton e Karl Katzbauer hanno nuovamente ricordato l’importanza di un servizio clienti sempre attento alle richieste degli utenti e pronto ad aiutare in qualsiasi momento. Il customer service risponderà dall’Italia.

11:29 – Christian T. Anton in conferenza ha risposto a una domanda affermando che Spusu Italia permette ai clienti di effettuare chiamate internazionali dall’Italia verso i Paesi dell’Unione Europea senza alcun costo aggiuntivo. Inoltre, è stato ricordato che il sito sarà disponibile al termine della conferenza, con tutti i dettagli sulle offerte immediatamente attivabili.

11:35 – Termina la conferenza di lancio di Spusu Italia, il sito dovrebbe essere aperto a breve per permettere ai clienti di acquistare una delle prime tre offerte.

Si è inclusa la conferenza: Spusu è adesso disponibile in Italia e il sito ufficiale dell’operatore è già attivo per l’acquisto delle SIM. Anche il servizio clienti ha già iniziato a rispondere.

Le tre offerte di Spusu sono S-ole, M-are e L-una e possono essere attivate esclusivamente online da tutti i clienti interessati, con o senza richiesta di portabilità.

La prima offerta, S-ole, prevede 500 minuti, 100 SMS e 10 Giga di traffico dati al prezzo di 7,90 euro al mese, con la possibilità di convertire minuti, SMS e Giga non utilizzati in traffico dati aggiuntivo per il futuro per un massimo di 20 Giga di riserva.

L’offerta M-are offre invece 1000 minuti, 200 SMS e 15 Giga di traffico dati al prezzo di 9,90 euro al mese, con la possibilità di accumulare fino a 30 Giga di riserva da utilizzare.

Infine, l’offerta L-una prevede 2000 minuti, 500 SMS e 50 Giga di traffico dati al prezzo di 13,90 euro al mese, con la possibilità di accumulare fino a 100 Giga di riserva.

Tutte le offerte prevedono dunque la Riserva Dati Spusu, con cui i minuti, gli SMS e i Giga non utilizzati si trasformano in dati da usare in Italia il mese successivo.

I minuti e gli SMS inclusi nelle offerte in Italia sono verso tutti i numeri nazionali di rete mobile e rete fissa e in Roaming UE verso tutti i Paesi dell’Unione Europea.

Secondo quando riportato nel sito ufficiale dell’operatore e durante la conferenza, i minuti inclusi nell’offerta scelta possono essere utilizzati anche per telefonate dall’Italia verso un altro Paese dell’Unione Europea.

In caso di superamento dei minuti disponibili dell’offerta, le chiamate internazionali dall’Italia verso un altro Paese dell’Unione Europea prevedono un costo di 10 centesimi di euro al minuto e di 7 centesimi di euro per ogni SMS inviato.

La tariffa extrasoglia è a consumo: 9 centesimi di euro al minuto; sms a 9 centesimi di euro per ogni SMS inviato e 0,90 centesimi di euro per ogni MB consumato.

Come annunciato dall’azienda nel corso della presentazione, per le attivazioni nei primi tre mesi i clienti riceveranno già da subito la riserva piena, dunque avranno a disposizione i 20, 30 o 100 Giga di riserva già disponibili sin da subito. In seguito occorrerà invece “riempire” tale riserva con il traffico non utilizzato nel mese precedente.

Come confermato dal Servizio Clienti, 1 minuto di conversazione o 1 SMS non utilizzato verranno trasformati in 1 Megabyte di navigazione; il traffico dati non utilizzato sarà invece semplicemente portato al mese successivo.

Quanto alla navigazione in Roaming UE, questa prevede l’utilizzo dell’intero bundle di minuti ed SMS, ma è previsto un tetto al traffico dati utilizzabile, come stabilito anche dal Regolamento UE in materia e pari a 3,7 Giga per l’offerta Sole, 4,6 Giga per l’offerta Mare e 6,5 Giga per l’offerta Luna.

I Paesi dell’Unione Europea sono Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Gibilterra, Gran Bretagna, Grecia, Guadalupa, Guyana francese, Irlanda, Islanda, Italia, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Martinica, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Territori francesi nell’Oceano Indiano e Ungheria.

Le offerte prevedono la navigazione su rete WindTre in 4G fino a 300 Mbit al secondo in download e 50 Mbit al secondo in upload, senza costi di attivazione e con un costo per la SIM (con spedizione inclusa) pari a 9,90 euro come riportato nei documenti di trasparenza tariffaria. In conferenza, i vertici avevano parlato di 10 euro di attivazione, probabilmente arrotondando la cifra indicata invece sui documenti dell’operatore.

L’acquisto delle offerte online può essere effettuato con addebito su carta di credito e conto corrente. Se il cliente sceglie una modalità di pagamento ricorrente, la tariffa si rinnoverà automaticamente e i costi saranno addebitati 3 giorni prima dell’inizio del primo periodo di fatturazione.

Il cliente può comunque decidere di cambiare la modalità di pagamento accedendo al suo profilo o contattando il servizio clienti. In tal senso, si segnala che per il momento i tagli di ricarica sono di 10, 20 e 30 euro. L’accesso ai servizi VAS a sovrapprezzo è invece disattivato di default, ma il cliente può riattivarla dal suo profilo.

L’operatore non prevede una durata minima per il contratto e dunque il cliente può effettuare in qualsiasi momento la disdetta, che entrerà in vigore alla fine del periodo di fatturazione in corso. E’ inoltre possibile cambiare gratuitamente la propria offerta con un’altra proposta dall’operatore, anche caratterizzata da un prezzo più basso.

Per fare ciò, il cliente può contattare il servizio clienti al numero sopra indicato, che risponde dal lunedì al venerdì dalle ore 08:00 alle 20:00 e il sabato dalle ore 09:00 alle 18:00.

Nelle condizioni generali di contratto si legge che se il cliente non ricarica la sua SIM per 3 mesi, il contratto verrà automaticamente annullato dall’operatore.

In caso di credito insufficiente il cliente sarà tariffato a consumo a 9 centesimi di euro al minuto per il traffico voce, 9 centesimi di euro per ogni SMS inviato e 0,90 centesimi di euro per ogni MB consumato. Inoltre verrà addebitato 1 euro al mese per la raggiungibilità passiva.

Ecco gli altri costi di Spusu come vengono indicati nell’ultima pagina nei documenti di trasparenza tariffaria delle attuali tariffe in commercio: 4 euro in caso di danneggiamento o mancata restituzione della scheda SIM in caso di esercizio del diritto di recesso; massimo 10 euro per le spese in caso di pagamento con carta di credito non riuscito (iva esclusa); massimo 5 euro per le spese in caso di addebito SEPA non riuscito (IVA esclusa).

Testo a cura di Alberto Ferrante con la collaborazione di ZioTel. Ultimo aggiornamento: 23:43 del 15 Maggio 2020.

Aggiornamento 17 Giugno 2020

MondoMobileWeb ha contattato Spusu per alcuni dettagli sulla componente delle chiamate internazionali delle sue offerte. E’ stato confermato che il traffico voce incluso nelle tre offerte di lancio dall’Italia sarà utilizzabile anche per chiamate verso numeri fissi e mobili in Unione Europea, senza costi extra.

La pagina di trasparenza tariffaria è stata aggiornata e adesso viene specificato il capitolo sulle tariffe a consumo, chiamato “Costi dopo aver consumato le unità incluse” che non si applica finché sono disponibili minuti nel bundle dell’offerta attiva. Verso i Paesi Extra-UE, invece, interviene sempre la tariffa a consumo variabile a seconda del Paese. Anche in questo caso, le chiamate extra-UE tariffate come previsto dal documento di trasparenza tariffaria si intendono verso numeri fissi e mobili.

Nel documento di trasparenza tariffaria non è invece indicato che è possibile effettuare chiamate internazionali dall’Italia verso i Paesi dell’Unione Europea alle stesse condizioni nazionali, verso fissi e mobili. L’informazione è comunque riportata in altre pagine del sito.

Aggiornamento 19 Giugno 2020

Spusu ha aggiornato anche le condizioni presenti nella “Carta dei Servizi di Telefonia Mobile“. Se prima c’era scritto “Se non ricarichi la tua scheda SIM per 3 mesi, il tuo contratto viene automaticamente annullato” adesso nel documento aggiornato c’è scritto: “Se non ricarichi la tua scheda SIM per 15 mesi, il tuo contratto viene automaticamente annullato“.

Non viene più addebitato 1 euro al mese per la raggiungibilità passiva (ndr non è mai successo visto che l’operatore è nato solo 4 giorni fa). L’operatore ha spiegato alla Redazione di MondoMobileWeb che ha tutto l’interesse di essere trasparente e di rispettare le normative AGCOM (ndr si invitano i lettori a raccontare tutte le criticità nei commenti).

Per adesso la navigazione di Spusu utilizza l’ip tedesco e dovrà sistemare il problema della geolocalizzazione.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button